TOP 10 Mamme animali più devote

17

Le madri umane non sono le uniche a fare di tutto per garantire la salute e la sopravvivenza dei loro amati bambini. Il regno animale vanta anche alcune madri piuttosto incredibili, alcune delle quali usano alcune strane (e talvolta inquietanti) tecniche per assicurarsi che la loro prole possa prosperare. Goditi questo elenco delle 10 mamme animali più devote (dedicate e insolite).

10 suini:

Non c’è niente di più confortante o nutriente di una mamma che canta una dolce e dolce ninna nanna al suo bambino. Pensi che le mamme umane siano le uniche a cantare ninne nanne? Pensa di nuovo. Le mamme maiale sono note per cantare dolci melodie piene di sbuffi ai loro preziosi maialini mentre allattano. La canzone inizia con la mamma maiale che emette una serie specifica di grugniti per far sapere ai suoi piccoli che è ora di allattare e anche per segnalare che sta per sdraiarsi e che devono spostarsi.

Una volta che mamma maialina è comodamente adagiata su un fianco, la sua canzone si trasforma in una melodia che li invita a nutrirsi. Mentre i suoi bambini allattano, la sua canzone diventa una deliziosa canzone ritmica che cambia tono verso la fine per segnalare ai più piccoli che l’ora del pasto sta volgendo al termine. Quante altre mamme nel regno animale sono abbastanza devote da inventare intere canzoni per i loro piccoli?

9 alligatori:

Quando pensiamo agli alligatori, la maggior parte di noi immagina una macchina per uccidere perfettamente progettata con fauci mortali. Tuttavia, mentre gli alligatori sono sicuramente uno dei predatori più fini ed efficaci del regno animale. Sono anche alcune delle migliori mamme animali più sottovalutate. I membri dell’ordine rettiliano, crocodilia, sono gli unici rettili che si prendono cura della loro prole una volta che si sono schiusi.

Quando i piccoli alligatori iniziano il processo di schiusa, iniziano a fare rumori per allertare la madre, che scopre il nido e raccoglie delicatamente i piccoli con le sue forti mascelle, portandoli all’acqua. Scuote dolcemente la testa, incoraggiandoli a nuotare fuori dalla sua bocca e rotola delicatamente le uova nella sua bocca se il cucciolo sta lottando per liberarsi dall’uovo. Una volta che i piccoli alligatori sono completamente schiusi e rilasciati nell’acqua dalle fauci della loro amorevole madre, rimarranno insieme fino a un anno, essendo ferocemente protetti per tutto il tempo dalla loro forte e amorevole mamma alligatore.

8 Polpo gigante del Pacifico:


I polpi sono noti per i loro modi intelligenti e spesso maliziosi, ma chi avrebbe mai immaginato che siano anche una delle mamme animali più devote del pianeta? Il gigante Pacific Octopus trascorre 53 mesi (quasi 4,5 anni!) A prendersi cura della sua covata di oltre 50.000 uova nella sua tana accuratamente sorvegliata prima che i bambini siano pronti per essere rilasciati nelle profondità dell’Oceano Pacifico. Depone le uova una per una, quindi intreccia con cura i bambini che fluttuano liberi insieme e li attacca alle pareti di una piccola grotta ben nascosta. Qui in questa grotta rimarrà per anni, mentre i bambini si sviluppano nelle loro sacche di uova.

Ecco la cattura straziante però: mentre la mamma polpo custodisce disinteressatamente i suoi bambini, sfiorandoli delicatamente con i suoi tentacoli per assicurarsi che nulla di dannoso si depositi su di loro, e tenendo lontani i predatori, lei muore lentamente di fame. Dopo anni di fame, il suo corpo si spezza, la sua forza vitale si sta esaurendo, usa le ultime energie per soffiare i suoi bambini nell’oceano, e poi muore silenziosamente. Il polpo gigante del Pacifico offre l’ultimo sacrificio per i suoi piccoli in modo che possano vivere e prosperare: cosa può fare di più una madre?

