Top 10 incredibili terre desolate sulla Terra oggi

0

Una terra desolata è un posto orribile, a malapena abitabile. Eppure alcune delle più incredibili terre desolate odierne hanno visto il ruggito della civiltà umana in una sola volta. Molti di loro sono stati creati perché le persone hanno abbandonato quei luoghi a causa della guerra o della perdita di interesse. Oggi queste terre selvagge si sono trasformate in città fantasma e città dove nulla cresce e nessuno vive. Ecco 10 incredibili terre desolate sulla terra:

10 Svezia meridionale

Si noti che sebbene la Svezia meridionalearriva al numero nella lista delle 10 incredibili terre desolate sulla terra, l’intera Svezia meridionale non è una terra desolata né abbandonata. Gran parte dei boschi delle tre province Småland, Halland e Skåne (chiamata anche Scania) sono stati distrutti dall’uragano del 2005 chiamato "Gudrun". Si stima che un quarto di miliardo di alberi fosse caduto a causa dei forti venti. "L’uragano Gudrun" o in svedese, "Orkanen Gudrun", tuttavia, non ha causato gravi danni a nessuna città e solo poche persone sono rimaste ferite e uccise in seguito all’uragano. Tuttavia, le case di molte persone sono state strappate via i tetti. Dovremmo anche ricordare che l’uragano non ha colpito solo la Svezia, ma anche la Danimarca, la Finlandia, l’Estonia e persino la Russia. Tuttavia, era più potente in Svezia. La cosa bella di tutta questa faccenda è che molti degli alberi caduti erano in realtà impilati in un mucchio gigante. Il mucchio doveva diventare lungo circa 2,3 chilometri, largo 60 metri e alto 13 metri.

9 Six Flags New Orleans

Per coloro che non l’hanno fatto, ecco lo sfondo. Quindi, Six Flags New Orleans era un parco di divertimenti a New Orleans, in Louisiana. Sfortunatamente per tutti i bambini selvaggi, curiosi e giocherelloni, è stato distrutto e abbandonato a causa dell’uragano "Katrina" del 2005. Da allora il parco è diventato un luogo molto inquietante e un popolare "studio" per gli artisti di graffiti.

Katrina è stato come accennato un uragano che per la maggior parte ha colpito quattro stati degli Stati Uniti: Louisiana, Mississippi, Alabama e Florida per l’esattezza. L’ammontare dei decessi causati da “Katrina" è diverso a seconda delle fonti, ma si stima che si aggiri intorno ai 1.000. Molte persone sono anche scomparse e molte hanno perso la casa. È stato un disastro molto tragico con molte conseguenze.

8 Il lago d’Aral

Il lago d’Aral era un gigantesco lago situato al confine tra Uzbekistan e Kazakistan. A causa delle piantagioni di cotone dell’Unione Sovietica che bloccano l’acqua dall’entrare nel lago, si è prosciugato e oggi non c’è quasi più acqua nel lago d’Aral. Ci sono barche da pesca lasciate a terra, che sembrano un cimitero per barche da pesca. Il fatto che il lago si sia prosciugato è anche un serio problema economico per molti pescatori di questa regione. Il lago si era prosciugato in appena un paio di decenni, lasciando l’industria della pesca alla rovina.

7 Oradour-Sur-Glane

Ora arriva Oradour-Sur-Glane, un’incredibile landa desolata situata nel sud della Francia. Ora, proprio come la maggior parte degli altri elementi in questa lista, questa non è davvero una gigantesca "terra desolata" di mille miglia quadrate o qualcosa del genere. Quello che una volta era un villaggio, il luogo ha l’aspetto di un impatto provocato al suolo da una bomba gigante. Tuttavia, non è così. Le case sono a metà e le auto sono senza ruote e interni. Questo fa davvero sembrare il villaggio "morto".

La vera storia dietro questo villaggio risale al 1944 durante la seconda guerra mondiale. La città fu occupata e distrutta dai nazisti. Tutti sono stati uccisi: uomini, donne e anche bambini. Se dovessimo credere a un sito interamente dedicato alla strage e al villaggio, sarebbero morti 642 abitanti. Non c’è ancora una spiegazione esatta del perché i nazisti lo abbiano fatto. Il villaggio è rimasto disabitato da questo evento, ma il villaggio ha ancora un proprio comune.

6 Kobanî

La famosa guerra in Siria non ha solo distrutto la vita di molte persone, ma anche molte città, lasciando grandi parti del paese in rovina. Questa città, tuttavia, sembra qualcosa presa direttamente da un gioco di "Fallout". Kobanî si trova nella regione autonoma del Rojava, in Siria, e ha una popolazione di circa 40.000 abitanti. La città è stata controllata dallo Stato Islamico durante l’ultima metà del 2014. La maggior parte dei residenti è fuggita in Turchia, a causa della sua posizione molto vicina al confine. Se dovessimo credere alle fonti, 200 civili sono stati uccisi dai soldati dell’Isis durante la presa e la riconquista della città. Quando i combattenti curdi hanno ripreso con successo la città all’inizio del 2015, anche 60 membri dell’ISIS sono stati uccisi.

In seguito molti residenti sono tornati in città e stanno ora lavorando per ricostruirla. Questo è stato ovviamente un evento molto tragico fatto dall’ISIS e, purtroppo, sta ancora accadendo in molte parti del paese oggi. Kobanî è arrivato al numero 6 nella lista delle 10 incredibili terre desolate.

