10 pianeti più potenzialmente abitabili per gli esseri umani

0

C’è solo un pianeta di cui sappiamo che può supportare la vita e che è la Terra, come potresti aver intuito. Nel corso di centinaia di anni, l’umanità ha compiuto notevoli balzi verso il progresso della scienza e della tecnologia, ma nonostante questi progressi, ci sono ancora cose di cui non sappiamo nulla. Domande a cui non abbiamo le risposte. Una di queste domande è: siamo o NON siamo soli in questo universo? I pianeti al di là del nostro sistema solare chiamati esopianeti supportano anche la vita umana? Gli astronomi stanno ancora trovando le risposte a queste domande, ma attraverso l’aiuto della NASAE ‘la missione di Keplero, le risposte non sembrano poi così lontane. Attraverso il keplero, nel corso degli anni abbiamo trovato molti pianeti potenzialmente abitabili. Pianeti extrasolari che orbitano attorno alla loro stella ospite in una perfetta prossimità, non troppo vicini perché sono troppo caldi per vivere, ma non troppo lontani perché sono troppo freddi. Questa è chiamata zona abitabile o "riccioli d’oro".

L’acqua è essenziale per la vita. Affinché la vita complessa sopravviva, deve esserci acqua liquida. Il più delle volte, l’acqua può verificarsi solo nella zona di riccioli d’oro. Restringiamo i pianeti fino ai 10 pianeti più potenzialmente abitabili noti fino ad oggi in base al loro Indice di somiglianza della Terra (ESI), che è una misura standard di quanto sia simile alla Terra un altro pianeta è. Dai un’occhiata ai 10 pianeti potenzialmente abitabili:

10 Tau Ceti e

ESI: 0,78

Scoperto nel 2012, questo candidato esopianeta non confermato è uno dei pianeti più potenzialmente abitabili essendo circa quattro volte più massiccio della Terra, rendendolo una "Super Terra". Si trova a soli 11,905 anni luce dalla Terra ed è il quarto pianeta del sistema a distanza dalla sua stella, il Tau Ceti. Tuttavia, orbita sul bordo interno caldo della zona abitabile della sua stella ospite. Si trova un po ‘più vicino alla sua stella di quanto non faccia Venere al sole e quindi ruota più velocemente della Terra. Di conseguenza, Tau Ceti e, a seconda della sua temperatura, potrebbe essere un pianeta leggermente caldo adatto alla vita o rovente come Venere. Se vivessi lì, vedresti un sole giallo nel cielo e il tuo anno durerebbe solo 168 giorni.

9 Kepler-283 c

ESI: 0,79

Situato a 1.743 anni luce dalla Terra lungo il braccio Saggitarius della nostra galassia, Kepler-283c scoperto all’inizio del 2014 è uno dei due pianeti che orbitano attorno alla stella Kepler-283. Si trova a circa un terzo della distanza dalla sua stella rispetto alla Terra ed è presumibilmente tra i pianeti più potenzialmente abitabili. Completa un’orbita ogni 93 giorni ed è circa 1,8 volte più grande della Terra.

8 EPIC 201367065 d

ESI: 0,80

La stella EPIC 201367065 (Sì, chiamiamola semplicemente EPIC), è una nana M rossa fredda circa la metà delle dimensioni e della massa del nostro sole, e ci sono tre Super-Terre conosciute che orbitano attorno a questa stella. Situata a una distanza di 147 anni luce, questa stella si colloca tra le prime 10 stelle più vicine note per avere pianeti. La sua vicinanza significa che è abbastanza luminoso da consentire agli astronomi di studiare l’atmosfera dei pianeti e determinare se è favorevole alla vita.

I tre esopianeti in orbita attorno a EPIC sono 2,1, 1,7 e 1,5 volte le dimensioni della Terra. Il pianeta più piccolo ed esterno chiamato EPIC 201367065 d orbita ai margini della zona abitabile e orbita anche abbastanza lontano che i livelli di luce che riceve dalla sua stella sono simili a quelli ricevuti dalla Terra dal Sole.

