Le 10 migliori regine assassinate dalla monarchia

0

Quando le monarchie governavano la civiltà, non c’era offesa più grande che sfidare il re. Questo vale per tutte le classi sociali: gente comune, aristocratica e persino le donne più potenti della società: le regine del regno. I monarchi femminili, in particolare, dovevano calpestare con leggerezza la corte reale. Le regine possono assecondare la ricchezza e la gloria che derivano dai reali, ma idealmente dovrebbero rimanere conformi ai desideri dei monarchi maschi. Altrimenti, chiunque nella monarchia può ordinare il loro omicidio.

Anche le regine furono assassinate per il guadagno politico di altri. Se l’utilità politica di una regina si esauriva, il suo trono era in palio. In ogni caso, essere una governante donna ha un bersaglio sulla schiena. Alcune delle donne in questa lista avevano il loro omicidio in arrivo, mentre altre si trovavano semplicemente nel posto sbagliato al momento sbagliato. In ogni caso, la morte di queste donne governanti dimostra la disponibilità delle condizioni delle donne nella società.

10 Berenice III d’Egitto

fonte immagine: wikimedia.org

Berenice III regnò come regina d’Egitto senza consorte nell’81 aEV. Ha governato da sola per sei mesi, ma alla fine è stata costretta a condividere il regno e a sposare Tolomeo XI. Il suo nuovo marito, tuttavia, voleva usurpare tutto il potere a se stesso e, in modo veramente tirannico, decise di assassinarla.

Berenice in precedenza ha servito come co-governatore con il suo primo marito (e zio) Tolomeo X e suo padre, Tolomeo IX. Dopo la loro morte, ha assunto la regalità unica dell’Egitto. Si è scoperto che ha anche vinto l’adorazione del pubblico mentre era lì. L’imperatore romano ne venne presto a conoscenza e disapprovò il suo regno solitario. A malincuore, ha accettato di sposare il suo figliastro, Tolomeo XI, sotto la condizione di governo congiunto.

Diciannove giorni dopo essersi sposati, Tolomeo XI organizzò l’omicidio di Berenice. Sentiva che era inutile condividere il regno con sua moglie. Quello che non ha preso in considerazione è stato il favore del pubblico a Berenice; il suo assassinio ha scatenato una rivolta pubblica per vendicare la loro regina. Tolomeo XI è stato linciato dalla sua popolazione arrabbiata pochi giorni dopo. >> Top 10 donne faraoni dell’antico Egitto.

9 Amastris


Amastris ha governato Heraclea per cinque interi anni, ma sapeva che non sarebbe durata. Dopo un effettivo mandato come regina, alla fine avrebbe dovuto rassegnare le dimissioni del regno ai suoi eredi. Ciò ancora non ha impedito ai suoi figli di toglierle la vita prima che lei potesse anche solo prendere la decisione di ritirarsi.

Amastris (o Amastrine) era la nipote di Dario III, il re di Persia. Ha avuto tre matrimoni finiti male. Il suo primo marito, Craterus, è scappato per sposare un’altra donna. Il suo secondo, Dioniso di Hereclea Pontica, divenne molto obeso e soffocato dal suo stesso grasso. Il suo terzo, re Lisimaco di Macedonia, si ritirò dal loro matrimonio per perseguire uno sposalizio più opportuno con una regina egiziana.
Dopo la fuga di Lisimaco, Amastris si ritirò ad Eraclea e governò da sola. Qui fondò la città di Amastris e colonizzò molte altre piccole città. È stata anche la prima donna a distribuire la propria valuta.

Era la guardiana dei suoi figli con Dioniso: Clearchus e Oxyarthes. All’epoca erano troppo giovani per succedere al padre, ma ormai si avvicinava il momento in cui diventassero maggiorenni e la sostituissero. Mentre accettava questa inevitabilità, i suoi figli divennero impazienti e assetati di potere. Clearchus e Oxyarthes fecero annegare la loro madre in mare. Lisimaco venne a sapere dell’omicidio della sua ex moglie e agì immediatamente per vendetta. Ha ucciso i figli prodighi ed è salito al trono di Eracle in persona. >> 10 regine e imperatrici persiane storiche.