5 Pompei

Questa città, a differenza di altre in questa lista, è stata effettivamente distrutta da un vulcano. Il Vesuvio è un vulcano situato vicino a Pompei, così come a Napoli, nel sud Italia. Il vulcano ha avuto molte eruzioni, ma quella per seppellire la città di Pompei è la più conosciuta e la più grande. Duemila anni fa la città fu sepolta dalle ceneri che finirono per preservare edifici, oltre che scheletri. Oggi, quando le ceneri sono sparite, puoi vedere chiaramente le rovine di questa antica città. Tieni presente che questo evento è accaduto migliaia di anni fa, il che rende affascinante il fatto che sia stato preservato così com’è. Oggi Pompei è diventata una rinomata località turistica per la zona di Napoli.

Si ritiene che la città sia stata costruita intorno all’VIII-IX secolo a.C. dal popolo osco. Questo è diverso da altre antiche città vicine che furono fondate principalmente dai Greci.

4 Isola di Hashima

Hashima – una delle terre desolate più incredibili della terra oggi, è in realtà un’isola situata a poche miglia a sud di Nagasaki, una delle due città che furono bombardate dal nucleare nel 1945 dall’esercito americano prima della fine della seconda guerra mondiale. Le bombe nucleari su Nagasaki e Hiroshima non sono però la ragione dell’abbandono di quest’isola spettrale. L’isola aveva effettivamente una gigantesca miniera di carbone. Quindi molti minatori vivevano lì insieme alle loro famiglie. L’isola aveva in realtà circa 5.000 residenti verso la fine del suo periodo attivo, il che ha reso l’isola uno dei luoghi più densamente popolati per metro quadrato del mondo.

Tuttavia, l’isola è stata abbandonata nel 1974 dopo essere stata attiva e popolata per quasi un secolo, a causa della chiusura della miniera di carbone. Ovviamente non ne aveva più bisogno e ora è una spaventosa "isola fantasma".

3 Kolmanskop

Kolmanskop era una piccola città di dolci nel sud della Namibia. È un’attrazione turistica molto popolare e probabilmente sarebbe ancora più popolare se non si trovasse nel mezzo del deserto. Kolmanskop è oggi un’area di case sepolte nella sabbia e vecchie auto che sembrano fatte saltare in aria.

Zacharias Lewala lavorava come ferroviere in Namibia. Mentre lavorava nell’area dove in seguito fu stabilito Kolmanskop, trovò una roccia che credeva fosse un diamante. Questo ovviamente ha incuriosito molte persone e molti volevano trovare i propri diamanti. La gente ha iniziato a trasferirsi nell’area e ha così creato una piccola società. Insieme sono conosciuti come "Kolmanskop". Quando, dopo la prima guerra mondiale, quando le vendite di diamanti calarono, la città fu abbandonata.

2 Ağdam

Nota che quasi tutte le aree che sembrano una terra arida sono state abbandonate e perché qualcosa venga abbandonato, qualcuno deve aver vissuto lì. Ağdam, era una città situata in Azerbaigian. È la più grande città abbandonata in questo elenco e si ritiene che sia la più grande città abbandonata del mondo. Ağdam aveva una popolazione di circa 150.000 persone. Può sembrare una città vecchia, antica se ne guardi le foto, ma non è passato molto tempo da quando la città è stata abbandonata.

Durante la guerra del Nagorno-Karabakh negli anni ’90, le persone fuggirono dall’area lasciando la città in rovina. Oggi è una città fantasma completa, anche se alcune fonti dicono che ci sono alcune persone che vivono ancora in città. Anche se la città è vuota e abbandonata, viene comunque rappresentata nella Premier League azera. I calciatori che giocano per la squadra però non vivono in città.

1 Pripyat

Pripyat è in cima alla lista delle terre desolate più incredibili e giustamente. È esattamente quello che chiami una "città fantasma". Si trova nel nord dell’Ucraina ed è stata vittima dell’incidente di Chernobyl del 1986. La maggior parte di voi probabilmente ha già sentito parlare di Chernobyl, la città in cui un reattore nucleare è esploso e ha causato l’abbandono al 100% dell’intera area circostante (incluso Pripyat), il che significa che non ci vive più nessuno.

Come avrai già intuito, Pripyat era una città vicino a Chernobyl. Aveva circa 50.000 residenti prima che l’area diventasse altamente radioattiva a causa dell’esplosione del reattore nucleare. Il motivo per cui stiamo inserendo Pripyat nella lista e non Chernobyl è semplicemente che Pripyat era una città più grande con più residenti e ovviamente anche più case. La città aveva anche un ospedale, una scuola e persino una ruota panoramica. La città è rimasta disabitata dal 1986 a causa del suo alto livello di radiazioni e i visitatori devono indossare una protezione contro le radiazioni.

Top 10 incredibili terre desolate sulla Terra oggi

  1. Pripyat
  2. Ağdam
  3. Kolmanskop
  4. Isola di Hashima
  5. Pompei
  6. Kobanî
  7. Oradour-Sur-Glane
  8. Il lago d’Aral
  9. Six Flags New Orleans
  10. Svezia meridionale

Fonte di registrazione: wonderslist.com

I commenti sono chiusi.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More