In che modo i web designer possono fornire le proprie recensioni di fine anno

0

Sai che le tue capacità di progettazione sono all'altezza. Dai layout web alle interfacce utente, impressioni costantemente sia i compagni di squadra che i clienti. Sei un vero anticonformista del web design. Ma nell'ambiente di lavoro moderno, devi anche essere un manager, indipendentemente dal fatto che tu sia responsabile o meno di qualcun altro.

Anche se non sei il capo di te stesso, è probabile che tu sia uno dei pochi designer nel tuo ufficio: molte aziende impiegano solo un singolo designer o un piccolo team di essi. E mentre è bello poter salire di livello in tempi relativamente brevi, i tuoi progressi in avanti dipendono anche da quanto bene riesci a gestire lo sviluppo della tua carriera. Dimostra che il tuo lavoro ha valore ed è più probabile che datori di lavoro e clienti riconoscano il tuo valore complessivo. Ciò significa, tuttavia, che potresti aver bisogno di esaminarti più da vicino di quanto hai fatto in passato.

In breve? Vale la pena essere autocritici. Per aiutarti a iniziare, abbiamo sviluppato alcuni suggerimenti su come i designer possono fornire le proprie revisioni delle prestazioni di fine anno alla fine dell'anno. Tratteremo alcuni standard comuni di autovalutazione e discuteremo di come i designer possono utilizzare le autovalutazioni per favorire il loro sviluppo personale e professionale.

Perché fare un'autovalutazione?

L'auto-revisione può fare molto per i web designer. Tutti i grandi artisti, ingegneri e creatori criticano se stessi e migliorare gli errori del passato è una componente importante di una formazione di successo. Esaminando cosa hai fatto bene e cosa avresti potuto fare meglio durante lo scorso anno, ottieni informazioni su come puoi migliorare e crescere.

Costruisce il tuo set di abilità

Dopo aver valutato i tuoi punti di forza e di debolezza, puoi permetterti di essere selettivo riguardo alle abilità che scegli di sviluppare. Se sei completamente all'oscuro di ciò che devi fare per svilupparti, tuttavia, non saprai mai quale tipo di formazione e miglioramento dovresti intraprendere e perderai tempo e denaro provando cose che non funzionano davvero. L'autovalutazione ti dà un timone per far avanzare la tua carriera e promuove uno sviluppo professionale più intelligente.

Potresti imparare qualcosa sulla comunicazione

I lavori che completi non sono solo scambi del tuo lavoro in cambio di un compenso. Sono relazioni create – tra te e un cliente, o un supervisore, o un team. Usa la tua autovalutazione per saperne di più su queste relazioni e interazioni, in modo che non fungano da ostacoli in futuro.

I designer spesso trascurano gli aspetti comunicativi e interattivi della loro professione. Ma essere in grado di guidare un cliente o lavorare con un team è di per sé una forma d'arte e influisce sul successo che puoi avere alla fine. Devi sapere come aiutare coloro con cui lavori a sviluppare idee, aiutare i clienti a rendere i concetti più concreti e iniettare il tuo senso del design nei progetti, tra le altre cose. Se non ti stai già valutando sulle capacità comunicative, sei molto indietro rispetto alla curva.

L'autovalutazione ci insegna come lavorare in modo più efficiente

Il tempo non è sempre denaro. I designer non possono semplicemente registrare ore per essere pagati: devono produrre grandi progetti, rispondere ai feedback e crescere insieme al loro lavoro. Il problema? Puoi fare solo così tanto nel tempo che hai.

Valuta la progressione dei lavori che hai completato nell'ultimo anno. Pensa a quanto tempo hanno impiegato rispetto al programma che volevi mantenere e identifica come e perché si sono verificate discrepanze. I problemi comuni che scopri, che si tratti di scarsa familiarità con uno specifico flusso di lavoro di Adobe Photoshop o con una libreria Javascript di terze parti, potrebbero rendere più facile evitare ripetuti contrattempi.

