I 10 migliori modi per combattere il comunalismo

0

Possiamo vedere l’ascesa di forze politiche realmente motivate dalla comunità all’interno di tutti i paesi, compresi quelli come l’India. È importante tenere presente che le motivazioni religiose possono essere estremamente pericolose e possono provocare spargimenti di sangue. I carrieristi politici andranno in qualsiasi misura a mettere a repentaglio la vita dei cittadini comuni. Questo è il motivo per cui non ci penseranno due volte prima di indulgere in attività velenose come vomitare odio contro una particolare comunità, razza, etnia, religione ecc. Solo se le masse in generale sono razionali e consapevoli, non saranno influenzate. Questo è un compito difficile, ma deve essere raggiunto attraverso il duro lavoro e la perseveranza da parte di individui ben intenzionati. I seguenti sono i 10 modi migliori per affrontare il comunalismo.

10 modi migliori per combattere il comunalismo:

1 Usa la logica umanistica più semplice

Nonostante le nostre differenze, che siate cristiani, buddisti, indù, musulmani, sikh o di qualsiasi altra comunità, siamo tutti fatti di carne e ossa. Questa è un’affermazione molto potente e le persone saranno in grado di relazionarsi ad essa senza troppe difficoltà. L’umanesimo fa appello a tutti, perché la maggior parte delle persone crederà in un approccio pacifico e non violento quando si tratta di conflitti. Solo impegnandoci in una conversazione approfondita possiamo essere sicuri che la persona stia davvero assimilando le informazioni che stiamo fornendo.

2 Chiedi alle persone di essere razionali

La falsificazione della storia è una strategia molto comune degli elementi comuni. Se guardiamo ad alcune delle principali controversie etniche o territoriali odierne, scopriremo che nella maggior parte dei casi si riduce sempre a una sorta di contestazione sullo spazio, l’identità e il senso di appartenenza. La Babri Masjid è stata distrutta in modo molto controverso e il mondo intero ha assistito scioccato. L’India è orgogliosa di definirsi la più grande democrazia e tuttavia non può proteggere i diritti religiosi della minoranza. Inoltre, bisogna sempre leggere la storia in modo oggettivo, da un punto di vista materialistico. Diventare tutto sentimentale al riguardo non aiuterà.

3 Contrastare il tipo di logica "Ero qui prima"


Questo tipo di ragionamento non ci porta da nessuna parte. Un buon esempio sarà il conflitto tra Israele e Palestina. O il tiro alla fune per il Kashmir. Alla gente del Kashmir non viene veramente chiesto cosa vogliono. Invece, sia l’India che il Pakistan cercano di stabilire la loro egemonia su questo pezzo di terra. La storia è troppo complessa per approfondire, ma solo una cosa qui sarà sufficiente: non ha senso affermare chi fosse l ‘"abitante originario" di un luogo. Possiamo tornare indietro nel tempo e trovare una comunità diversa che viveva lì!

4 Essere comprensivi


Ogni volta che ti confronti con una persona che ha una mentalità comune, l’idea dovrebbe essere quella di sensibilizzare immediatamente quella persona sulla condizione affrontata dal gruppo a cui è ostile. Ad esempio, qualsiasi estremista indù anti-musulmano dovrebbe essere informato dei vari rapporti come quelli della Commissione Mishra che mostrano chiaramente come le sezioni minoritarie siano sfruttate socioeconomicamente. Alcuni potrebbero persino essere in grado di entrare in empatia sulla base delle proprie esperienze.

5 Comprendere la complessità sociale nella sua totalità


Sarebbe piuttosto sciocco pensare che mantenere la legge e l’ordine usando la coercizione e la forza possa effettivamente aiutare a prevenire le rivolte. I luoghi in cui le varie comunità vivono insieme dovrebbero essere visitati da persone amanti della pace e le interazioni dovrebbero essere incoraggiate e avviate. I bambini possono diventare grandi mascotte di pace. Hanno una naturale innocenza che può catturare il cuore della maggior parte. Anche la proiezione di documentari su rivolte precedenti e sulla distruzione indiscriminata di proprietà e di vite umane inestimabili può essere di grande aiuto.

6 Costruire la solidarietà ai vari livelli della società


Diverse comunità rimangono intrecciate e interdipendenti. Queste reti e questi canali devono essere esplorati a fondo. Ad esempio, le persone dovrebbero essere incoraggiate a esplorare le loro altre identità oltre a quella religiosa. Può essere nazionale o anche molto più piccolo, come quello di un certo gruppo professionale o anche di una scuola e così via. Più queste comunità si impegnano l’una con l’altra a un livello normale, vedranno che non sono affatto diverse.

7 Combattere i pregiudizi quotidianamente


Purtroppo siamo cresciuti in una società che non sa come celebrare la diversità. Ecco perché rabbrividiamo alla prospettiva di dover condividere lo spazio con “l’altro". Anche questa mentalità deve cambiare. Tuttavia, anche la mente della persona deve essere sufficientemente ricettiva. Chiedere alle persone di essere calme e semplicemente guardare attraverso il prisma dell’umanesimo può essere molto efficace.

8 Promuovere una cultura secolare


Ci sono molte festività religiose. In primo luogo, si può chiedere a qualsiasi persona di qualsiasi comunità di godersi qualsiasi festa religiosa. Questo romperà il ghiaccio. In secondo luogo, dovrebbero essere compiuti sforzi per incoraggiare forme alternative di festività culturali non legate alla religione. Poster, dipinti, canzoni, spettacoli di strada possono aiutare a costruire il ponte.

9 Imparare dal passato


La storia ci insegna ad essere pazienti e attenti. Non dobbiamo lasciare che le reazioni istintive predominino. Ad esempio in India, c’era e in effetti c’è ancora un enorme clamore, con campi ideologicamente divisi, sull’opportunità di un tempio in quello che viene chiamato Ram Janmabhoomi da alcuni aderenti all’induismo, ad Ayodhya o in una moschea. L’esperienza mostra chiaramente che la negoziazione con il paziente da sola può risolvere il problema.

10 Immaginare una società migliore


Soprattutto, è necessario costruire una visione per una società alternativa, libera da tale odio. La vera democrazia significherà accettare le ricche forme di diversità culturale, etnica, sessuale e varie altre in cui viviamo. Abbracciare l ‘”altro” dovrebbe essere il tema di questa società migliore. Si dovrebbe cercare di trovare modi per realizzare una tale esistenza per rendere veramente la nostra vita più significativa.

Scritto da: Kisholoy Mukherjee

Fonte di registrazione: wonderslist.com

I commenti sono chiusi.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More