8 Galswintha di Neustria

Lo strangolamento di Galswintha di Chilperic I (wikipedia.org)

Galswintha è sempre stata una nota a piè di pagina nella saga della sua più famigerata sorella, Brunilde, la regina che "causò" molteplici guerre e la morte di dieci re. Tuttavia è importante notare come sia stato l’assassinio di Galswintha che ha consentito le azioni di Brunilde. È servito come fattore scatenante che ha iniziato oltre 40 anni di guerra nei regni di Frank. Tutto questo caos è iniziato quando il marito di Galswintha ha cospirato per il suo omicidio in modo che la sua amante potesse prendere il suo posto.

Galswintha e Brunhilda erano le figlie di Athanagild, il re visigoto di Spagna. Athanagild fece in modo che sposassero due fratelli che governavano ciascuno i rispettivi regni. Brunilde si sposò con un marito ideale nell’affascinante re Sigeberto I d’Austrasia. Galswintha, d’altra parte, finì per sposare qualcuno molto meno simpatico: il Chilperic I di Neustria, un noto donnaiolo che andò a letto e mise incinta molte donne. Galswintha ha implorato suo padre di farla tornare a casa, ma purtroppo l’ha lasciata ad affrontare fatalmente il suo matrimonio implodente.

Un anno dopo l’unione, l’amante preferita di Chilperic, Fredegonda, lo convinse a uccidere Galswintha. Chilperic ha deciso di sposare il suo co-cospiratore poco dopo aver ucciso la regina. Quando Brunilde venne a sapere dell’omicidio di sua sorella, convinse Sigeberto ad andare in guerra con suo fratello. Questo ha dato il via al lungo conflitto tra Neustria e Austrasia.

7 Roxana

Alessandro Magno e Roxana, in un dipinto del 1756 dell’artista barocco italiano Pietro Rotari. (wikipedia.org)

Quando Alessandro Magno morì, fu una corsa al bagno di sangue al suo trono. Sua moglie Roxana era una giocatrice di potere nella corsa, avendo combattuto e ucciso spietatamente per la pretesa di suo figlio di governare. Ben presto non fu all’altezza quando lei e suo figlio furono assassinati, proprio quando sembrava che la maggior parte della concorrenza fosse svanita.

Roxana era la figlia di un nobile della Battriana. Alexander ha preso un’appassionata simpatia per Roxana dopo aver preso il controllo del regno di suo padre. Alessandro le prese la mano in matrimonio e attrasse anche gli affetti familiari della madre di Alessandro, Olimpia. Sua suocera avrebbe garantito la sua protezione durante il suo tempo con l’impero alessandrino.

Nel 323 aEV, Alessandro morì di malattia. Roxana aveva bisogno di assicurarsi rapidamente la successione di suo figlio al conquistatore caduto. Per eliminare la concorrenza, ha organizzato per uccidere le altre vedove di Alessandro, Stateira II e Parysatis.

Mentre progettava, la sua amata suocera fu giustiziata da Cassandro, l’erede macedone. Con Olimpia fuori mano, Cassandro aveva radicato la sua causa per la regalità. Ciò che restava era sbarazzarsi dell’ultimo ostacolo sul suo cammino verso il potere: il lignaggio sopravvissuto di Alexander. Ordinò che Roxana e suo figlio tredicenne venissero uccisi, ponendo così fine alla linea di sangue reale di Alessandro.

6 Imperatrice Xu Ping Jun


Xu Ping Jun e suo marito, Liu Bingyi, hanno iniziato in povertà. Huo Guang, un nobile statista, esplorò Liu e lo preparò a diventare l’imperatore Xuan di Han. Xuan portò Xu con sé alla corte reale mentre saliva al trono. Tuttavia, la corte riteneva che l’imperatore fosse più adatto con qualcuno di sangue più nobile. Xu, in questo caso, era necessario roadkill.

Rimanendo devoto al suo Xu, Xuan rifiutò il consiglio di Huo Guang di prendere una seconda moglie. Huo in particolare ha offerto sua figlia per il matrimonio, ma senza successo. L’imperatore incoronò Xu come imperatrice Han.

La moglie di Huo Guang, Lady Xian, non ha gradito che a sua figlia fosse negato il ruolo di imperatrice. Quando l’imperatrice Xu era incinta, Xian fece in modo che il suo medico manomettesse la medicina dell’imperatrice. Xu morì avvelenato e, come resort, l’imperatore Xuan finì per sposare la figlia Huo. Ma non appena ha scoperto l’omicidio di sua moglie, ha ordinato che quasi l’intera famiglia Huo venisse uccisa. >> Le 10 migliori regine sorprendenti della storia.

