Suggerimenti per l’ottimizzazione prima della pubblicazione di post WordPress

4

"Il contenuto è re" fintanto che lo fai governare. Questo detto popolare è molto vero, poiché ogni campagna di marketing digitale ruota attorno ai contenuti. WordPress è una "piattaforma di gestione dei contenuti". Il testo è contenuto, le immagini sono contenuto, i video sono contenuto, tutto è contenuto.

Dal momento che ogni singola azienda che promuove i propri prodotti e servizi nell'ambiente online richiede contenuti, è piuttosto interessante come molti di questi marchi non capiscano l'importanza fondamentale dell'ottimizzazione dei post di WordPress prima di premere il pulsante di pubblicazione.

Ottimizzare significa valutare attentamente il materiale che stai per pubblicare apportando le necessarie modifiche. Le tecniche di ottimizzazione hanno lo scopo di far risplendere e brillare i tuoi contenuti, facendo in modo che possano ricevere molta più attenzione e interesse.

Un rapporto interessante suggerisce che oltre il 63% delle aziende di oggi non dispone di una strategia di marketing dei contenuti ben documentata.

Tuttavia, altri studi mostrano che il 64% dei marketer digitali è desideroso di migliorare le proprie strategie di contenuto.

Quello che è certo è che il 91% dei marketer B2B e l'86% dei webmaster e imprenditori B2C riconoscono e comprendono l'enorme necessità di contenuti di alta qualità per le loro attività.

Nel post di oggi, discuterò diversi suggerimenti di ottimizzazione perspicaci prima di pubblicare i post di WordPress. Ciascuno di questi passaggi può segnare la differenza tra "contenuto medio" e "contenuto straordinario". Prendi una penna, un pezzo di carta e annota tutto.

Assicurati di agire in base a questo consiglio ogni volta che devi pubblicare un nuovo contenuto e notare tu stesso le differenze nei risultati!

Se è davvero brutto, eliminalo

Il famoso Stephen King ha dato questo incredibile consiglio che pochi editori di contenuti sono disposti a seguire: "se il tuo contenuto è cattivo, uccidilo".

Cosa voleva dire con ciò?

Quando pubblichi qualcosa su Internet, è probabile che quel pezzo di testo, audio o video sia "vivo" per molto, molto tempo. Man mano che sempre più persone conoscono il tuo marchio, potrebbero imbattersi in quel contenuto.

Bene, se è un male e non fornisce davvero molto valore, danneggerà solo la tua attività. Per questo semplice motivo, devi valutare obiettivamente se stai pubblicando contenuti perché sono preziosi o perché "devi".

Assicurati che il tuo post sia in linea con un obiettivo specifico

Ci sono più obiettivi di content marketing con cui dovresti allinearti durante la pubblicazione su WordPress. Ad esempio, alcuni articoli hanno lo scopo di fornire informazioni educative, mentre altri hanno lo scopo di convincere i tuoi potenziali clienti a iscriversi alla tua mailing list, a fornire feedback o ad acquistare i tuoi prodotti.

Naturalmente, un buon contenuto può raggiungere più obiettivi, ma è l'ideale per te sapere cosa aspettarti da ogni post che pubblichi. Pertanto, prima di portarlo online, assicurati che il tuo post abbia uno scopo "nascosto" che i tuoi lettori identificheranno. Il tuo invito all'azione è molto importante in questo caso!

Assicurati che il tuo messaggio sia specifico

Un contenuto è fatto di molte parole. Che si tratti di testo, grafica, audio o video, assicurati che il messaggio del tuo post sia molto specifico. Ad esempio, se compili un elenco di 10 risorse utili per il tuo pubblico, dovresti dare la priorità a una o due risorse (i tuoi prodotti forse) e farlo in modo tale che si distinguano.

Inoltre, prima ancora di iniziare a scriverlo, stabilisci il segmento specifico del tuo pubblico che è più probabile che sia interessato alle tue informazioni. Ad esempio, se scrivi per un pubblico correlato allo sviluppo personale, avrai molti tipi di persone (sottopubblico) a cui puoi rivolgerti.