“Le composizioni di questi nuovi pianeti scoperti sono sconosciute. C’è una possibilità molto reale che il pianeta esterno sia roccioso come la Terra. Se è così, questo pianeta potrebbe avere la giusta temperatura per sostenere gli oceani di acqua liquida ", ha detto Erik Petigura, uno studente laureato presso l’Università della California, Berkeley.

7 Gliese 832 c

ESI: 0,81

Un altro tra i pianeti più potenzialmente abitabili è Gliese 832 c, situato a circa 16 anni luce di distanza nella costellazione di Grus. Orbita intorno a una stella nana rossa chiamata Gliese 832. Ad oggi, questo è il secondo esopianeta potenzialmente abitabile conosciuto più vicino alla Terra. Il più vicino è Kapteyn b che dista solo 13 anni luce.

Gliese 832 c ha una massa circa 5,4 volte la dimensione della Terra e un periodo orbitale di circa solo 36 giorni, questo perché si trova vicino al bordo interno della zona abitabile della sua stella ospite. Anche se orbita molto più vicino alla sua stella di quanto non faccia la Terra al nostro Sole, riceve la stessa quantità di energia media della Terra. Questo perché orbita attorno a una nana rossa. Questo esopianeta può anche avere temperature simili alla Terra, anche se con grandi cambiamenti stagionali mentre orbita attorno alla sua stella.

Tuttavia, con un’atmosfera più densa che ci si aspetta dalle Super-Terre, questo esopianeta potrebbe renderlo inospitale perché un’atmosfera più densa potrebbe renderlo molto più caldo e più simile al pianeta Venere, riducendo notevolmente le possibilità di vita.

6 Kepler-452 b

ESI: 0,83

Questo esopianeta appena scoperto è considerato il "cugino più anziano" della Terra o Terra 2.0. Gli astronomi hanno rivelato che Kepler-452 b è il pianeta più simile al nostro mai trovato con una "sostanziale opportunità" per la vita. Tuttavia, i suoi giorni potrebbero già essere contati.

Questo esopianeta orbita attorno a una stella un po ‘più grande, più luminosa e più vecchia alla stessa distanza che la Terra fa con la nostra e completa un’orbita ogni 385 giorni, solo 20 giorni in più della Terra. Con una stella di 1,5 miliardi di anni più vecchia del sole, questo esopianeta è notevolmente più caldorispetto alla Terra. Ciò significa anche che Kepler-452 b riceve il 10% in più di energia rispetto alla Terra. È anche 1,6 volte più grande. Per questo motivo, la gravità della superficie è considerevolmente più forte della trazione a cui siamo abituati qui, ma non è una cosa di cui dobbiamo preoccuparci. "All’inizio potrebbe essere piuttosto impegnativo, ma nel tempo ci adatteremmo alle condizioni e forse diventeremo più robusti per un lungo periodo di molte generazioni". Jon Jenkins dell’Ames Research Center della NASA a Moffett Field, in California, ha detto. I ricercatori stanno ancora esaminando se potrebbe essere un pianeta roccioso o meno.

Comunque sia, questo esopianeta è a 1.400 anni luce di distanza. Quindi, a meno che non costruiamo un veicolo spaziale in grado di viaggiare milioni di chilometri all’ora, raggiungere questo pianeta è impossibile. Inoltre, a causa del suo sole che invecchia, Kepler-452 b potrebbe presto sperimentare un effetto serra in fuga, simile a quello che ha trasformato Venere da un mondo potenzialmente abitabile miliardi di anni fa alla soffocante serra che è oggi.

5 Kepler-62 e

ESI: 0,83

Kepler-62 e è un esopianeta della Super Terra che orbita nella zona abitabile interna della sua stella, Kepler-62 (che è leggermente più piccola e più fredda del nostro sole). Questo esopianeta che si crede sia un mondo acquatico si trova a circa 1.200 anni luce da noi nella costellazione della Lyra, rendendolo uno dei pianeti più potenzialmente abitabili. Completa un’orbita ogni 122 giorni ed è 1,6 volte più grande della Terra.

