10 cose che devi sapere sul Ringraziamento

0

Tutti sanno che c’è una svendita del Black Friday un venerdì vicino a Natale. Per la precisione accade il quarto giovedì di novembre e quasi tre settimane prima di Natale. Ma nessuno in nome della fede ha escogitato idee capitaliste che si imbarcano in vendite calde tutto l’anno con prezzi bassi offerti un giorno all’anno per i meno privilegiati. Da dove nasce allora l’idea di organizzare una svendita folle? Chi si diverte a guardare le persone che vengono calpestate da tutti gli altri che cercano il primo colpo ai prodotti costosi? Di seguito sono riportate alcune cose che potresti voler sapere sul Ringraziamento.

10 Il Ringraziamento ha dato vita a cene televisive


Nel 1953, la quantità di tacchini che sarebbe stata consumata dalla popolazione americana fu gravemente sovrastimata da alcuni. C’erano oltre 260 tonnellate di carne di tacchino congelata "dopo" la fine delle celebrazioni del Ringraziamento. Gerry Thomas ha creato una semplice catena di montaggio con 5000 vassoi di alluminio e lavoratrici. Ha avuto l’idea dal cibo degli aerei e ha iniziato a riempire i vassoi con tacchino e relativi condimenti, patate dolci e pane di mais per la precisione. Così è nata la prima cena televisiva e grazie al signor Thomas, la popolazione americana è stata da allora in giro con i piatti della cena (ora potrebbe essere citato in giudizio per aver introdotto nella società il fattore scatenante dell’obesità).

9 Franklin Roosevelt ha cercato di cambiare la data


Durante la Grande Depressione, Franklin Roosevelt ha cercato di cambiare la data del Ringraziamento suggerendo che la festa arrivasse una settimana prima del solito. È stato un tentativo di aumentare le vendite al dettaglio, probabilmente per Natale, ma la gente non l’ha presa così facilmente. Ci sono state proteste e le persone hanno fatto ricorso a nomi di chiamata. Il sindaco di Atlantic City ha deliberatamente dichiarato due celebrazioni: "Franksgiving" e "Thanksgiving". Gli americani litigarono e divorarono per due anni prima che la decisione fosse revocata dal Congresso nel 1941 e il 4 ° giovedì di novembre fosse dichiarato festa nazionale.

8 Cos’è esattamente il Ringraziamento?


Sembra essere un precursore del Natale ma in realtà il Ringraziamento è fondamentalmente una celebrazione per ringraziare la divinità per il raccolto della stagione precedente. Risale al 1600 (o almeno così dicono gli americani) e potrebbe avere anche radici religiose. C’è un po ‘di confusione su quando accadde per la prima volta, ma la maggior parte degli storici concorda sul 1621 quando i coloni olandesi, i pellegrini, celebrarono per la prima volta il raccolto. Quella zona era presente il Massachusetts. Si diffuse gradualmente in tutta l’America fino a quando il presidente George Washington la dichiarò festa nazionale nel 1789. Molti nativi americani non celebrano il Ringraziamento e giustamente. Lo considerano un insulto per coloro la cui terra è stata saccheggiata, i beni sono stati saccheggiati quando hanno ricevuto la Sifilide come regalo di ritorno a casa tra molti altri.

7 Cosa succede il giorno del Ringraziamento?


Oltre alle persone che si riuniscono da tutto il paese per mangiare e festeggiare insieme, ci sono altre cose consuete del Ringraziamento. Il tacchino è al centro di tutte le cene. I corsi ruoteranno attorno a questo come piatto principale. La carne è farcita e tradizionalmente completata con torta di zucca. Gli americani esprimono il desiderio di patate dolci che in realtà significa patata dolce. Ci sono anche parate del Ringraziamento in molti luoghi. La parata di Macy’s a New York è la più famosa tra queste. È dotato di palloncini di elio, costumi e carri allegorici che durano fino a tre ore. Giocare e guardare il football americano è anche una lunga tradizione ed è quasi sempre una partita tra NFL e college, sin dall’inizio della partita.

6 Filastrocca "Mary had a Little Lamb" è collegata al Ringraziamento


Non è stato scritto il Giorno del Ringraziamento da Sarah Josepha Hale, piuttosto c’è un altro collegamento piuttosto interessante tra i due. Dopo aver prodotto la filastrocca molto popolare, la signorina Hale ha scritto lettere alle autorità per 17 anni. L’intera campagna ha richiesto il riconoscimento nazionale del Ringraziamento da parte del governo e ha cercato una festa nazionale per celebrare l’occasione. Fu solo quasi due decenni dopo che Abraham Lincoln riconobbe il Ringraziamento come festa nazionale emanando un decreto nel 1863. La festa ora offre alle persone di tutta l’America quattro festività combinando il fine settimana con il venerdì. Buone vacanze!

