I 10 migliori programmi TV incentrati sulle donne che devi guardare

10

Ci sono molti programmi televisivi incentrati sulle donne là fuori. Molti di questi spettacoli sono sfacciatamente, esplicitamente sulle donne, le loro vite, i loro desideri e desideri. Oggi gli spettatori stanno diventando sempre più sensibili su come le donne vengono presentate sullo schermo e queste storie avvincenti sono piene di idee femministe. Pronti o no, ecco i 10 migliori programmi TV incentrati sulle donne che devi guardare.

10 Lost Girl

Presentato per la prima volta nel 2010.


Lost Girl è un dramma soprannaturale proveniente dal Canada. Molto popolare e acclamata dalla critica, Lost Girl segue la nostra protagonista bisessuale Bo Dennis che scopre che può nutrirsi dell’energia sessuale degli umani. Dopo la scoperta Bo si imbarca nella ricerca della sua origine, per la sua strada aiutando coloro che hanno bisogno del suo aiuto. È interessante notare che la sessualità di Bo gioca un ruolo significativo nel dispositivo narrativo dello spettacolo.

8 C’era una volta

Presentato per la prima volta nel 2011.


Creata dagli autori di Lost and Tron: Legacy, OUAT è una serie televisiva americana unica nel suo genere. È un dramma da favola in cui la vita moderna e la leggenda si scontrano. Ambientato in una città balneare di Storybrooke, dove i residenti vivono ignari di essere personaggi di fiabe condannate a questo mondo reale dalla maledizione della Regina Cattiva.

9 Buffy The Vampire Slayer (1997-2003)


Questa serie televisiva americana ha un enorme fandom con seguaci di culto. Abbastanza evidente dal nome, la nostra donna cattiva, Buffy Summers è un’uccisore di vampiri. Insaccando una serie di titoli come i "100 migliori programmi TV di tutti i tempi" della rivista Time, i "50 migliori programmi TV di tutti i tempi" di Empire e altri premi come le nomination agli Emmy e ai Golden Globe, Buffy ha influenzato la direzione di numerose altre serie televisive.

7 Il 100

Presentato per la prima volta nel 2014.


Ambientato in un mondo post-apocalittico, questo dramma americano fiorisce in un’atmosfera emozionante e piena di suspense. 97 anni dopo la guerra nucleare che ha spazzato via quasi tutta la vita sulla Terra, un gruppo di giovani criminali viene inviato per scoprire esattamente quanto sia diventata abitabile la Terra. Ma quando metti un centinaio di adolescenti liberi di fare quello che vogliono, quello che segue è il caos.

Considerata come una delle "serie più cool e audaci in TV", The 100 ha il primo ruolo post-apocalittico e il primo ruolo bisessuale di The Cartoon Network Television Network in uno spettacolo.

6 Carmilla

Presentato per la prima volta nel 2014.


Carmilla è una serie web canadese basata sull’omonimo romanzo di Sheridan Le Fanu. La storia, con le talentuose Natasha Negovanlis ed Elise Bauman, è ambientata nell’immaginaria Silas University in Stiria, in Austria. Seguiamo Laura, una studentessa matricola entusiasta studentessa di giornalismo che cerca di indagare sulla scomparsa della sua coinquilina e di altre ragazze dell’università mentre si occupa anche della sua nuova, oscura, cupa e misteriosa coinquilina, Carmilla.

La serie segue un metodo di narrazione multipiattaforma ed è disponibile su YouTube gratuitamente, dove la prima stagione ha ottenuto oltre 21 milioni di visualizzazioni. Carmilla è stata entusiasta per il suo cast quasi tutto al femminile e per la straordinaria rappresentazione dei personaggi LGBT.

5 Outlander

Presentato per la prima volta nel 2014.


La serie drammatica britannico-americana è basata sui brillanti romanzi omonimi di Diana Gabaldon. La storia ruota attorno a un’infermiera sposata della seconda guerra mondiale Claire Randall (interpretata dall’incredibile Caitriona Balfe) che cade nel tempo e si ritrova negli altopiani scozzesi nel 1743.

Outlander è stato votato come lo spettacolo di fantascienza / fantasy via cavo preferito dal People’s Choice Award e dal Critics ‘Choice Television Award per le nuove serie più emozionanti.

4 Agente Carter

Presentato per la prima volta nel 2015.


L’agente Carter segue il personaggio Peggy Carter, un agente SSR che nell’universo cinematografico Marvel (MCU) è accanto a Capitan America. Hayley Atwell interpreta il brillante agente che dopo aver prestato servizio nella seconda guerra mondiale affronta il sessismo quando lavora per la Riserva Scientifica Strategica (SSR) mentre cerca di salvare il mondo dalle forze del male.

Lo spettacolo è un vero gioiello. Un dramma elegante con una combinazione vincente di sfacciato-divertimento, azioni sofisticate ed esplosione di eccitazione.

3 L’arancione è il nuovo nero

Presentato per la prima volta nel 2013.


Una commedia drammatica americana OINB è basata sul libro di memorie di Piper Kerman – Orange Is the New Black: My Year in a Women’s Prison pubblicato nel 2010.

La prima serie si concentra su Piper Chapman che a circa trentacinque anni viene condannata al carcere per la sua associazione con un narcotrafficante 10 anni fa. Nelle due stagioni successive, l’obiettivo principale dello spettacolo si espande da Piper ad altri compagni di prigione nella prigione federale femminile mentre cercano di farsi strada attraverso il sistema, assaporando le loro vite passate e adattandosi alle loro vite dietro le sbarre. Nel 2014, OINB è stato nominato lo spettacolo più visto su Netflix e da allora ha vinto una serie di premi e nomination.

2 La leggenda di Korra

Presentato per la prima volta nel 2012.


Una serie successiva a "Avatar: The Last Airbender", Korra è stata creata dai brillanti registi di animazione, Bryan Konietzko e Michael Dante DiMartino. Ambientato 70 anni dopo gli eventi de "L’ultimo dominatore dell’aria", lo spettacolo segue il prossimo Avatar, "Avatar Korra" e la sua ricerca per portare equilibrio in un momento di disordini politici e spirituali in un mondo in via di modernizzazione.

Questa serie televisiva animata americana è stata molto apprezzata per la sua qualità di produzione, per aver affrontato questioni socio-politiche come terrorismo, fascismo, anarchia e disordini. The Legend of Korra è stato anche acclamato dalla critica e dal punto di vista commerciale per la sua rappresentazione positiva di razze, genere, età e orientamento sessuale.

1 Orphan Black

Presentato per la prima volta nel 2013.


È una serie televisiva di fantascienza canadese con Tatiana Maslany nel ruolo principale. Tutto su Orphan Black è un potenziale spoiler. Ma senza rovinare il divertimento, sappiamo solo che lo spettacolo segue una donna saggia Sarah Manning con un passato travagliato. Un giorno assiste al suicidio di un’altra donna che le assomiglia. Sarah decide di assumere l’identità di quella donna per benefici economici, sconosciuta all’epico pasticcio in cui si trovava.

Delirato sia dai fan che dalla critica, Orphan Black è un thriller all’avanguardia che ha un sottotesto femminista intrecciato nella trama. Dopo Emmy 2014, Maslany è stata nominata per quest’anno (2015) Emmy Award come attrice protagonista in un dramma. Le mie dita sono incrociate.

Fonte di registrazione: www.wonderslist.com

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More