I 10 animali più letali del mondo

29

Il pericolo e le creature particolarmente pericolose ci affascinano. Ci sforziamo costantemente di rendere una vita migliore e più sicura per noi stessi, ma il mondo rimane un posto pericoloso. Per quanto riguarda gli animali selvatici, ciò che determina il loro livello di pericolo potrebbe non essere necessariamente la taglia. Cosa possiamo formulare con la potenza del nostro cervello umano? Potremmo pensare ad alcuni di questi animali come amichevoli o innocui, ma a volte anche specie apparentemente amichevoli diventano pericolose. Ecco i 10 animali più letali che potrebbero trasformare qualsiasi essere umano, intelligente o stupido, in un gustoso pranzo o cena. Esistono ancora molti altri criteri. Sentiti libero di aggiungere altre creature mortali ai commenti.

I 10 animali più letali

10 meduse

Affettuosamente conosciuta come la "vespa di mare". Le meduse che ne uccidono più di 100 all’anno forniscono un buon esempio del motivo per cui queste graziose creature marine fluttuanti possono anche essere alcuni degli organismi viventi più letali del mondo. Si trovano principalmente lungo la costa australiana e sono più comunemente visti nei mesi estivi. Proprio come qualsiasi animale, tuttavia, le meduse non fanno prigionieri quando si sentono minacciate. Le meduse di scatola non vanno nemmeno alla deriva; nuotano attivamente per cacciare la preda e una bella gamba o braccio umano può subire gravi danni collaterali.

9 Lo squalo

L’abilità più incredibile, virtualmente degli X-Men, dello squalo si chiama elettrorecezione. Hanno organi nelle loro teste chiamati Ampolle di Lorenzini. Ogni volta che un animale si muove, genera un leggerissimo campo elettrico e gli squali possono effettivamente percepire questa elettricità. Quindi una persona che calpesta l’acqua sembra un fulmine a uno squalo. Un grande bianco può rilevare mezzo miliardesimo di volt. Se è entro 100 metri, può rilevare la tensione del tuo battito cardiaco. Con una lunghezza media di 15 piedi, con file fino a 300 denti affilati e seghettati all’interno di potenti mascelle larghe 4 piedi, il grande squalo bianco è comodamente in cima alla catena alimentare. Mangia un’ampia varietà di specie e non è troppo esigente, ma gli umani non sono preferiti, essendo più magri e ossuti delle sue prede preferite: le foche più grasse e i leoni marini.

8 ippopotamo

Dopo l’elefante e il rinoceronte, l’ippopotamo è il terzo tipo più grande di mammifero terrestre e l’artiodattilo più pesante esistente. Di solito si trovano in Africa e sono responsabili di più vittime umane nel continente rispetto a qualsiasi altro animale di grandi dimensioni. Ippopotami maschi e femmine tendono ad avere ragioni diverse per attaccare. Un ippopotamo maschio difenderà il suo territorio, che corre lungo la riva di un fiume o di un lago, mentre la femmina diventa aggressiva nel difendere i suoi piccoli. Ne uccidevano più di 200 ogni anno.

7 Lion

Un leone maschio adulto è circa 6 pollici più alto di una tigre e pesa da 150 a 550 libbre (150-250 kg), con una media di 400. Re della giungla e uno dei predatori più brillanti della natura, i leoni sono veloci, astuti e estremamente potenti, hanno un sesto senso per la caccia e non sono molto esigenti quando si tratta di una cena a base di carne rossa. I leoni si trovano nelle pianure dell’Africa, ma sono anche tenuti in cattività in tutto il mondo negli zoo e nelle riserve. I leoni vedono gli umani semplicemente come pranzi gratuiti più lenti e meno capaci, proprio come le gazzelle o le zebre. Questi hanno causato oltre 250 morti all’anno.

6 bufalo del capo

Conosciuto anche come "morte nera" il bufalo del Capo, trovato in Africa, essendo uno degli animali più pericolosi sulla terra. Uccidere più di 500 all’anno, una delle bestie più pericolose dell’Africa. È estremamente aggressivo e imprevedibile. Può pesare tra 900 e 1800 libbre e, ad eccezione di alcuni tori solitari, questa specie bovina è molto gregaria. I membri del branco si difendono a vicenda da leoni, coccodrilli o cacciatori, speronando il predatore con le loro corna affilate. A volte un toro ferito gira intorno per tendere un’imboscata al suo cacciatore da dietro.

