10 film storicamente imprecisi

0

Niente affascina uno spettatore come la prospettiva di un film "basato su una storia vera ". Le storie su persone, luoghi ed eventi reali tendono ad aggiungere un ulteriore elemento di magia a un film. Alcuni registi sembrano credere che la loro licenza artistica consenta loro di avventurarsi ben oltre ciò che potrebbe essere ragionevolmente definito "storicamente accurato". Il pubblico quindi procede a consumare questi film storicamente inaccurati con l’errato presupposto che questi film siano completamente veri.

I personaggi vengono aggiunti e rimossi, vengono creati interessi romantici e i momenti vengono esagerati o fabbricati interamente! E a volte cambiano anche completamente le date. Nonostante qualche piegamento della verità e inganno, molti di questi film sono ampiamente amati dai fan, anche se raramente si dimostrano molto popolari tra gli storici.

10 J. Edgar

John Edgar Hoover era il padre fondatore dell’FBI che era noto per aver spesso oltrepassato la sua giurisdizione federale. Sebbene il film biografico sia incredibilmente realizzato e interpretato, il film fa un grande cambiamento rispetto alla storia originale. E in particolare evita le molestie nei confronti di giudici, personaggi di spicco di Hollywood, artisti ed esagera a dismisura determinati eventi. Il film ritrae Edgar come un visionario torturato e minimizza le cose sbagliate che ha fatto, giustificandole come necessarie per il bene superiore.

9 JFK (1991)

Il regista Oliver Stone ha un ovvio amore per i film storici, e questo thriller segue un procuratore distrettuale di New Orleans (interpretato da Kevin Costner) che scopre che c’è di più nell’assassinio di Kennedy rispetto alla storia ufficiale. "JFK" è tra i film storicamente più imprecisi. L’apertura del film è un montaggio di filmati sia archiviati che ricreati, dando al pubblico l’impressione che il film assumerà un approccio più documentaristico. Spoiler Non è così. Unisce in modo convincente verità e cospirazione, dando peso alla divulgazione delle cospirazioni "JFK" negli anni successivi al suo assassinio.

La cospirazione usata in "JFK" era basata sulla parodia del 1967, Il caso di Jim Garrison, che si rivelò falsa nel 1972. Nel film, il testimone chiave Perry Russo viene mostrato liberamente mentre dà la drogato prima della sua testimonianza. Una scena vitale nel film è il crollo e la confessione di David Ferrie, anche se è stato dimostrato che questo è un frutto dell’immaginazione del regista; Ferrie ha sempre mantenuto la sua innocenza.

Il thriller di Stone è persino riuscito a suggerire fortemente che Lyndon B. Johnson, il successore di Kennedy alla Casa Bianca, fosse una forza trainante dietro l’assassinio, sebbene esistano pochissime prove a sostegno di tale affermazione.

8 Il Gladiatore (2000)


Un altro vincitore del miglior film che è stato un po ‘chiaro sui fatti, "Il Gladiatore " è un epico dramma storico diretto da Ridley Scott, con Russell Crowe nei panni dell’immaginario generale romano Maximus Decimus Meridius. Massimo viene tradito e cade da generale a schiavo, dove guadagna un rispetto diffuso combattendo come gladiatore. Mentre diversi storici sono stati assunti per consultare l’accuratezza storica del film, è interessante notare che uno se ne è andato a causa di modifiche alla sceneggiatura che hanno reso "Il Gladiatore" tra i film storicamente più imprecisi.

Alcuni dei personaggi direttamente intorno a Massimo sono vere figure storiche, anche se i fatti sono stati offuscati. Nel film, l’imperatore romano Marco Aurelio viene ucciso da suo figlio Commodo, sebbene in realtà sia morto di varicella. Per quanto riguarda il ritratto piagnucoloso, incestuoso e inquietante di Commodo di Joaquin Phoenix, i documenti storici indicano che non era niente del genere e che era un sovrano benvoluto per oltre un decennio. Ha combattuto in un combattimento spettacolo, ma non è mai stato ucciso nell’arena – infatti, è stato strangolato nella vasca da bagno dal suo partner / amante di wrestling Narciso.

7 Apocalypto (2006)


Ambientato nel Regno Maya di fronte alla sua fine, i governanti insistono sul fatto che la chiave per la sopravvivenza è costruire più templi e offrire sacrifici umani. Jaguar Paw (Rudy Youngblood), uno dei giovani catturati per il sacrificio, fugge per evitare la sua morte. L’uso della vera e antica lingua Maya in tutto il film del regista Mel Gibson conferisce al film un vero senso di autenticità, che non è rispecchiato dalla sua accuratezza storica.

