L’arte di massimizzare l’impatto dei tuoi contenuti

3

Vuoi portare più traffico al tuo negozio online? Vuoi più coinvolgimento sul tuo sito? Vuoi che i tuoi potenziali clienti trovino te invece dei tuoi concorrenti?

Tre domande e una sola risposta: Contenuto.

Il content marketing è l'epitome del marketing digitale in questi giorni. Gli acquirenti moderni non sono interessati ad ascoltare un discorso di vendita; riconoscono un annuncio quando ne incontrano uno. Il content marketing risolve questo problema creando valore per i clienti prima ancora che prendano in considerazione l'acquisto!

Infatti, il content marketing ha dimostrato di generare tre volte più lead rispetto ad altre strategie.

La maggior parte delle persone inizia sempre con un motore di ricerca e cerca prodotti e marchi specifici prima di effettuare un acquisto. Cercano con frasi come "il costo dell'assicurazione di un'auto" o "come scegliere un piano assicurativo?"

In questo caso, se gestisci un'agenzia assicurativa, un individuo che digita queste frasi è il tuo potenziale cliente. Tuttavia, se il tuo sito non è ottimizzato per questi utenti, i tuoi clienti non ti troveranno. Pertanto, non solo è importante ottimizzare il tuo sito per le parole chiave, ma è altrettanto importante fornire contenuti che rispondano alle domande dei tuoi lettori.

I contenuti che affrontano i punti deboli e forniscono informazioni pertinenti sono ciò che i tuoi clienti vogliono leggere. Fornire contenuti credibili e affidabili consente al tuo marchio di fare appello a coloro che potrebbero effettuare un acquisto.

L'importanza dei contenuti di qualità

Quindi, ora che sappiamo che i contenuti sono fondamentali per aumentare la visibilità del tuo marchio digitale, sapere quali contenuti creare è fondamentale. La creazione di contenuti richiede obiettivi chiari e un piano strategico in atto per massimizzare l'impatto di ogni pezzo che crei.

Gli studi hanno dimostrato che uno dei principali fattori che contribuisce al successo del marketing dei contenuti dei marketer è una strategia di contenuto definita.

Tuttavia, solo il 37% delle organizzazioni dispone di una strategia documentata.

L'obiettivo è quello di concentrarsi sulla qualità dei contenuti piuttosto che sulla quantità. Un pezzo creativo e ben studiato può fare molta strada e avere un impatto maggiore, rispetto a 10 pezzi più piccoli. Infatti, secondo le linee guida per la valutazione della qualità della ricerca di Google, è probabile che i marchi che copiano i contenuti con uno sforzo minimo o nullo e la creazione manuale abbiano un punteggio basso nelle classifiche di ricerca!

Inoltre, i proprietari di siti Web dovrebbero anche rivedere periodicamente i post e gli articoli del proprio blog per assicurarsi che le informazioni pubblicate siano aggiornate. I siti non gestiti con contenuti fuorvianti riceveranno valutazioni EAT (competenza, autorità e affidabilità) basse.

Cosa costituisce il marketing dei contenuti?

Prima di discutere suggerimenti, trucchi e tecniche per migliorare il tuo content marketing, vediamo come l'industria definisce il content marketing:

È una tecnica di marketing che comprende la creazione e la distribuzione di contenuti di valore, coerenti e pertinenti per acquisire un pubblico mirato.

L'enfasi qui è sulla parola "prezioso": questo è ciò che differenzia il content marketing da altre forme di marketing.

Inoltre, è importante suddividere la parola "contenuto" qui. Si presenta sotto forma di pubblicità televisive, video, post sui social media, podcast, articoli e cartelloni pubblicitari, essenzialmente qualsiasi informazione progettata per mettere le informazioni di fronte a un pubblico.

In generale, i contenuti vengono creati per aumentare la consapevolezza del marchio e guidare l'azione redditizia dei clienti.

Tecniche attuabili che guidano le vendite

Diamo un'occhiata a come le aziende possono utilizzare il content marketing per incrementare le vendite:

1 Una strategia multicanale

Se la tua strategia di contenuti contiene solo fogli e brochure, allora devi incorporare un mix di contenuti per attrarre, coinvolgere e convertire il tuo pubblico. Ciò significa pubblicare infografiche dettagliate, guide, e-mail, case study, white paper e video.

Incorporare un mix di contenuti può aiutarti a ottenere lead qualificati, aumentare la consapevolezza del marchio, costruire relazioni autentiche con leader e clienti del settore, generare più traffico e persino ottenere affari ripetuti nel tempo.

