I 10 migliori film di Hollywood con trama femminista

0

Le donne e i diritti delle donne sono sempre stati una questione di sensibilità in tutte le età. Dall’alto medioevo fino ad oggi questo genere non è mai stato pienamente soddisfatto del comportamento con cui viene affrontato. È stata una strada davvero difficile per le donne per quanto riguarda il diritto di voto alla parità di diritti come uomini e la lotta è ancora in corso perché c’è molto altro da fare. Anche l’industria cinematografica di Hollywood non è risparmiata dal predominio maschile nonostante la maggiore efficienza delle attrici poiché le donne sono pagate meno degli uomini. Dalla Casa Bianca agli affari comuni, non importa quanto ci vantiamo dell’uguaglianza che abbiamo ottenuto finora, la donna comune deve ancora tollerare molto. Oltre ad articoli, talk show e letteratura, l’industria cinematografica sta facendo la sua parte per evidenziare questo tema cruciale e diffondere la consapevolezza.

10 Piegalo come Beckham

Questo film parla di rompere gli stereotipi legati alle donne poiché ci si aspetta che facciano ciò che una donna dovrebbe fare dal punto di vista di un uomo. Due ragazze di culture diverse, britannica e indiana, vengono criticate pesantemente dalla società e dalla loro stessa famiglia per aver giocato a calcio. Diventano amici, hanno incomprensioni ma lasciano andare i loro rancori e si sostengono a vicenda per il resto della loro vita. Questo film parla di come se le donne prendono una posizione per se stesse e hanno unità e rispetto l’una per l’altra possono fare quello che vogliono.

9 Le ore

Va bene, quindi dobbiamo ammettere che questo discorso sul film di città è intricato e difficile da capire poiché il tema ha tre donne di tre generazioni ed epoche che attraversano le stesse condizioni. Virginia Wolf, una famosa scrittrice, Laura (Juliana Moore) e Meryl Streep nei panni di Clarissa sono ritratte come tre donne infelici che non possono essere accontentate nonostante le abbondanze materialiste e finiscono per essere depresse. Tutti e tre sono stati nelle relazioni omosessuali sia per un po ‘che per molto tempo come Clarissa. Ciò che li disturba è la mancanza di accettazione del tipo di donne che vogliono essere. Non lasciandosi fare ciò che aspirano a fare e diventando chi vogliono essere, finiscono per subire un grave trauma.

8 damigelle d’onore


In un matrimonio gli amici delle spose sono soprattutto quelli veramente entusiasti e disponibili. La cultura delle damigelle è davvero potente in quanto rappresenta l’unità e l’amore che le donne hanno per i loro compagni di genere. Questo è il tema di Bridesmaids in cui 5 degli amici devono organizzare tutto per i loro migliori amici e provare una bella sensazione.

7 Selma


Descrive gli eventi cruciali del Movimento per i diritti civili e gli sforzi instancabili ed eroici del Dr. Martin Luther King. questo film è stato un vero spasso. L’idea alla base di questa trama era l’uguaglianza delle donne fuori dalla loro razza e colore, cosa davvero bella e rara da vedere nell’industria dell’intrattenimento.

6 Mad Max: Fury Road


Solo il duetto di Tom Hardy e Charlize Theron può rendere giustizia con un film così orribile. La violazione dei diritti delle donne è la trama di questo successo al botteghino. Charlize Theron è stata scelta come una forte protagonista che ha scelto di aiutare altre donne sfruttate che rischiano la propria vita. La cosa buona è che un uomo, Tom Hardy, aiuta Charlize per la causa.

5 Mona Lisa Smile


Il film ruota attorno a un tema femminista puro in una città convenzionalista chiamata Wellesley. L’ambiente collettivo di questa città è ortodosso che persino le donne siano riluttanti ad adattarsi a definizioni mutate del loro genere. In una città del genere arriva un insegnante appassionato la cui unica passione nella vita è insegnare ai giovani di Wellesley le tendenze contemporanee. Katherine Watson, l’insegnante liberale, è una persona single che non si è sposata per suo consenso perché preferisce la sua carriera, le sue passioni al matrimonio. Katherine parla di come le donne dovrebbero adattarsi alle mutate tendenze moderne e lasciar andare l’idea che una donna può essere completata solo quando è sposata. Per lei, la donna può scegliere quello che vuole ogni volta che vuole, libero da ciò che la società e le persone pensano di lei. È libera come un uomo.