5 Elefante

L’elefante, il più grande mammifero terrestre, vive in Africa e in alcune parti dell’Asia. Normalmente considerato amichevole, causa oltre 600 morti all’anno, può anche essere il più pericoloso per la salute umana. Queste adorabili icone circensi si possono trovare in Africa e nell’Asia meridionale e, in molti casi, nelle aree urbane dove le persone usano i loro servizi per turismo, commercio e trasporti. Ma, proprio come un dipendente frustrato, queste creature laboriose e solitamente docili non dimenticano mai un trattamento scadente o di essere minacciate, ed è per questo che si scagliano contro. Le gambe, il tronco e il peso di un elefante possono schiacciare qualsiasi cosa e un momento di rabbia può essere letale.

4 coccodrillo

Uccidere fino a 2.000 persone all’anno, basta dare una buona occhiata a una di queste bestie preistoriche per rendersi conto di quanto possano essere mortali. I coccodrilli possono essere trovati negli Stati Uniti meridionali, nei Tropici, in Africa, in Asia e in Australia e amano il sapore della carne umana tanto quanto quello di qualsiasi altro animale ignaro che vede. I coccodrilli di acqua salata e del Nilo sono i più pericolosi. Si nutre di un’ampia varietà di animali, vivi e morti. I suoi occhi, le orecchie e le narici si trovano in alto sulla testa, il che consente a un coccodrillo di vedere e sentire la sua preda. Varia da 5 a 20 piedi di lunghezza.

3 Scorpione

Causato fino a 5.000 morti all’anno, gli scorpioni sono animali artropodi predatori dell’ordine degli scorpioni all’interno della classe Arachnida. Trovati ampiamente distribuiti in tutti i continenti, ad eccezione dell’Antartide, in una varietà di habitat terrestri eccetto la tundra ad alta latitudine, questi artropodi a otto zampe possono dare un potente pugno. Sono un killer resistente e non parassitario che ha effettivamente la capacità di distribuire dosi di veleno in base al tipo di preda. I butidi, in particolare, sono gli scorpioni più mortali e si trovano generalmente in Africa, anche se è noto che gli scorpioni mortali sopravvivono e prosperano in ambienti agghiaccianti, come le Ande e l’Himalaya.

2 Serpente

I serpenti viventi si trovano in quasi tutti i continenti. Molte specie di serpenti sono pericolose per l’uomo. Più di 450 specie sono velenose e 250 sono in grado di uccidere una persona. La maggior parte dei morsi velenosi si verifica in Africa, Asia e Nord America. Questi rettili a sangue freddo sono anche assassini a sangue freddo, e sembra sempre che più ti allontani da casa, più letali diventano. La tossicità di alcuni serpenti è incredibilmente grave. Queste cose tendono ad uccidere gli esseri umani per un semplice motivo: si sentono provocati. Chiaro e semplice: è il loro meccanismo di difesa naturale lanciarsi con denti affilati come rasoi e far penetrare il veleno nella pelle. Questi hanno causato oltre 100.000 morti all’anno.

1 Zanzare: l’animale più mortale

Le zanzare sono al primo posto nella lista degli animali più mortali del mondo. Questo piccolo insetto succhiatore di sangue uccide da 2 a 3 milioni di persone ogni anno in tutto il mondo. Sono una famiglia di piccole mosche simili a moscerini: i Culicidi. Sebbene alcune specie siano innocue o addirittura utili per l’umanità, la maggior parte sono un fastidio perché consumano il sangue dei vertebrati viventi, compreso l’uomo. Le femmine di molte specie di zanzare sono parassiti che mangiano sangue. Può diffondere malattie, in particolare la malaria. Può anche diffondere elefantiasi, febbre gialla, febbre dengue e virus del Nilo occidentale. Le zanzare si trovano in abbondanza nelle zone tropicali e possono sopravvivere anche all’inverno in paesi con temperature più basse come il Canada. Esistono oltre 3.000 tipi di zanzare e tutte hanno la capacità di trasferire malattie che uccidono la popolazione.

Fonte di registrazione: www.wonderslist.com

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More