Riferimenti a “realityOS” trovati nel codice sorgente di Apple

11

In conclusione : le prossime cuffie per realtà mista di Apple saranno guidate da un sistema operativo personalizzato noto come realityOS, hanno scoperto gli sviluppatori. Lo schema di denominazione ha senso, almeno sulla carta, poiché Apple ha dato nomi simili ai suoi altri sistemi operativi, inclusi iPadOS e watchOS.

Riferimenti al sistema operativo, nome in codice Oak, sono stati trovati nei registri di caricamento dell’App Store e nel codice open source.

Mark Gurman di Bloomberg in un rapporto del 2017 ha affermato che Apple stava sviluppando un sistema operativo personalizzato per le sue cuffie chiamato rOS, abbreviazione di sistema operativo reality. In una storia successiva nel 2020, Gurman ha affermato che Apple voleva creare il proprio App Store per la piattaforma "con un focus sui giochi e sulla possibilità di trasmettere contenuti video in streaming, fungendo anche da una sorta di dispositivo di comunicazione super high-tech per riunioni virtuali."

Apple aveva pianificato di debuttare con il suo primo headset nel 2021 e di spedirlo quest’anno, ma ha dovuto affrontare sfide di progettazione. Fonti hanno affermato che gli ingegneri stanno riscontrando problemi con la fotocamera e il software del dispositivo e sono anche alle prese con problemi di dissipazione del calore.

L’auricolare dovrebbe essere alimentato da una coppia di chip di fascia alta in stile M1 e consentire agli utenti di passare senza problemi tra le modalità AR e VR.

Come sempre, è importante avvicinarsi a voci come questa con una sana dose di scetticismo e ricordare che nulla è ufficiale finché non esce dalla bocca del cavallo. Detto questo, secondo quanto riferito, coloro che sono vicini al progetto affermano che Apple sta ora prendendo di mira il WWDC di quest’anno a giugno per svelare il progetto.

Fonte di registrazione: www.techspot.com

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More