Ecco le diverse forme di contenuto di cui puoi usufruire:

Contenuto di lunga durata

Non c'è alcun sostituto per i contenuti originali pubblicati sulle principali pubblicazioni e siti Web online. Stabilisce l'autorità della tua azienda nel settore e nello spazio online.

Contenuti di lunga durata ben studiati e credibili (un minimo di 1200 parole) sono un ottimo modo per guadagnare la fiducia dei tuoi clienti; promuove la tua immagine di esperto del settore, aumentando così la probabilità di condivisione sulle piattaforme social.

Tutto ciò alla fine si traduce in una migliore consapevolezza del marchio.

Infatti, secondo il blog di Google Webmasters Central, quasi il 10% degli utenti cerca quotidianamente risorse online per apprendere informazioni su un argomento ampio. Questo è un suggerimento suggestivo che Google classifica bene i contenuti di lunga durata.

Infografica

Se stai cercando un modo per pubblicare informazioni complesse attraverso contenuti facili da consumare, l'inforgrafica è la strada da percorrere. Le infografiche danno vita ai dati con il giusto mix di informazioni visive e testuali che attirano i tuoi clienti target.

Infografiche ben realizzate che sono anche pertinenti e preziose vengono condivise tre volte di più sui social media rispetto a qualsiasi altro tipo di contenuto.

Inoltre, puoi utilizzare un singolo pezzo di infografica per la promozione su piattaforme social o negli e-book. Ti danno più soldi per il tuo dollaro!

Contenuti video

I video sono un potente mezzo di narrazione. Possono facilitare le idee influenti della tua azienda, gli sforzi sui contenuti sperimentali e le campagne promozionali attraverso una combinazione di testo, movimenti e immagini, sviluppando una relazione duratura tra il tuo pubblico e il tuo marchio.

Questo è davvero il momento migliore per creare contenuti video perché i video online rappresentano l'82% del traffico web. Infatti, secondo Google, 6 persone su 10 preferiscono guardare video online.

Quando si tratta di migliorare il posizionamento nelle pagine dei risultati di ricerca, gli esperti di marketing affermano che incorporare la parola "video" nell'oggetto delle e-mail ha aumentato le percentuali di clic di quasi il 65%.

I video possono:

  • Funzionano bene in formati brevi e lunghi, dai videomessaggi su Instagram ai lunghi documentari
  • Servire come pezzi tempestivi che incoraggiano le conversazioni
  • Essere presentato come pubblicità pre-roll o come fonte di informazioni autonoma
  • Essere ripubblicato, riconfezionato e riproposto insieme ad altri sforzi SEO

È importante notare qui che, come con ogni altro sforzo di marketing dei contenuti, lo storytelling basato su video dovrebbe essere supportato da un piano strategico che delinea il messaggio principale del tuo marchio. Inoltre, dovrebbe idealmente valutare la reazione del pubblico dopo aver visualizzato il contenuto e includere un piano che delinea il passaggio successivo che desideri che il tuo pubblico compia dopo la visualizzazione.

2 Ottimizza i tuoi contenuti per la ricerca vocale

La ricerca vocale è di gran moda in questo momento! Le principali società di ricerca prevedono che entro il 2020 quasi il 50% di tutte le ricerche sul Web sarà condotto tramite voce.

I marchi possono anticipare la curva elaborando una strategia di ottimizzazione per la voce. Statista riferisce che il 43% delle persone ha affermato di aver utilizzato la ricerca vocale perché è molto più semplice e veloce rispetto alla digitazione di una query.

Quindi cosa significa questo per le strategie di content marketing?

Poiché il modo in cui le persone fanno domande sui motori di ricerca è cambiato, il contenuto restituito nei risultati di ricerca deve soddisfare anche queste query in linguaggio naturale.

Ecco perché l'ottimizzazione per la ricerca vocale può aiutare a generare lead e aumentare le vendite.

Ti offre l'opportunità di trarre vantaggio dagli snippet in primo piano

Google ha rivoluzionato l'esperienza di ricerca degli utenti attraverso i Featured Snippet. Questi appaiono nella parte superiore dei risultati di ricerca (denominati "Posizione 0") come frammenti di testo straordinari. Più della metà di tutti i clic proviene da queste "ricerche senza clic".

Ecco un esempio di snippet in primo piano:

Forniscono risposte rapide e informazioni pertinenti agli spettatori a colpo d'occhio, rendendo superfluo il click-through su un sito web.

Inoltre, gli snippet in primo piano guidano i risultati della ricerca vocale. Attualmente, l'Assistente Google e Google Home leggono gli snippet come risposta alle ricerche vocali. Abbastanza presto, l'ottimizzazione per gli snippet diventerà la massima priorità di ogni proprietario di marchio.

Cosa sai fare?