5 Inês De Castro

Inês de Castro con i suoi figli ai piedi di Afonso IV, re del Portogallo, in cerca di clemenza per suo marito, Don Pedro, 1335. Dipinto di Eugénie Servières, 1822.

Il cuore vuole quello che vuole, e se il cuore in questione è il futuro re del Portogallo, il vero amore potrebbe portare più sfortuna di quanto potrebbe fare con qualsiasi "lieto fine". Per Inês de Castro, innamorarsi di un principe non ha lasciato altra scelta alla corte reale che porre fine alla sua vita nel mezzo di una favola. È stata incoronata regina solo dopo la morte.

Inês era una dama di compagnia quando attirava gli affetti del principe Pedro I. A quel tempo, il principe era sposato con sua cugina, Constanza, con la quale aveva legittimi eredi al trono. Il cuore di Pedro, tuttavia, era appassionatamente devoto a Inês. Quando Constanza si ammalò e morì, Inês e Pedro cedettero la strada per assecondare apertamente la loro relazione. Pedro sposò segretamente Inês senza avvisare il re del Portogallo (e il padre di Pedro), Alphonso. Hanno avuto quattro figli.

Alphonso venne a sapere del matrimonio di Pedro tramite i suoi tre consiglieri, che notarono come Pedro si fosse avvicinato ai fratelli di Inês. I consiglieri hanno avvertito che i figli di Pedro con Inês avrebbero potuto impedire al legittimo erede di Pedro di salire di diritto al trono. La loro soluzione era uccidere Inês. I consiglieri l’hanno pugnalata a morte dopo che è apparsa coraggiosamente e ha supplicato davanti al re.

Dopo la morte di Alfonso, Pedro divenne re. Il suo primo ordine del giorno? Vendetta. Ordinò che i cuori di due consiglieri venissero strappati dai loro corpi. Dopo aver rivelato pubblicamente il suo matrimonio con Inês, la dichiarò postumo la legittima regina del Portogallo. Pedro ha organizzato un sontuoso funerale; alcuni dicono che abbia persino recuperato il cadavere di Inês e si sia seduto sul trono.

4 Bianche di Borbone


Blanche è ancora un’altra regina che è stata sottoposta a un matrimonio complicato e senza amore. Il disprezzo di suo marito per lei è aumentato fino alla sua prigionia in una torre. Tuttavia, a differenza della Bella Addormentata, colui che sarebbe andato da lei non era un soccorritore, ma il suo carnefice.

Per unire i regni francese e spagnolo, i genitori di Blanche organizzarono il suo matrimonio con Pedro di Castiglia. (LINK 8, p. 87) Dopo aver sposato Blanche, a Pedro non piacque affatto la sua nuova moglie. La sua lealtà mentiva invece con la sua amante, Maria de Padilla. Questo è stato molto per lo stupore delle persone intorno a lui; Blanche era percepita come graziosa e affascinante come potrebbe essere una regina. Una voce popolare era che Maria de Padilla avesse stregato Pedro facendolo respingere da Blanche.

Poi arrivarono le voci secondo cui Blanche si innamorò di uno dei nemici di Pedro, St. Jago. Dopo aver saputo di ciò, Pedro la rinchiuse nel castello di Medina Sidonin. Rimase intrappolata per anni finché Pedro non organizzò che uno dei suoi carnefici uccidesse Blanche. Questa, e molte altre ingiustizie sotto il suo governo, gli valsero il titolo di "Pedro il Crudele". >> 10 storie d’amore più famose nella storia e nella letteratura.

3 Aishwarya del Nepal


Poche famiglie possono eguagliare la notorietà e il melodramma della regina Aishwarya e dei reali nepalesi. La famiglia vantava una lunga storia simile a quella di Game of Thrones che incontra The Bold and the Beautiful, ma la loro saga raggiunse un tragico culmine nel giugno del 2001. Il principe ereditario massacrò inaspettatamente la regina e il resto della famiglia reale immediata.

La regina Aishwarya non era una donna popolare. Rispetto al ben educato re Birendra, la regina era energica, avida e apertamente corrotta. Era anche categoricamente contraria alla democrazia. Molti la identificano come colei che ha chiamato i colpi in famiglia, come una Lady Macbeth nepalese per il suo debole marito. Tuttavia, non si aspettava un karma così drastico come l’assassinio della sua famiglia.