4 Erin Brockovich


Pubblicato nel 2000, questo film è stato il più pettegolato e ha ispirato un bel mercato. Erin è una madre single di tre bambini che ha perso la causa legale che ha intentato. Avendo molti debiti e nessun lavoro sembra essere una persona disperata che cerca un lavoro per un futuro migliore dei suoi figli. Ottenendo un lavoro dal suo avvocato, ha iniziato a lavorare come impiegato nella gestione dei file. Lì scopre alcuni file relativi ad alcuni scandali di corruzione della fornitura di acque velenose al down Hinkley. Scavando in profondità ha iniziato a indagare sul problema e ha fatto le interviste per le persone di Hinkley e ha fatto le sue ricerche. Il suo avvocato Ed Masry vince finalmente la causa legale grazie ai suoi instancabili sforzi. Il film è un’ispirazione, una forza per tutte le donne là fuori che hanno a che fare con la genitorialità single che ci mostra come i tempi difficili non devono sempre rimanere,

3 Spia


La parte migliore di Spy è il duo comico di Melissa McCarthy e Judy Raw. Melissa ha interpretato il ruolo di un’agente della CIA che, pur avendo una formazione, ha trascorso tutta la sua carriera al computer fornendo le informazioni al suo agente Judy Raw per anni. Si sente triste con se stessa per il suo lavoro e sogna di andare in campo. Ha anche una cotta segreta per la sua agente Judy che non ha mai avuto modo di esprimere a causa dell’incompatibilità. La svolta arriva quando Judy sta facendo mosse sbagliate ed è lei che lo salva dal disastro. Per una volta, Melissa prende il controllo di tutto, anche se stessa, lascia andare i suoi complessi e vince tutto. Il film ruota attorno al potere delle donne e all’idea che le donne possano conquistare il mondo una volta che lo decidono.

2 Mi ha chiamato Malala


Basato su una storia reale di un’adolescente pakistana, vittima del terrorismo, Davis Guggenheim evidenzia questa grande adolescente che ha combattuto l’ideologia terroristica e ha preso l’iniziativa di portare la causa al livello successivo per cui è stata attaccata. Malala è stata aggredita per essere andata a scuola in una zona abitata dai talebani. Anche dopo l’avvertimento, non si è tirata indietro, anzi ha continuato a esaminare attentamente la sua educazione tanto da non temere i tiranni. Alla fine è stata colpita in testa dai talebani. Anche questo non ha spaventato la piccola adolescente di farle acquisire le sue ambizioni, anzi si è levata in piedi con più forza ed energia a parlare per i diritti delle donne. Malala è ormai diventata un’icona del femminismo.

1 Sorelle


Questo fantastico film è stato rilasciato nel 2015 con protagonista la super star più divertente di Hollywood, Tina Fey, poiché anche il genere del film è commedia. Il film ruota attorno a due sorelle che si sono riunite dopo tanto tempo a casa dei genitori dove sono cresciute perché vendono la casa. Trascorrendo alcuni momenti di qualità nella loro casa rievocando i vecchi ricordi, entrambe le sorelle passano attraverso tutti i tipi di sentimenti, amore, risentimento e fastidio. Litigano male, litigano, rovinano l’intera casa e alla fine finiscono per rendersi conto del valore l’uno dell’altro nelle loro vite. È una lezione per tutto il pubblico femminile per non serbare mai rancore, invece tenersi l’un l’altro e non lasciare mai che l’amore finisca. Si conclude con come le donne dovrebbero essere valutate per le donne.

Fonte di registrazione: wonderslist.com

I commenti sono chiusi.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More