10 animali carini, belli ma sorprendentemente pericolosi

0

Il mondo è pieno di tante meraviglie. Ci sono animali di molte forme, colori e capacità. Ispirano un senso di soggezione con la loro bellezza e alcuni con la loro cattiveria. Ma che dire di quelli che sono animali carini e belli, ma sorprendentemente pericolosi? Scopriamo insieme queste creature meravigliose da guardare, ma minacciose da affrontare:

10 Casuario

Questo uccello incapace di volare dalla Nuova Guinea e dalle parti nord-orientali dell’Australia può raggiungere un’altezza di 79 pollici. Strutturalmente, sembrano una croce di tacchino e struzzo e la loro colorazione brillante li fa assomigliare in una certa misura a un pavone. Il loro corpo ha piume nere. La loro testa è bluastra e il collo è rosso, ma la parte più sorprendente è che questi colori possono cambiare in base all’umore dell’uccello. Le femmine sono più grandi e più colorate dei maschi. Hanno uno stemma chiamato casque sulla testa, che conferisce un aspetto piuttosto guerriero. Ciò che rende pericolosi questi animali in disparte è quando entrano in una modalità di "attacco" completa: attacca con le sue tre dita che hanno unghie lunghe e dritte che sono abbastanza affilate da essere assassine. L’uccello ti inseguirà e ti prenderà a calci, e persino ti taglierà le braccia o svuoterà l’addome se minacciato.

9 Pitohui incappucciato

È un fatto noto che gli uccelli possono essere abbastanza cattivi da colpire. Ma il pitohui incappucciato, un uccello dall’aspetto altrimenti innocente con piumaggio di brillanti sfumature gialle della Nuova Guinea è un uccello canoro con una bella voce. Ma il fatto sorprendente dell’uccello è che è velenoso. La pelle e le piume dell’uccello sono ricoperte da una neurotossina che può causare intorpidimento, formicolio, starnuti e altri sintomi minori quando viene toccata. Questo veleno, che acquisisce dal consumo di coleotteri Choresine, e impedisce che venga mangiato, ma gli umani lo strofinano nel carbone prima di consumarne la carne. Il veleno è lo stesso delle rane dardo velenose, ma molto più debole nel caso dell’uccello.

8 rana dardo velenoso

Sebbene il nome stesso dell’animale sia suggestivo della sua natura velenosa, l’aspetto di esso è molto allettante. Trovato nell’America centrale e meridionale, la rana è piuttosto piccola ed è ricoperta da motivi arbitrari di colori vistosi. Ma attenzione: questi colori sono i segni che è estremamente velenoso. Secernono una delle tossine alcaloidi più pericolose attraverso la loro pelle come difesa contro i predatori. Le diverse specie mostrano diversi livelli di tossicità, in modo tale che alcuni possono semplicemente scoraggiare i predatori mentre altri possono uccidere fino a venti esseri umani. Tuttavia, le sostanze chimiche derivate dalla pelle della rana hanno proprietà medicinali.

7 Polpo dagli anelli blu

La bellissima razza di polpi, definita dagli anelli blu e neri sulla pelle giallastra, si trova negli oceani Pacifico e Indiano, dall’Australia al Giappone. Nonostante le piccole dimensioni e la natura docile, questo polpo può rappresentare una vera minaccia per l’uomo ed è riconosciuto come uno degli animali marini più velenosi. La tossina, prodotta dai batteri nelle ghiandole salivari, può causare nausea, arresto cardiaco, arresto respiratorio, paralisi, cecità o morte. Quando è minacciata, la pelle giallo pallido diventa luminosa e le macchie marroni si scuriscono notevolmente, con cerchi iridescenti che iniziano a pulsare nelle macule. Possono mordere l’aggressore, inclusi gli esseri umani, in preda all’agitazione.

6 Formichiere gigante

Molto peloso, tenero e carino, il formichiere gigante si trova in Centro e Sud America. Gli enormi animali, che si nutrono di formiche e termiti, sono vulnerabili a diventare una specie in via di estinzione, poiché vengono cacciati in camicia a causa della loro pelliccia, e anche per la carne selvatica. È una buona cosa che siano armati con la tendenza a trasformarsi in mortali per autodifesa, di grandi dimensioni e, soprattutto, potenti e affilati artigli. Tutti questi elementi combinati danno al formichiere gigante la capacità di maul e sventrare un essere umano con un solo colpo.