Assicurati di concentrarti su uno. Es. Persone di età compresa tra i 20 ei 30 anni che hanno problemi di ansia. Un altro post può riguardare persone anziane (40+) che mancano di autostima. Invia messaggi specifici a segmenti di pubblico specifici!

Eseguire ricerche per parole chiave

L'ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO) è un passaggio importante nella tua lista di controllo per l'ottimizzazione. Se hai un po' di esperienza con WordPress, probabilmente conosci i vantaggi della SEO per la tua azienda. Se ottimizzi i tuoi contenuti per la SEO in modo coerente, nel lungo periodo attirerai molto traffico organico.

La SEO è piuttosto ampia, tuttavia ci sono alcuni passaggi critici che ogni webmaster e marketer dovrebbero tenere a mente prima di pubblicare qualsiasi tipo di contenuto.

La ricerca per parole chiave è uno di questi passaggi. In poche parole, anche se scrivi per le persone, scrivi anche per i motori di ricerca. Per questo motivo, dovresti sempre sapere quali parole chiave sceglierai come target.

Come si esegue la ricerca per parole chiave?

Inizia familiarizzando con gli strumenti di ricerca per parole chiave più popolari di oggi.

Google Keyword Planner è uno di questi ed è anche gratuito. SEMrush e Keywordtool.io sono altre scelte rilevanti che ti aiuteranno a capire quali parole chiave sono popolari tra il tuo pubblico.

Puoi utilizzare Google Analytics per scoprire le parole chiave e le frasi chiave che i tuoi attuali utenti stanno inserendo nei motori di ricerca prima che raggiungano le tue pagine. Il punto di fondo è che non dovresti mai pubblicare un post senza aver implementato una strategia di parole chiave.

Includi le parole chiave

Una volta che hai alcune parole chiave che ritieni adatte per un particolare post del blog, dovrai ottimizzare il contenuto includendo attentamente quelle parole chiave e frasi chiave.

Il modo più semplice per farlo è sfruttare un plugin SEO per WordPress come Yoast. Questo plugin non è l'unica opzione, anche se sembra essere il più popolare al momento.

Yoast SEO semplifica il processo di ottimizzazione delle parole chiave fornendo un'utile lista di controllo che devi tenere in stretta considerazione. Ad esempio, indicherà che non hai utilizzato la tua parola chiave principale nella tua meta descrizione. Oppure suggerirà di aggiungere varie parole chiave semantiche in tutto il post. Ad ogni modo, sfruttare un plugin è un ottimo modo per iniziare. Una volta acquisita maggiore esperienza, sarai in grado di farlo da solo.

Esplora le possibilità dei titoli

Puoi pubblicare i contenuti più sorprendenti del mondo, eppure i tuoi titoli potrebbero sabotare i tuoi sforzi. I titoli dei tuoi post sono la chiave per una fruttuosa esperienza di content marketing. Se li trascuri, le persone non si sentiranno obbligate a cliccarli perché non saranno abbastanza attraenti.

Prima di pubblicare un particolare post di WordPress, assicurati di aver esplorato molte possibilità di titolo. I tuoi titoli sono la prima cosa che appare sia su Google che sui canali dei social media (dopo che le persone li hanno condivisi). Pertanto, devono essere interessanti, informativi e concisi.

Ad esempio, i titoli che contengono le parole "how-to" ma anche numeri (5 modi per…) creeranno un maggiore impatto e coinvolgimento. Inoltre, anche i titoli delle domande sembrano funzionare abbastanza bene, in quanto suscitano curiosità.

I tuoi titoli dovrebbero suscitare forti emozioni. Per questo motivo, sfruttare le parole di potere può rivelarsi veramente utile. Inoltre, puoi sfruttare strumenti come BuzzSumo per analizzare gli argomenti più condivisi sui social network. Questo ti aiuterà a capire gli schemi dei titoli più attraenti.

Ottimizza la tua meta descrizione

L'ottimizzazione della meta descrizione del tuo post è importante per due motivi.

Innanzitutto, Google e il resto dei motori di ricerca stanno cercando tutti i possibili elementi che fornisci per identificare la tua proposta di valore e il tuo messaggio. In questo modo, possono indicizzare il tuo post e aumentarlo in base alla sua rilevanza e all'interesse acquisito.