I Maya nel film sono stati descritti come selvaggi radicali che erano più simili agli Aztechi; i Maya erano un popolo ragionevolmente pacifico. Questo fatto da solo colloca "Apocalypto" tra i film storicamente imprecisi. Anche i Maya raramente eseguivano sacrifici umani. Se lo hanno fatto, è stato contro le élite infide, mai la gente comune. Inoltre, il film si conclude con l’arrivo degli spagnoli, cosa che non è avvenuta in Messico fino a circa 400 anni dopo il crollo dei Maya.

6.300 (2006)


Il grande successo di Zack Snyder, "300", è un adattamento della serie a fumetti di Frank Miller del 1998, che a sua volta è una rivisitazione romanzata della Battaglia delle Termopili. Sebbene basato sulla storia, "300" è tra i migliori film storicamente inaccurati. La battaglia è sicuramente uno degli sforzi più unilaterali nella storia registrata, anche se non del tutto sulla scala che il film ti farebbe credere. I 300 spartani non furono in grado di eguagliare il nemico e formarono un’alleanza con altre città-stato greche, spingendo i loro ranghi a circa 7.000. E mentre il loro abbigliamento rivelava addominali scolpiti che sembravano fantastici sulla telecamera – e servivano come fonte di ispirazione per i costumi di Halloween dei fratelli della confraternita a livello nazionale quell’anno – gli Spartani avrebbero indossato un’armatura vera invece dei glorificati perizomi presenti nel film.

Anche l’impero persiano era rappresentato in modo impreciso nel film. Serse di certo non era uno strano gigante calvo con una voce profonda e un aspetto effeminato, e l’Impero persiano in realtà proibiva la schiavitù a causa delle loro credenze zoroastriane. In effetti, gli Spartani erano uno dei maggiori proprietari di schiavi in ​​Grecia. Un’altra strana inclusione sono gli spartani che prendono in giro gli ateniesi per essere "amanti dei ragazzi", quando gli spartani stessi non erano poi così timidi riguardo alla loro pederastia.

5 Maria Antonietta (2006)


L’accattivante rappresentazione della Francia di Sofia Coppola alla vigilia della Rivoluzione francese è un film bellissimo. La vivacità sia della tavolozza dei colori che dei costumi ha conferito al film un aspetto visivo unico, che ha quasi aiutato a mascherare l’accuratezza storica. L’approccio quasi fantastico all’ambientazione ha permesso a Coppola di prendersi (un po ‘troppa) libertà artistica, facendo sì che il ritratto dell’iconica regina di Francia fosse più un dipinto che una fotografia.

Anche lo stile visivo di Coppola ha causato problemi. I vestiti erano tinti di colori non disponibili al momento, e anche un paio di scarpe Converse può essere visto sotto un vestito. Ma le maggiori libertà sono state prese nel reparto narrazione. Nel film, Maria Antonietta e Louis-Auguste condividono un letto insieme, cosa che non hanno fatto. La sua seduzione ha richiesto alcuni mesi sullo schermo. Nella vita reale, erano sette anni. Il problema principale del film è che non ci sono politiche. Sembra che alle persone non piaccia, ma non è chiaro il motivo. Tutto il tempo viene speso noiosamente tra lo shopping, il mangiare, l’essere incatenati e un rapporto sessuale con il conte Axel Fersen – uno che è storicamente contestato. Tutto ciò che è stato tralasciato nel film lo rende uno dei film storicamente più imprecisi.

4 Il patriota (2000)


Questo ritratto della rivoluzione americana segue Benjamin Martin (Mel Gibson, alla sua seconda apparizione nella nostra lista) mentre guida la milizia coloniale dopo che suo figlio è stato assassinato da un ufficiale britannico. Il film è più simile alla propaganda patriota americana, in particolare nella rappresentazione ingiusta dei soldati britannici la cui rappresentazione ricorda quella dei nazisti nella seconda guerra mondiale. Questo è più diffuso nella scena in cui i soldati bruciano a morte anziani, donne e bambini all’interno di una chiesa. Il malvagio colonnello britannico di Jason Isaacs era basato sul personaggio storico Col.Tarleton, e non ci sono prove che abbia mai infranto le regole del fidanzamento, figuriamoci sparando a un bambino a sangue freddo.

Mentre il personaggio di Gibson è un padre comprensivo in "Il patriota", è storicamente registrato che l’uomo su cui era basato il suo personaggio, Francis "The Swamp Fox ‘Marion, cacciava i nativi americani per sport e violentava le sue schiave. Inoltre non ha avuto i suoi figli fino a dopo la guerra, quando ha sposato sua cugina. Mentre guardi questo film, tieni sicuramente presente che è quasi interamente un’opera di finzione, anche se divertente. Nessun fatto caratterizza le imprecisioni in questo film come la battaglia finale di Guilford Court House, dove Martin sconfigge la sua nemesi. In realtà, gli americani hanno perso quella scaramuccia. "The Patriot" si è classificato al terzo posto nella nostra lista di film storicamente inaccurati.