5 Dingo

La faccia pelosa, il naso bagnato e gli innocenti occhi da cucciolo potrebbero scioglierti il ​​cuore, ma questo non è un cane da accarezzare. È il più grande predatore terrestre in Australia e si trova anche nell’Asia meridionale. Nonostante la loro somiglianza fisica con i cani domestici e paria, questi animali sono, per comportamento, simili a quelli di un coyote o di un lupo indiano. Sono timidi e docili ed evitano il contatto umano, ma se agitati possono diventare mortali e attaccare come farebbe qualsiasi animale selvatico. Anche se a volte sono addomesticati, ma la loro vera natura selvaggia è difficile da sopprimere.

4 drago blu

Il drago blu è una lumaca di mare di piccole dimensioni (circa 3 cm). Questo bellissimo animale è spesso giustamente indicato come un angelo del mare. Il suo corpo affusolato è di colore grigio argento sul dorso e blu pallido ventralmente, con strisce blu scuro sulla testa. Ha sei appendici che si irradiano in cerata simile a un dito e una coda appuntita. Si nutre di idrozoi, inclusa la creatura altamente velenosa simile a una medusa chiamata Portoghese Man-O’-War. Si protegge dall’essere danneggiato producendo muco, e conserva il veleno della sua preda nella cerata da utilizzare a scopo difensivo. In effetti, questo veleno è più dannoso della sua forma originale, poiché il drago blu lo mantiene in una forma concentrata.

3 Riccio

I minuscoli e adorabili ricci, che si raggomitolano in una palla, o semplicemente ti guardano con un sorriso eterno sul viso, hanno il corpo ricoperto di punte. Il piccolo animale potrebbe semplicemente darti una puntura con le sue spine se è minacciato. Per sua natura, non è un animale molto socievole e per accarezzarlo bisogna assicurarsi che sia socializzato fin dalla tenera età. Le spine, tuttavia, non sono pericolose come quelle di un porcospino. Può rotolare stretto, con le sue spine rivolte in tutte le direzioni. Può persino attaccare il predatore sbattendolo contro le spine o mordendolo. Le loro spine non sono naturalmente velenose, ma si leccano le penne con la lingua per coprire una schiuma profumata che, secondo alcuni scienziati, è un rituale che rende le punte una fonte di infezione e successivamente veleno. Si ritiene inoltre che trasportino la salmonella.

2 Panda

Questa grande palla di pelo bianco e nero è probabilmente il più adorabile e il più amato di tutti gli orsi. Ebbene, cosa non amare? Ha un pelo folto e caldo, occhi innocenti e le zampe sfocate ma simili a quelle umane con un pollice! Ma sono orsi, dopotutto, anche se vegani, e non sono docili come si pensa generalmente. Attaccano gli umani, ma più per irritazione che per aggressività. In effetti, sono spesso indicati come tigri con macchie nere.

1 umano

Senza dubbio uno degli animali più belli e pericolosi:

Perché è una sorpresa? Gli esseri umani possono essere belli: Kate Winslet e Tom Cruise appartengono a questa specie, dopotutto. Ma possono essere abbastanza mortali, non solo per gli altri, ma anche per se stessi. L’essere umano è la ragione del riscaldamento globale e dell’estinzione del dodo. È umano che stupra, rapina e uccide all’interno della propria comunità per il soddisfacimento dei suoi interessi. Quindi, sì, gli umani sono le creature più egoiste e feroci su questa terra.

Tutte le cose buone, dicono, hanno un prezzo, e forse il prezzo della bellezza è pagato da alcune creature dalla mortalità nella sua natura. Ma, qualunque sia la natura o l’apparenza, tutte le creature sono lì per una ragione nella culla della Natura, e dobbiamo conservarle.

Fonte di registrazione: wonderslist.com

I commenti sono chiusi.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More