4 Kepler-442 b

ESI: 0,84

Kepler-442 b è un esopianeta confermato che ha quasi le stesse dimensioni della Terra. Completa un’orbita ogni 112 giorni nella sua stella nana arancione, Kepler-442. Si trova a circa 1.120 anni luce dalla Terra nella costellazione della Lira. Ha una probabilità del 60% di essere rocciosa e riceve circa due terzi della luce della Terra. Gli scienziati gli danno una probabilità del 97% di trovarsi nella zona abitabile, rendendolo uno dei pianeti più potenzialmente abitabili scoperti.

3 Gliese 667C c

ESI: 0,84

A poco più di 23 anni luce da qui, nella costellazione dello Scorpione, si trova Gliese 667C c, scoperta nel 2011 da astronomi americani ed europei. È quattro volte più massiccio della Terra e se si tratta di un pianeta roccioso, probabilmente più della metà più grande. È anche molto vicino alla sua stella, solo a meno della metà della distanza di Mercurio dal nostro Sole. Ci vogliono solo 23 giorni e 14 ore per completare un’orbita attorno alla sua stella. Per questo motivo, penseresti che questo esopianeta non sia in grado di ospitare la vita a causa della sua vicinanza alla sua stella madre, ma non è questo il caso qui. Gliese 667C c orbita attorno a una nana rossa che è minuscola rispetto al Sole. Ciò significa che la Terra e questo esopianeta si trovano all’incirca nello stesso punto relativo nella zona abitabile delle loro stelle.

C’è solo un problema però. Questo esopianeta è bloccato dalla marea, il che significa che non ruota sul suo asse. Un lato del pianeta è sempre rivolto verso la sua stella e l’altro sempre rivolto dall’altra parte. Il lato che è sempre rivolto verso la stella è così rovente che sarebbe impossibile viverci perché ti scioglierebbe vivo. L’altro lato rivolto verso l’esterno è così freddo che ti congeleresti all’istante.

Tuttavia, ciò che rende questo pianeta possibilmente sostenere la vita umana è la stretta striscia di terra a metà strada tra il suo lato caldo e freddo che è proprio la temperatura perfetta per sostenere la vita. Attenzione però a non calpestare il lato sbagliato.

2 Kepler-296 e

ESI: 0,85

Kepler-296 e è un esopianeta confermato di dimensioni terrestri in orbita attorno a Kepler-296 nella sua zona abitabile. Ha un raggio 1,75 volte quello della Terra e completa un’orbita ogni 34,1 giorni. Kepler – 296 è al secondo posto tra i pianeti potenzialmente abitabili.

1 Kepler-438 b

ESI: 0,88

Trovato nella costellazione della Lyra ea soli 470 anni luce di distanza, questo pianeta chiamato Kepler-438 b è solo 1,2 volte più grande della Terra. Completa un’orbita ogni 35,2 giorni attorno a una stella nana arancione e riceve il 40% in più di calore dalla sua stella rispetto alla nostra Terra dal sole. Poiché è solo leggermente più grande della Terra, le probabilità che questo esopianeta sia roccioso sono di circa il 70%, hanno detto i ricercatori.

Ora, chiariamolo. Potreste pensare: "Se Kepler-452 b è il pianeta più simile alla terra mai scoperto, perché non si trova al primo posto?" Ebbene, secondo l’Habitable Exoplanet Catalog, presso l’Università di Puerto Rico ad Arecibo, finora, l’esopianeta più "simile alla Terra", in base alle sue dimensioni, massa, distanza dalla sua stella, quantità di energia ricevuta, ecc., è Kepler-438 b.

Kepler-452 b ha i vantaggi della stella simile e della distanza orbitale simile, tuttavia, le sue dimensioni lo tengono fuori dal punto più alto. Ciò non significa che Kepler-452 b sia meno abitabile della Terra, però. Significa solo che il pianeta è solo per l’83% simile alla Terra.

  1. Kepler-438 b
  2. Kepler-296 e
  3. Gliese 667C c
  4. Kepler-442 b
  5. Kepler-62 e
  6. Kepler-452 b
  7. Gliese 832 c
  8. EPIC 201367065 d
  9. Kepler-283 c
  10. Tau Ceti e

Scritto da: ML Fontanilla

Fonte di registrazione: wonderslist.com

I commenti sono chiusi.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More