Le persone vendono NFT con immagini rubate di influencer e star dei giochi di YouTube

8

Cosa è appena successo? In quella che è l’ultima di una serie di storie che illustrano perché così tante persone odiano gli NFT, sia quelli della varietà di gioco che non, è stato riferito che ai presentatori del canale di gioco di YouTube è stato rubato il loro aspetto e trasformato in token non fungibili, che vengono venduti su OpenSea.

TheGamer riferisce che un utente di OpenSea chiamato StakeTheWeb sta vendendo NFT costituiti da immagini che mostrano influencer e YouTuber da Internet. Le famose star dei giochi di YouTube Jim Sterling e Caddicarus erano alcune di quelle incluse nella raccolta. Mentre quella serie di NFT sembra essere stata rimossa da OpenSea, rimangono alcuni elementi con influencer meno popolari. Stranamente, le schede includono un URL univoco che non è altro che l’indirizzo del canale YouTube del presentatore in primo piano.

"Almeno, ALMENO, se hai rubato la mia merda e hai provato a venderla, falla diventare una maglietta. Una tazza. Un orologio. Una cosa. Che puoi usare. E divertirti. Eliminare una foto del profilo per una collezione puoi solo farti su un album fotografico di Facebook è onestamente un nuovo livello di patetico lol", ha twittato Caddicarus.

"Per quanto schifoso, lo trovo giustificante: non ho acconsentito, non lo voglio, e dimostra tutto ciò che ho detto su quanto sia irrispettoso e sfruttatore questo mercato", ha detto Sterling, prima di aggiungere la parola "Feccia."

Alcuni utenti stanno facendo di più che trasformare l’immagine di un influencer in una NFT e venderla. Alanah Pearce dei Santa Monica Studios ha twittato che la sua faccia è stata photoshoppata sulla copertina di una rivista porno per essere venduta come token non fungibile. Si dice che l’account, Adult Erotic Arts (ora cancellato), abbia offerto diversi NFT con celebrità photoshoppate. "Non vedo l’ora che arrivino le cause", ha detto Pearce.

Sembra che OpenSea abbia agito contro entrambi gli account in questione. "OpenSea supporta un ecosistema aperto e creativo in cui le persone hanno maggiore libertà e proprietà su oggetti digitali di ogni tipo. Uno dei nostri principi operativi è supportare i creatori e il loro pubblico scoraggiando furti e plagi sulla nostra piattaforma", si legge in una nota .

"A tal fine, è contro la nostra politica vendere NFT utilizzando contenuti plagiati, che applichiamo regolarmente in vari modi, incluso il delisting e, in alcuni casi, il divieto di account (come è stato il caso in questo caso). Stiamo attivamente ampliando i nostri sforzi attraverso l’assistenza clienti, la fiducia e la sicurezza e l’integrità del sito in modo da poterci muovere più velocemente per proteggere e potenziare la nostra comunità e i creatori".

L’incidente senza dubbio amplificherà la rabbia che molti provano nei confronti degli NFT. Troy Baker, meglio conosciuto per Booker DeWitt di BioShock Infinite e Joel di The Last of Us, è passato dall’essere una delle celebrità preferite dai giocatori a una delle più odiate in seguito alla sua decisione di saltare sul treno della salsa NFT, una mossa che non è stata aiutato dal suo tweet che diceva: "Puoi odiare. Oppure puoi creare". Ma con artisti del calibro di NFT di Konami che guadagnano oltre $ 162.000 e GameStop, Square Enix e altri che entrano nel business, si aspettano che più aziende ignorino la protesta e continuino a pompare token non fungibili.

Aggiornamento: un portavoce di OpenSea ha risposto alla storia con la seguente dichiarazione: "È contro la nostra politica vendere NFT che violano i diritti di pubblicità di altri. Lo applichiamo regolarmente in diversi modi, tra cui la rimozione e il divieto di account quando ci viene notificato l’utilizzo di una somiglianza non è autorizzato. Inoltre, abbiamo una politica di tolleranza zero per NCII (immagini intime non consensuali). Gli NFT che utilizzano NCII o immagini simili (incluse immagini modificate per assomigliare a qualcuno che non sono) sono vietati e ci muoviamo rapidamente per vietare gli account che pubblicano questo materiale. Stiamo espandendo attivamente i nostri sforzi attraverso l’assistenza clienti, la fiducia, la sicurezza e l’integrità del sito in modo da poter muoverci più velocemente per proteggere e potenziare la nostra community e i creatori".

Fonte di registrazione: www.techspot.com

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More