7 Il cuculo:


Il cuculo è un uccello classificato come un tipo di parassita della covata. Ciò significa che questa mamma subdola depone una delle sue uova nel nido di un ignaro uccello più piccolo di una specie diversa. Il cucciolo di cuculo, a causa delle sue dimensioni maggiori, si svilupperà più velocemente e costringerà gli altri pulcini a uscire dal nido, dove moriranno presto.

La mamma adottiva ingannata solleva quindi il cucciolo impostore, dedicando tutta la sua attenzione al cucciolo cuculo sotto copertura. Questa strategia della mamma cuculo che depone le uova nei nidi di altre piccole specie aiuta a garantire che i suoi bambini abbiano le maggiori possibilità di sopravvivenza e non dovranno competere con i loro fratelli per sopravvivere. Ma dovrà solo forzare fuori i pulcini più piccoli del nido d’uccello della mamma ingannata. Anche se questa mamma intrigante potrebbe non essere la madre più coinvolta della nostra lista, sicuramente fa di tutto per garantire la sopravvivenza dei suoi bambini.

6 Il ragno Stegodyphus Lineatus:


Questi ragni, noti anche come ragni del deserto, hanno alcuni dei più strani processi materni del regno animale. Simili al polpo gigante del Pacifico, queste mamme ragno devono morire affinché i loro piccoli possano vivere.

In questa raccapricciante svolta nella triste storia del polpo, i bambini uccidono e mangiano attivamente la loro mamma. Dopo un mese di alimentazione dei pasti rigurgitati ai suoi nuovi piccoli, la mamma ragno invita volentieri i suoi bambini assassini a scavalcare il suo corpo, dove le iniettano veleno letale ed enzimi digestivi, e poi la divorano. Una volta che hanno mangiato la loro amorevole madre, la furia omicida continua mentre il più forte e veloce dei piccoli ragni cannibalizza i loro fratelli prima di lasciare finalmente questa rete di incubi e trasferirsi nel mondo. Questa mamma le dà la vita, e in uno dei modi più nodosi possibili, per assicurarsi che i suoi bambini possano essere abbastanza forti da sopravvivere in questo mondo assolutamente strano in cui viviamo.

5 opossum:


Opossumle mamme sono davvero alcune delle madri più devote del regno animale. Questi marsupiali trasportano i loro piccoli neonati nella loro borsa calda e accogliente per i primi 2 mesi della loro vita, allattando la madre a tempo pieno. Una volta che i piccoli di opossum sono finalmente in grado di avventurarsi al di fuori della borsa protettiva e nutriente della madre, mamma opossum porta ancora i suoi bambini come la mamma che lavora sodo e che solleva pesanti. Per i prossimi tre mesi, questa madre devota continua a portare i suoi molti kiddos sulla schiena, contribuendo a garantire la loro sicurezza mentre diventano abbastanza forti e indipendenti da portare finalmente il proprio peso. La mamma opossum fa di tutto per assicurarsi che la sua adorabile prole pelosa sia curata, e se questo significa portare in giro i suoi bambini di dimensioni sempre maggiori sulla schiena per mesi, allora così sia.

Guarda anche; 10 mammiferi con difese insolite.

4 koala:


Le mamme koala non hanno paura di fare di tutto per prendersi cura dei loro piccoli. La dieta dei koala consiste in una sola cosa: le foglie di eucalipto, che sono altamente velenose. I koala adulti contrastano questo veleno attraverso un sistema digestivo rivestito con un tipo specifico di batteri che consente loro di digerire in sicurezza il loro pasto mortale.

I piccoli di koala, tuttavia, non contengono questo batterio cruciale nel loro sistema digestivo. Pertanto, la loro madre mastica disinteressatamente le proprie feci e le nutre ai suoi piccoli in un atto di seria dedizione materna. Sarebbe difficile trovare molte madri che andrebbero a tal punto da ribollire lo stomaco per i loro piccoli. Per fortuna, koala mama farà quello che serve, e quando il gioco si fa duro, i duri … masticano le proprie feci?

