Top 10 creature meno conosciute della mitologia indù

0

Gli animali sono sempre stati una parte cruciale di qualsiasi mitologia. I personaggi fantasiosi e ibridi sono stati associati a potere, bellezza, avidità, umiltà, saggezza, crudeltà e molte altre cose. Molti degli animali mitologici sono piuttosto famosi e sono stati utilizzati nella letteratura moderna., Draghi e unicorni sono i migliori esempi. Di seguito sono riportate alcune delle creature meno conosciute della mitologia indù:

10 Yali

È raffigurato come in parte leone, in parte elefante e in parte cavallo, e in forme simili. Le sculture Yali sono ampiamente utilizzate sulle pareti e sui pilastri dei templi dell’India meridionale. Si dice che abbia la forza, la ferocia e la velocità di un leone. Le leggende dicono che Yali vagava nelle giungle e non ne temeva nessuno. Quindi è scolpito all’ingresso dei templi e delle case per tenere lontano il male. Una delle storie popolari afferma che Yali fu soggiogato da Narasimha Avatar del Signore Vishnu, uno della santa trinità.

Guarda anche; 10 tipi di umanoidi ibridati nella mitologia.

9 Airavat

Significa letteralmente uno prodotto dall’acqua. Airavat rappresenta un elefante con 4 fusti, è di colore bianco puro e ha le ali. È uscito dall’acqua quando gli dei hanno agitato gli oceani secondo la mitologia indù. È il veicolo di Indra, il dio della pioggia. Le otto direzioni della bussola hanno otto divinità guardiane nel mito. Ognuno di loro ha un elefante come veicolo. Airavta è il capo tra tutti gli elefanti.

8 bobine


Makara è una parola sanscrita che significa "drago marino" o "mostro d’acqua". È il veicolo del dio Varuna, il dio dell’acqua. Makara è stato raffigurato come metà mammifero e metà pesce. È anche mostrato in alcune scritture con la testa e le mascelle di un coccodrillo, una proboscide di elefante con squame di pesce e una coda di pavone. Ha un posto in dodici simboli zodiacali. Capricorno, il dodicesimo simbolo zodiacale è Makara.

Guarda anche; 10 demoni ridicoli da tutto il mondo.

7 Gandaberunda


Gandaberunda è un uccello immaginario nella mitologia indù. Si dice che questo uccello a due teste possieda una forza magica e può essere visto scolpito in molti templi in tutto il paese. È stato registrato per la prima volta nella mitologia che quando il Signore Vishnu ha assunto l’avatar Narasimha per uccidere un demone, Hiranyakashpu. Narsimha divenne così potente che gli altri dei temettero la distruzione totale. Quindi il signore Shiva, uno della santissima trinità, assunse la forma di una creatura chiamata Sharabha per controllare Narsimha. Per affrontare Sharabha, Narsimha ha assunto la forma di Gandaberunda. Divenne così segno di immenso potere. I governanti del regno di Vijayanagar adottarono l’emblema di questo maestoso uccello che è stato portato avanti nel corso dei secoli. Ora fa parte dell’emblema ufficiale del governo dello stato del Karnataka, uno degli stati dell’India.

Guarda anche; 10 divinità e divinità pazze da tutto il mondo.

6 Navagunjara


Ha la testa di un gallo, il collo di un pavone, la vita di un leone, la gobba di un toro, la coda di un serpente, la gamba di un elefante, un’altra gamba di tigre, ancora un’altra gamba di un’antilope e una mano umana che tiene un loto. Navagunjara è la manifestazione del dio Krishna (coscienza) nel mito indù. Era usato da Krishna per predicare una lezione sulla diversità ad Arjuna, un guerriero del mito indù.

5 Chakora


È una pernice rossa nella mitologia indù che si nutre di raggi di luna. Si nutre tutta la notte e quindi è felice ma di giorno muore di fame. Si dice che sia devoto ed è ossessionato dalla luna. L’associazione di luna e Chakora è usata in molti folklore romantici nelle parti settentrionali del paese.

Guarda anche; 10 creature folcloristiche meno conosciute del mondo.

4 lì


Ahi noto anche come Vritra o Vitra, è un enorme drago nella mitologia indù. È un drago della siccità e portatore di sventure. Secondo le leggende, una volta Ahi bevve tutta l’acqua sulla terra e si raggomitolò per dormire intorno a una montagna. L’antico dio Trita, che in seguito fu sostituito da Indra, uccise questo demone mentre dormiva usando il fulmine. Così, l’acqua fu rilasciata e la fertilità e la vita furono ripristinate.

3 Kamdhenu


Kamadhenu è una mucca e descritta nella mitologia indù come la madre di tutte le mucche. È miracolosa e fornisce tutto ciò che desidera dal proprietario. Kamadhenu è spesso ritratta come la madre di altri bovini. È generalmente raffigurata come di colore bianco contenente varie divinità all’interno del suo corpo. Tutte le mucche sono considerate come l’incarnazione terrena del Kamadhenu nell’induismo.

Guarda anche; I 10 principali fatti interessanti sull’India.

2 Garuda


Garuda significa letteralmente aquila. Ha la testa e le ali di un’aquila e il resto del corpo di un uomo. È noto un re degli uccelli. Garuda ha riferimenti in diverse scritture ben note come il Ramayana. È il veicolo del signore Vishnu, uno della santa trinità. L’uccello non è adorato in modo indipendente ma con il signore Vishnu. Nelle immagini, è raffigurato mentre trasporta il signore Vishnu nei cieli.

Guarda anche; Le 10 creature mitiche più popolari conosciute dall’umanità.

1 Timingila


In sanscrito, "timi" è balena e "gila" significa rondine. Timingila è un gigantesco serpente marino della mitologia indù. Si dice che sia così grande che potrebbe facilmente ingoiare una balena. È stato menzionato sia nel Ramayana che nel Mahabharata.

Elenco creato da; Rhucha.

Fonte di registrazione: wonderslist.com

I commenti sono chiusi.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More