Le compagnie aeree avvertono del caos dei voli dopo l’implementazione del 5G di domani

7

In breve: gli amministratori delegati delle principali compagnie aeree passeggeri e cargo hanno avvertito di un’interruzione catastrofica dei voli quando il nuovo spettro 5G verrà implementato domani (19 gennaio). Gli amministratori delegati temono che "decine di migliaia di americani" potrebbero persino rimanere bloccati all’estero a causa dell’attivazione di AT&T e Verizon delle loro nuove reti 5G in banda C.

Reuters riferisce che una lettera firmata dagli amministratori delegati è stata inviata al segretario ai trasporti Pete Buttigieg, alla presidente della Federal Communications Commission (FCC) Jessica Rosenworcel, all’amministratore della FAA Steve Dickson e al direttore del Consiglio economico nazionale della Casa Bianca Brian Deese.

"A meno che i nostri principali hub non siano autorizzati a volare, la stragrande maggioranza del pubblico viaggiante e marittimo sarà essenzialmente a terra", hanno scritto gli amministratori delegati.

Le preoccupazioni derivano dalle onde radio in banda C che interferiscono con le apparecchiature sensibili su alcuni aerei. Questo include l’altimetro, che è essenziale quando si atterra in condizioni di scarsa visibilità.

"I produttori di aeroplani ci hanno informato che ci sono enormi porzioni della flotta operativa che potrebbero dover essere bloccate a tempo indeterminato" a causa delle nuove implementazioni del 5G, avvertono le compagnie aeree nella lettera. "È necessario un intervento immediato per evitare interruzioni operative significative ai passeggeri aerei, ai caricatori, alla catena di approvvigionamento e alla consegna delle forniture mediche necessarie".

AT&T e Verizon hanno già ritardato il lancio della loro banda C 5G da dicembre a questa settimana per problemi di interferenza degli aerei.

La United afferma di dover affrontare "restrizioni significative sui 787, 777, 737 e sugli aerei regionali nelle principali città come Houston, Newark, Los Angeles, San Francisco e Chicago".

Le compagnie aeree non chiedono l’abbandono del rollout; semplicemente non vogliono che il 5G venga implementato entro 2 miglia dalle piste di alcuni aeroporti chiave. Questa distanza potrebbe essere ridotta a seguito di ulteriori analisi da parte della FAA.

Il 3 gennaio, AT&T e Verizon hanno concordato di posizionare zone cuscinetto intorno a 50 aeroporti per sei mesi per ridurre i rischi di interferenza, ma queste zone sono apparentemente più piccole delle 2 miglia richieste dalle compagnie aeree. I vettori sostengono che C-Band 5G è già stato distribuito in circa 40 altri paesi senza problemi di interferenza aerea.

Fonte di registrazione: www.techspot.com

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More