Ci sono due teorie sul movente del massacro. Il primo ha a che fare con Aishwarya che blocca il matrimonio di suo figlio. Il principe Dipendra portò a casa una ragazza che non solo era mezza indiana, ma apparteneva anche a una fazione rivale. Aishwarya si trattenne dal dare loro la sua benedizione. A una funzione familiare, il principe Dipendra sarebbe andato su tutte le furie da ubriaco. Ha sparato alla regina, al re, ai suoi due fratelli e ad altri sette membri della famiglia prima di uccidersi.

La seconda cospirazione riguardava il fratello del re Gyanendra e la sua ricerca del potere. Alcuni nepalesi sospettano che Gyanendra abbia incastrato Dipendra per cedere la sua ascesa al trono. I rapporti dei testimoni oculari, tuttavia, supportano in modo schiacciante la prima teoria.

2 Elisabetta di Bosnia

Elisabetta si prendeva cura dei migliori interessi dei suoi figli. Come reggente della giovane regina Maria d’Ungheria, era fortemente impopolare durante il suo governo e molti volevano deporre sua figlia. Desiderava disperatamente mantenere Mary seduta sul trono ungherese e ricorse persino all’omicidio. Per i suoi nemici, l’unico modo per scoraggiare la sua influenza politica era la sua morte.

Elisabetta non aveva eredi maschi con suo marito, il re Luigi I d’Ungheria. Dopo la morte di Luigi, Maria fu incoronata regina all’età di 11 anni con Elisabetta come reggente. Hanno governato per tre anni fino a quando due potenziali usurpatori non sono entrati in scena. Sigismondo di Lussemburgo intendeva sposare Maria, mentre Carlo III di Napoli desiderava rovesciarla.

Carlo invase l’Ungheria nel 1385, deponendo Maria per prendere lui stesso il trono. Con l’intenzione di ripristinare il titolo di Mary, ha invitato Charles per una visita un giorno, solo per assassinarlo. Restituì con successo Maria al trono, fino a quando i sostenitori di Carlo non restituirono il favore.

I sostenitori di Carlo, i nobili John Horvat di Horjani e Giovanni di Palisna, cercavano vendetta. Hanno teso un’imboscata alla corsa in carrozza di Elizabeth e Mary per rapirli. Elisabetta ha implorato i suoi carcerieri di risparmiare la vita di sua figlia. Hanno accettato, ma non fino a quando non hanno inflitto a Mary il trauma di strangolare sua madre di fronte a lei.

1 Anula di Anuradhapura


Anula è famigerata nella storia dello Sri Lanka come la regina che ha ucciso i suoi mariti e ha dormito con più uomini della classe operaia. Dopo aver esaurito le sue buffonate, la corte ha organizzato il suo karma bruciandola viva.

Anula è salito al potere dopo aver sposato il re ribelle, Coronaga. L’unione durò dodici anni, ma Anula stava effettivamente impegnando altre attività sul lato. Si innamorò in particolare di Siva, la sua guardia di palazzo. Con l’intenzione di sostituire il re al suo fianco, avvelenò Coronaga e fece di Siva la sua consorte, dando così il via alla sua serie di omicidi.

Dopo tre anni, ha anche avvelenato Siva. Sciacquare e ripetere con i prossimi due uomini che ha fatto suo marito. Ogni uomo che ha ucciso ha tenuto caldo il trono per la sua prossima sostituzione. Mentre era sposata, si diceva anche che avesse avuto relazioni sessuali con più guardie di palazzo in basso.

Ha avvelenato la sua ultima consorte, ed è stato allora che ha deciso di governare lo Sri Lanka da sola. Questo è stato interrotto quando il suo governo solitario ha ricevuto contraccolpi da parte del pubblico. Katakana Tissa, il figlio del successore originale di Coronaga, depose Anula e impose il suo giorno del giudizio. Tissa l’ha intrappolata nel palazzo dove ha commesso i suoi crimini e l’ha incendiato, incendiando il suo corpo vivo. Morendo, era circondata dagli spiriti di coloro che aveva ucciso.

Autore: Ali Pitargue

Fonte di registrazione: wonderslist.com

I commenti sono chiusi.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More