3 foche arpa:

Una foca madre arpa e il suo cucciolo riposano nel loro habitat ghiacciato.

Con grandi occhi rotondi da cucciolo e un corpo morbido e peloso, i cuccioli di foca sono forse i neonati più carini in questa lista. Possono anche essere tra i più avidi. Quando nascono i cuccioli di foca, dipendono completamente dalle loro madri foche dedicate. La madre della foca arpa protegge ferocemente il suo neonato da potenziali predatori e li custodisce per le prime due settimane di vita in un gelido vivaio di altre mamme e cuccioli. Durante questo periodo, la mamma allatta costantemente la piccola foca dell’arpa, mentre non mangia nulla, perdendo circa 6 libbre al giorno (per un totale di circa 80 libbre!).

Al contrario, durante questo periodo, il cucciolo di foca si nutre del latte altamente ricco di grassi e guadagna circa 5 libbre al giorno. Questa mamma devota potrebbe non commettere l’ultimo sacrificio come alcune delle altre mamme in questa lista, ma sicuramente attraversa le sue stesse difficoltà per garantire la salute e la forza del suo giovane.

2 buceri dai pomelli rossi:


Questi uccelli colorati e unici che chiamano l’isola di Sulawesi, in Indonesia, la loro casa vantano madri veramente fedeli. I buceri madri creano il nido nelle tane degli alberi e come tali devono proteggere il loro nido di uova da molti predatori che vivono sugli alberi. Le lucertole di quella regione amano particolarmente fare uno spuntino con le uova di bucero e la madre deve stare sempre all’erta per assicurarsi che le sue preziose uova non diventino cibo per lucertole.

Allora come svolge questo compito? Per prima cosa, non lascia il suo nido una sola volta durante l’intero periodo di due mesi prima che i piccoli di bucero siano pronti a schiudersi. E la sua seconda strategia, beh, diciamo che ha preso una pagina dal libro dei genitori di mamma koala. Esatto, usa le sue stesse feci. Il suo uso delle feci, tuttavia, comporta la chiusura dell’ingresso del suo nido per tenere lontani i predatori. Queste madri incrollabili non lasceranno che i predatori rapiscano i suoi preziosi bambini, no, sarà sicura di adempiere al suo dovere di madre.

1 vespe gioiello:


Le vespe magnificamente colorate non sono solo insetti bellissimi, ma sono madri devote (in un modo certamente inquietante). Quando una madre vespa gioiello è pronta a deporre il suo uovo, intraprende un viaggio davvero inquietante.

Per prima cosa, dà la caccia a uno scarafaggio, pungendolo in due punti specifici che essenzialmente zombifica l’insetto indifeso. Le punture velenose assicurano che lo scarafaggio sia temporaneamente paralizzato e il suo riflesso di fuga sia disabilitato prima che la mamma vespa trascini lo sfortunato scarafaggio con la sua antenna in una tana dove depone il suo uovo sull’addome dello scarafaggio. La madre infernale riempie quindi l’ingresso della tana e, dopo tre giorni, l’uovo si schiude producendo una larva di vespa gioiello. La larva inizia immediatamente a nutrirsi dello scarafaggio zombificato ancora vivo, mordendosi nell’addome dello scarafaggio dove vive per altri 8 giorni.

In modo spaventoso, la larva si nutre quindi dello scarafaggio in un modo preciso che assicura che il povero insetto rimanga in vita abbastanza a lungo da consentire alla larva di raggiungere lo stadio di pupa e formare un bozzolo all’interno del corpo trasformato in casa dello scarafaggio. Tutto questo orribile processo è dovuto al processo inquietante della madre vespa gioiello di garantire la sopravvivenza del suo bambino. Tre applausi per le mamme, giusto?

Fonte di registrazione: www.wonderslist.com

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More