I 10 migliori elementi essenziali del guardaroba pakistano

0

Secondo Lonely Planet, il più grande editore di guide di viaggio al mondo, l’industria del turismo del Pakistan si sta evolvendo nella "prossima grande novità". Tra molte altre offerte, l’abito tradizionale pakistano è stato influenzato da una varietà di culture e questa fusione esotica ha portato alla creazione di una vasta gamma di abbigliamento. Come turista sarai incoraggiato ad acquistare la merce venduta e dovrai anche contrattare!

Questi "elementi essenziali del guardaroba pakistano" sono convenienti e unici. Questi sono i nostri primi dieci preferiti di seguito. Quale sarebbe in cima alla tua lista?

10 Khussa / Mojari:


La Khussa è una scarpa fatta a mano, realizzata in pelle conciata al vegetale e decorata con specchi riflettenti e perline artistiche. Le scarpe sono abbastanza comode da essere indossate quotidianamente e sono l’accessorio perfetto per valorizzare qualsiasi outfit.

9 Ora:


L’Ajrak è uno scialle creato utilizzando tessuto per alberi e coloranti naturali. È comunemente associato alla cultura Sindhi ed è una fusione di stampe a blocchi uniche e colorate. Sia gli uomini che le donne possono indossarlo, rispettivamente come turbante o come dupatta.

8 Peshawari Chappal:


Il Peshawari Chappal prende il nome dalla città di Peshawar, situata a Khyber Pakhtunkhwa. I pashtun di questa regione indossano comunemente questo sandalo a punta aperta, per il comfort che offre. Un famoso designer inglese, Paul Smith, si è ispirato a questo Peshawari Chappal e ha venduto la sua versione per £ 300. Per fortuna in Pakistan il sandalo costa appena 15 sterline!

7 braccialetti / Churiyan:


I braccialetti sono braccialetti solitamente realizzati in metallo o plastica. È una cultura comune per una donna indossare braccialetti di vetro il giorno del suo matrimonio, ma secondo la tradizione, una donna non deve comprare i braccialetti che indossa. In questo caso, sono un regalo perfetto, poiché si possono trovare in una vasta varietà di colori e dimensioni, facendo appello a tutti i gusti!

6 Mehndi / Henné:


Mehndi è una pasta a base di un arbusto in polvere, che viene utilizzata per decorare il corpo, più comunemente le mani ei piedi. Ora fa parte della cultura del matrimonio abbellire le mani della sposa con elaborati disegni all’henné, aggiungendo alla bellezza nuziale senza tempo.

5 Scialle Pashmina:


Lo scialle di Pashmina è filato a mano in Kashmir e si traduce direttamente in "Soft Gold" in Kashmir. Questa sciarpa è realizzata con fibre di cashmere inestimabili, creando un involucro morbido e leggero che ravviverà qualsiasi outfit.

4 Shalwar Kameez:


Lo Shalwar Kameez può essere indossato da uomini e donne ed è riconosciuto come l’abito nazionale del Pakistan. Lo Shalwar è un pantalone arioso, ampio e comodo, cucito per adattarsi saldamente alle caviglie. Il Kameez è una lunga tunica, che può essere indossata sia casualmente che formalmente. Questa combinazione è favorevole tutto l’anno, poiché durante i mesi estivi materiali più leggeri come lo chiffon o la georgette possono essere utilizzati per creare un outfit modesto ma unico. Durante le occasioni festive, le donne si divertono particolarmente a sfoggiare Kameez con ricami dettagliati e lavori in sequenza.

3 Sindhi Cap / Topi:


Il Sindhi Topi tessuto a mano è una rappresentazione del duro lavoro e della creatività coinvolti nella produzione di un capolavoro unico. Il berretto è comunemente indossato dai Sindhi, ma è stato anche abbracciato dal popolo Baloch.

2 Gilet / Sherwani:


Lo Sherwani è un indumento lungo, che ricorda l’Achkan. Lo Sherwani era originariamente indossato dai reali Mughal e successivamente adottato da Mohammad Ali Jinnah. Era noto per indossare spesso lo Sherwani e di conseguenza ne fece l’abito nazionale del Pakistan. Al giorno d’oggi, è diventata una tradizione per gli sposi indossare uno Sherwani il giorno del loro matrimonio. Diverse varianti di questa giacca includono ricami e abbellimenti intricati.

1 berretto Jinnah / cappello Karakul:


Il Jinnah Cap ha acquisito il suo nome da Mohammad Ali Jinnah, il fondatore del Pakistan. Lo indossava spesso e di conseguenza ha reso il berretto una parte dell’abito nazionale del Pakistan. È comunemente noto come il cappello Karakul, realizzato con la morbida pelliccia di un Karakul.

Fonte di registrazione: wonderslist.com

I commenti sono chiusi.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More