5 La Turchia non è la Turchia


Sebbene ci siano strati su strati di pollame in Turchia, non è solo il grande uccello. C’è uno strato di tacchino ripieno di anatra che a sua volta viene ripieno di pollo. Quindi è fondamentalmente Turducken che ci divertiamo tutti durante il Ringraziamento. È interessante notare che il pasto originale non aveva la Turchia come piatto principale. Era principalmente pesce, aragoste, anguille e ostriche, anche se a volte il tacchino selvatico arrivava in tavola. Questo successivamente si è evoluto nella versione pericolosa del tofu ad alto contenuto calorico che prevedeva la frittura di "tacchino fritto". Probabilmente è da lì che il pioniere di KFC ha scelto la sua idea.

4 La tradizione non è "originale", ma piuttosto "aborigena"


Il Ringraziamento doveva essere un digiuno, non una festa. I pellegrini che si stabilirono a Plymouth allora volevano commemorare la giornata attraverso la preghiera e il digiuno. Questo ci fa credere che potrebbe avere anche radici religiose. Perché non è andata così? La cultura allora era in fase di sviluppo e i nativi americani celebravano i tre giorni con i loro balli, banchetti e canti tradizionali. Oh sì, i falò e il ronzio, la notte delle storie e dei marshmallow arrostiti, vengono tutti da qui. Quindi, quando il banchetto dei nativi americani si è combinato con il digiuno americano in arrivo, chi ha vinto ?! Tummies!

3 È stato celebrato anche in Gran Bretagna


I pellegrini giunti negli Stati Uniti per celebrare il Ringraziamento in realtà sono fuggiti dalla Gran Bretagna a causa delle rigorose pratiche religiose. Ricorda quelli erano i tempi in cui la Chiesa aveva un grande potere. Eppure nel 1942, quasi 3.500 soldati americani furono invitati all’Abbazia di Westminster a Londra dove riempirono i banchi e intonarono la loro America, the Beautiful e The Star-Spangled Banner. Era durante la seconda guerra mondiale e l’occasione era vista come ironica poiché era proprio la chiesa dalla quale inizialmente erano fuggiti i Pellegrini. Eppure era successo solo una volta in 900 anni della chiesa allora ed è ricordato fino ad ora.

2 Il Ringraziamento ha la sua storia di evoluzione


Il presidente Thomas Jefferson ha definito l’idea della festa del Ringraziamento "ridicola" e, d’altra parte, Benjamin Franklin ha fatto pressioni per fare della Turchia l’uccello nazionale degli Stati Uniti. Perché? Non lo sappiamo, ma possiamo solo ipotizzare che desiderasse e amasse il gusto. Il primo Giorno del Ringraziamento si tenne nel 1621, ma fu solo un secolo e mezzo dopo che tutte le tredici colonie festeggiarono insieme la giornata. Era il 1777, ottobre. George Washington ha segnato il giorno come festa nazionale nel 1789. Questo ci fa chiedere cosa abbia fatto Abraham Lincoln !? Ha “riconosciuto" la tradizione storica (Washington ha segnato una vacanza senza riconoscerla ?!).

1 Il Black Friday non fa parte del Ringraziamento


Questo punto è in cima alla nostra lista per i giusti motivi. Il Black Friday è "il giorno dopo il Ringraziamento", il che in realtà segna che il Natale è dietro l’angolo e tutti i grandi magazzini del paese lo supportano. Ciò portò anche a una controversia negli anni ’30 perché ciò che i negozi e gli uomini d’affari stavano facendo era in realtà la pubblicità per la stagione dello shopping natalizio, ma le persone lo collegavano al Giorno del Ringraziamento (proprio come noi!). Questo è ciò che ha spinto il presidente FDK a provare a cambiare la data, ma non ha avuto successo. Quindi, per tutte le persone che hanno paura di essere calpestate dalle persone nei negozi, prova a fare acquisti online con negozi che offrono lo stesso tipo di cose che fanno sugli scaffali.

Fonte di registrazione: wonderslist.com

I commenti sono chiusi.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More