Ti fa guadagnare leva

Le autovalutazioni non sono utili solo per lo sviluppo personale. Puoi anche usarli per giustificare gli avanzamenti di carriera, dalle promozioni agli aumenti. Supponiamo che il tuo supervisore diretto non sappia assolutamente nulla del codice PHP che garantisce il funzionamento del carrello della tua azienda. Quelle sottili modifiche alla codifica che hai apportato per ridurre i tempi di attesa e offrire un'esperienza utente più positiva non varranno molto se non puoi dimostrare che hanno effettivamente portato a guadagni di redditività.

Se, tuttavia, includi statistiche verificabili nelle tue auto-revisioni, scoprirai che ti dà potere contrattuale. Quando puoi dimostrare che il lavoro che svolgi genera rendimenti effettivi, è molto più facile dimostrare il tuo valore, soprattutto quando si tratta di ottenere una promozione o aumentare lo stipendio.

Scegli criteri legittimi

La tua recensione non significherà molto se non lo fai in modo legittimo. Scegli criteri di autovalutazione che diano autenticità e legittimità al processo.

Ricorda che il tuo codice, layout e tipografia hanno valore artistico e valore intellettuale oltre al loro valore commerciale. E mentre dovresti assolutamente valutare ciò che fai in base alla gioia che ti porta, questo è completamente separato dalla retribuzione, dalle referenze o da altri effetti sulla carriera che offre.

Scegli i criteri di valutazione con particolare attenzione a:

  • Cose che puoi quantificare numericamente, come il numero di progetti clienti che hai supervisionato o i cambiamenti nelle vendite web a seguito di un'idea che hai implementato.
  • Profitti a cui hai contribuito, ad esempio commissioni di progetto pagate. Non aver paura di aprire un foglio di calcolo.
  • Follower di Twitter, Mi piace di Facebook o altri contributi sociali, incluse menzioni in comunità professionali o blog di design, che attirano l'attenzione e il buzz per la tua azienda.
  • Progetti o iniziative che hanno contribuito a mettere in atto un vero cambiamento nella tua organizzazione.
  • Feedback da clienti, membri del team e altri colleghi. Considera sia le recensioni scritte che i commenti informali.
  • Tempo perso, usato in modo improprio o sprecato, o progetti che hanno mancato il bersaglio. Sii onesto sui tuoi difetti: le valutazioni che li escludono non sono efficaci.

Implementa le metriche delle prestazioni

Prendi i tuoi criteri e crea una scala numerica per valutare come hai fatto negli ultimi 12 mesi. Non devi occuparti della contabilità o dell'algebra lineare, ma rendi più semplice tracciare visivamente i tuoi progressi utilizzando un foglio di calcolo o un'applicazione simile.

Se hai problemi a orientarti con il monitoraggio del tempo o i fogli di calcolo, ci sono molte opzioni disponibili. Microsoft Office, Asana, Trello e una miriade di altre app a pagamento, gratuite e predisposte per dispositivi mobili rendono facile iniziare.

Ricorda che la semplicità è il tuo obiettivo generale. Se devi fare molto lavoro per tenere traccia delle tue prestazioni, sarà molto più difficile mantenere l'abitudine. Indipendentemente dal tipo di pianificatore che ti senti a tuo agio nell'usare, integralo semplicemente nella tua routine per ottenere una lettura migliore e più obiettiva della tua produttività e delle tue prestazioni.

Misura la qualità di ciò che produci

Prendere in considerazione il feedback dei supervisori e dei clienti sui prodotti finali. Se non lo fai già, invia e-mail di follow-up dopo i progetti o tieni traccia dei sondaggi sulla soddisfazione del cliente che la tua azienda già esegue. Quando lavori per supervisori che hanno molto da fare, può essere utile documentare le loro risposte informali al tuo output.

Un altro modo per valutare la soddisfazione del cliente e la qualità del tuo lavoro? Notando quanto è durato dopo averlo creato. Abbiamo tutti faticato su un progetto solo per far decidere a un cliente che desiderava un design completamente diverso dopo solo poche settimane. Il modo in cui hai svolto il lavoro potrebbe avere qualcosa a che fare con la sua durata? Come professionista, è importante valutare l'utilità a lungo termine del tuo lavoro e il suo impatto a breve termine.