In secondo luogo, quando gli utenti di ricerca digitano una parola chiave o una frase chiave, si imbatteranno in due elementi importanti: il titolo e la meta descrizione.

Molti utenti leggeranno la meta descrizione per capire se fare clic sul titolo porterà loro valore o meno.

Per questo motivo, dovrai ottimizzare la tua meta descrizione includendo parole chiave specifiche e pertinenti, ma anche rendendo gli utenti curiosi di sapere cosa succederà dopo.

Presta attenzione al formato e alla struttura del tuo post

Dopo che qualcuno fa clic sul tuo post, non inizierà immediatamente a leggere. Gli utenti tendono a sfogliare gli articoli prima di prendere la decisione finale di consumare integralmente il contenuto.

Se i lettori notano blocchi di testo, c'è un'alta probabilità che rimbalzino sul tuo sito web. Come mai? Perché a nessuno piace dover decifrare blocchi di testo. Per questo semplice motivo, dovresti ricontrollare il formato e la struttura del tuo post sul blog.

Mantieni i tuoi paragrafi brevi, così come le tue frasi. Includi immagini e sfrutta quanti più segnali visivi possibile.

Correggi e modifica accuratamente il tuo post

Siamo esseri umani e commettiamo errori. Puoi fare del tuo meglio per non farlo, ma alla fine del tuo post, è ancora probabile trovare uno o due errori grammaticali o di ortografia. Ecco il punto… non te lo puoi permettere!

Come ho detto prima, i tuoi post vivranno una vita lunga. Ogni parola che metti là fuori rappresenta il tuo marchio. Se ogni post che pubblichi contiene qualche errore, danneggerai la reputazione del tuo brand.

Prima di premere il pulsante di pubblicazione, assicurati di sfruttare uno strumento di controllo ortografico come Grammarly. In secondo luogo, assicurati di leggerlo due volte tu stesso. Tuttavia, se non sei un eccellente correttore di bozze ed editore, ti consiglio vivamente di investire qualche soldo in servizi di correzione di bozze professionali. Ho sempre avuto una grande esperienza lavorando con scrittori accademici.

Aggiungi e ottimizza il contenuto visivo

Prima di pubblicare i tuoi post, assicurati di comprimere le immagini. In questo modo, ti assicuri che la velocità del tuo sito web non diminuirà e che i tuoi utenti saranno in grado di navigare velocemente tra le tue pagine. Inoltre, Google e il resto dei motori di ricerca stanno ponendo molta enfasi sulla velocità del sito web. Se il tuo sito si carica lentamente, le tue classifiche diminuiranno lentamente.

Tuttavia, l'aggiunta di contenuti visivi come grafica, screenshot, immagini o video tra il testo può avere un grande impatto sul tuo impegno sociale. È probabile che le persone commentino e condividano i tuoi post sui social se contengono alcune risorse visive di qualità.

Includi un invito all'azione efficace

Infine, ma molto importante, assicurati di aggiungere un forte invito all'azione. Questo è l'ultimo pezzo del puzzle che spinge i lettori all'azione. Tieni presente l'obiettivo del tuo contenuto e allinea il tuo invito all'azione con esso.

Se vuoi che le persone condividano il tuo post, chiedilo semplicemente sottolineando un pulsante "Condividi" che si distingue. Se vuoi che commentino e forniscano feedback, chiedilo alla fine del tuo post. Ad ogni modo, non pubblicare mai un post WordPress senza includere un invito all'azione!

Asporto

Lo sviluppo di una strategia di ottimizzazione dei contenuti prima della pubblicazione è la cosa migliore che puoi fare per la tua attività a lungo termine. Ogni volta che correggi i tuoi errori e migliori i tuoi contenuti, migliorerai gradualmente la reputazione del tuo marchio.

Non solo, ma Google e il resto dei motori di ricerca ti ricompenseranno per i tuoi grandi sforzi. C'è una grande differenza tra un contenuto che non ha una strategia di parole chiave, immagini di alta qualità, una buona struttura e un contenuto che ha tutto questo. Segui la lista di controllo di oggi e presta attenzione ai cambiamenti nelle tue prestazioni complessive!

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More