3 Alexander (2004)


Questa epopea sulla conquista del mondo da parte di Alessandro Magno è stata accolta con polemiche sin dalla sua uscita, inclusa una minaccia legale contro il regista Oliver Stone (un altro recidivo in questa lista) e la Warner Bros.per il ritratto impreciso della storia del film. Uno degli avvocati coinvolti nel caso, Yannis Varnakos, ha affermato che "la società di produzione dovrebbe chiarire al pubblico che questo film è pura finzione".

Il controllo critico degli storici deriva dal fatto che il film è più una riduzione e compressione degli eventi della vita di Alexander, piuttosto che un biopic accurato dei risultati dell’uomo. I realizzatori condensano molti dei suoi eventi chiave della vita in altri più piccoli, e alcune delle sue azioni sono persino attribuite a individui diversi da quelli della storia. La maggior parte delle azioni e delle pietre miliari rappresentate si sono verificate in effetti, anche se in tempi e luoghi diversi. Ad esempio, tre battaglie principali, la Battaglia del Granicus, la Battaglia di Isso e la Battaglia di Gaugamela, sono tutte unite in una. È immensamente difficile ricostruire gli atti della vita di Alexander, a causa delle incongruenze dei suoi documenti storici, tanto che ci sono stati 4 Director’s Cuts dall’uscita del film per cercare di risolvere questo problema.

2 Braveheart (1995)


La terza apparizione del regista / protagonista Mel Gibson in questo elenco di film storicamente inaccurati, "Braveheart" segue William Wallace, un guerriero scozzese del XIII secolo che inizia una rivolta contro il re Edoardo I d’Inghilterra. Il film drammatizza molto e la sequenza temporale è pesantemente alterata, poiché le età dei personaggi storici della vita reale semplicemente non si allineano. Gli storici hanno contestato anche le scene di battaglia del film, poiché il film descrive eserciti che corrono a casaccio contro il nemico piuttosto che una vera e propria guerra tattica. Anche i famosi kilt che fanno risaltare gli scozzesi contro i loro avversari inglesi vengono indossati circa 300 anni prima.

La più grande inesattezza è l’interesse romantico di Wallace. Nel film, Wallace seduce la moglie di re Edoardo II, Isabella di Francia, e il figlio risultante è Edoardo III. Secondo i libri di storia, Isabella aveva solo 3 anni nella battaglia di Falkirk ed Edoardo III non nacque fino a 7 anni dopo la morte di Wallace. Quella tempestività non sembra davvero tornare. Per aggiungere la ciliegina sulla torta, ricordi la battaglia di Sterling Bridge rappresentata nel film? Non aveva un ponte nella vita reale.

1 Pearl Harbor (2001)


La rivisitazione di Michael Bay del 2001 dell’attacco giapponese a "Pearl Harbor" non ha molto in comune con la realtà, a parte il fatto che il Giappone ha ovviamente bombardato gli Stati Uniti nel 1941. Il film segue i personaggi di fantasia Danny e Rafe, che sono di stanza a "Pearl Harbor" delle Hawaii durante l’attacco, vedendoli saltare sugli aerei per abbattere i combattenti nemici. Vivono la battaglia prima di essere inviati a bombardare Tokyo.

Gli storici affermano che solo pochi combattenti giapponesi furono mai abbattuti, mentre nel film il numero è ben superiore a 20. Inoltre, i piloti di caccia non sarebbero mai stati inviati a Tokyo per bombardare obiettivi. Inoltre, Rafe non sarebbe mai stato ammesso nella squadriglia britannica, poiché si trattava di una violazione della neutralità. L’ultima finzione arriva quando viene rivelato che Rafe non è solo un maestro aviatore, ma ben addestrato nell’antica arte dell’origami. Una stranezza, considerando che Origami è stato scoperto solo dalle truppe straniere dopo la guerra. Tutto ciò impallidisce rispetto al momento in cui il presidente Roosevelt si alza dalla sedia a rotelle per fare un discorso drammatico, ovviamente.

  1. Pearl Harbor (2001)
  2. Braveheart (1995)
  3. Alexander (2004)
  4. Il patriota (2000)
  5. Maria Antonietta (2006)
  6. 300 (2006)
  7. Apocalypto (2006)
  8. Il gladiatore (2000)
  9. JFK (1991)
  10. J. Edgar

Scritto da: Alex Durkee. Trovalo su Twitter all’indirizzo @ alex_durkee1.

Fonte di registrazione: wonderslist.com

I commenti sono chiusi.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More