Sollecitare critiche imparziali

Forum di design, riviste online e altre risorse della community sono tutte preziose fonti di informazioni e valutazioni. Non devi cambiare completamente la tua tecnica per soddisfare i capricci di qualcuno su Internet, ovviamente, ma puoi imparare qualcosa di positivo pubblicando i tuoi contenuti e chiedendo feedback su community come Behance, Cargo Collective, Dribbble e Coroflot.

Chiedere alle persone di criticare il tuo lavoro può essere un calvario, soprattutto se non sei preparato per le risposte che ricevi. Anche se di solito va bene pubblicare un progetto su un forum come /r/web_design di Reddit con un tag di critica generale e una breve nota di presentazione del progetto, potresti trovare utile sollecitare una risposta più mirata.

Ad esempio, se hai creato un'interfaccia utente funzionale del portale Web, puoi chiedere specificamente alle persone di commentare quell'aspetto del design. Far sapere alle persone quali erano gli obiettivi o i termini del progetto originale è un buon modo per ottenere una prospettiva obiettiva sull'opportunità o meno di colpire nel segno. La ricerca attiva di critiche al proprio lavoro sarà anche un punto di forza per manager e datori di lavoro.

Scandaglia le profondità dello Zeitgeist

Se non sei al passo con le tendenze recenti nel mondo del design, prenderti un momento per recuperare il ritardo può aiutare a fornire un contesto per il tuo lavoro. Ancora una volta, non devi sacrificare il tuo stile personale per il bene delle tendenze, ma può aiutarti a capire dove si trovano le tue creazioni rispetto a cos'altro c'è là fuori. Questo può anche fornirti una preziosa ispirazione. Assicurati di controllare i blog come ma galleggia?, Design Work Life, è progettato, The Ministry of Type, Little Big Details, ux movement, Smashing Magazine e, naturalmente, Instant Shift.

La valutazione reale

Ora che hai trovato criteri e una sorta di sistema di valutazione, mettili a frutto. Valuta le tue prestazioni in ciascuna area, assicurandoti di notare in che modo i diversi lavori, attività o progetti che hai intrapreso hanno avuto un impatto sulle tue prestazioni.

Ricordati di formalizzare il tuo processo di revisione conservando i registri. Sebbene tu possa essere l'unica persona che abbia mai visto questa documentazione, può servire come riferimento vitale in seguito. I record di revisione sono particolarmente importanti per coloro i cui percorsi di carriera alla fine cambiano o seguono corsi non convenzionali. Supponi di finire per diventare un libero professionista mentre sei tra un lavoro e l'altro. Anche se tenere d'occhio i soldi che guadagni è un modo intelligente per tenere traccia della tua produttività, anche avere un record formale di auto-revisione a cui fare riferimento può essere d'aiuto. I designer spesso si destreggiano tra più compiti, gestendo codice, layout web visivi, loghi e altri elementi di branding in modo intercambiabile. Tieni registri di revisione che ti consentano di determinare quali delle tue numerose responsabilità professionali sono le più redditizie.

Infine, quando crei i record, includi sempre note complete. Assicurati di annotare i riferimenti alle revisioni del supervisore, ai progetti dal vivo e ad altri esempi del tuo lavoro. Questi collegamenti possono dare più peso alla tua recensione, se devi trasmetterla a un datore di lavoro. E, se li hai tutti in un unico posto, è più facile inserirli in un curriculum o in un portfolio.

L'ostacolo finale

Valutare te stesso in modo critico e imparziale è difficile per chiunque, inclusi i designer. Mantenere un atteggiamento impersonale è l'unico modo per superare la tua apprensione riguardo alla revisione del tuo lavoro e iniziare effettivamente a valutarti in modo costruttivo.

Trova una via di mezzo spassionata e giudica te stesso nel modo più accurato possibile, senza ignorare i problemi o rimproverarti per gli errori del passato. Ricorda che gli errori sono solo errori fino a quando non li correggi. Stringere i denti e valutare te stesso in modo accurato ed efficace è il modo migliore per iniziare.

Stai già eseguendo le tue revisioni di fine anno? Fateci sapere le vostre tecniche nei commenti.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More