Ecco come puoi ottimizzare i tuoi contenuti per gli snippet in primo piano:

  • Rendi i tuoi contenuti attraenti e completi
  • Identifica e rispondi alle domande più frequenti sulla tua attività
  • Garantire un uso corretto delle parole chiave e una meta descrizione ben formata
  • Tieniti aggiornato con le linee guida per i motori di ricerca di Google
  • Assicurati che le informazioni nei tuoi contenuti siano posizionate in posizioni facili da trovare

3 Soddisfa i requisiti dell'intento di ricerca degli utenti

Sapevi che Google e altri motori di ricerca guardano oltre i tradizionali fattori di ranking come titoli, parole chiave e meta tag quando classificano i siti nella pagina dei risultati di ricerca?

Sebbene includere parole chiave a coda lunga e molti backlink sia ancora fondamentale quando si ottimizza il sito per la SEO, c'è un'altra cosa a cui devi prestare attenzione: il contesto della tua query di ricerca, ovvero ciò che il tuo cliente sta realmente cercando quando cerca determinati termini.

Questa è l'intenzione dell'utente.

Una volta comprese le intenzioni dei tuoi visitatori, puoi ottimizzare i tuoi contenuti per soddisfare le loro esigenze informative.

Questo ulteriore livello di misurazione dell'intenzione degli utenti amplia il tuo percorso per lo sviluppo di strategie SEO efficaci che arricchiscono l'esperienza di ricerca degli utenti.

Non esiste una strategia valida per tutti quando si tratta di ottimizzare l'intento dell'utente; tuttavia, ci sono alcuni modi tattici che migliorano le conversioni:

Analizza i migliori siti di ranking attuali

A seconda delle parole chiave mirate, digita una query nella casella di ricerca e scansiona i risultati. I risultati sono post sul blog? Sono guide complete? Scorri le pagine della concorrenza per avere un'idea di come ottimizzare in modo efficiente il tuo sito.

Una strategia mirata alla creazione di contenuti

Tenendo presente che devi adattare il linguaggio e la struttura dei tuoi contenuti in base a ciò che i tuoi lettori cercano di ottenere, hai bisogno di un approccio mirato. Ciò comprende:

  • Includere le parole chiave del prodotto nel titolo in modo che i tuoi utenti conoscano immediatamente lo scopo del sito.
  • Includendo una meta descrizione che descriva cosa fa il tuo marchio e chi servi.
  • Incorporando FAQ comuni (e brevi) nel titolo. Questo è un ottimo modo per rispondere alle domande degli utenti in modo completo e diretto.

4 Usa contenuto interattivo

Come risulta dal nome, il contenuto interattivo richiede un coinvolgimento attivo da parte dei suoi utenti. Piuttosto che essere un utente passivo, l'utente fa parte di un'esperienza dinamica a due vie.

L'obiettivo è catturare l'attenzione dei tuoi visitatori e incoraggiarli ad agire come fare clic su un pulsante per rivelare maggiori informazioni su un argomento, rispondere a una serie di domande o calcolare un punteggio o qualsiasi altro risultato.

Ecco un esempio:

Alcuni dei primi 5 tipi di idee di contenuti interattivi utilizzati dai professionisti del marketing includono concorsi, calcolatrici, quiz, infografiche interattive e valutazioni. Inoltre, puoi esplorare ancora più opzioni aggiungendo video in diretta e video a 360 gradi.

Secondo il Content Marketing Institute, i contenuti interattivi ti forniscono una visione migliore di ciò che i tuoi lettori stanno cercando di ottenere; ti dà l'opportunità di avere una conversazione con il tuo cliente invece di fargli semplicemente scorrere il tuo sito.

Inoltre, i contenuti interattivi sono ottimizzati per i dispositivi mobili, facilitando la scansione di questi siti da parte dei motori di ricerca, migliorando così le classifiche organiche dei tuoi contenuti.

Man mano che il content marketing riguarda meno il numero di parole che metti su una pagina e più l'esperienza utente che crei, i contenuti interattivi continuano a svolgere un ruolo significativo nel promuovere un tasso di coinvolgimento più elevato. Ciò non sorprende poiché anche la forma più semplice di contenuto interattivo richiede un certo grado di interazione per sua stessa natura.

Pensiero conclusivo

Il content marketing è uno dei modi più efficaci con cui un'azienda può dimostrare la propria esperienza e fornire informazioni preziose ai potenziali clienti. Stabilisce la posizione dell'azienda come risorsa di riferimento nel settore attraverso post di blog, white paper, video e altro ancora.

È importante ricordare che il content marketing è una strategia a lungo termine, quindi avrai bisogno di un piano definito e di una strategia ponderata per assicurarti che il tuo investimento e il tuo tempo siano ricompensati.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More