Prestazioni di WordPress: suddivisione in base alle richieste HTTP

5

WordPress è innegabilmente uno dei sistemi di gestione dei contenuti (CMS) più efficienti e popolari. Questa piattaforma è utilizzata da aziende appartenenti a vari settori verticali. I rapporti hanno rilevato che la maggior parte dei siti su Internet utilizza WordPress.

Aziende di diverse dimensioni utilizzano WordPress per promuovere, pubblicizzare e vendere i loro prodotti e servizi.

Inutile dire che le prestazioni di questa piattaforma sono essenziali per il successo complessivo del sito web. Se vai online, troverai una miriade di suggerimenti e trucchi per velocizzare il sito WordPress pubblicati da esperti del settore. Pertanto, l'ottimizzazione del tuo sito Web WordPress per aumentare le prestazioni complessive aiuterà il tuo sito Web a migliorare l'esperienza dell'utente e anche a posizionarsi più in alto nella classifica dei motori di ricerca.

Secondo i rapporti, i siti Web che si caricano lentamente hanno tassi di abbandono più elevati. Solo pochi secondi di ritardo possono allontanare il cliente dal sito web. Ciò può avere un enorme impatto sulla tua attività e influire anche sulla relazione a lungo termine con gli utenti. Data l'elevata concorrenza nel mondo digitale, è diventato fondamentale per le aziende garantire che il proprio sito Web funzioni rapidamente.

Le aziende online conducono regolarmente test di velocità e adottano determinate misure per mantenere la velocità e le prestazioni del sito. Tuttavia, ci sono molti fattori che possono rallentare la velocità del sito e costringere gli utenti ad abbandonare il sito a causa della bassa velocità. Inoltre, i giganti dei motori di ricerca come Google danno anche classifiche migliori ai siti Web che si caricano più velocemente e sono ben ottimizzati. Il posizionamento nei motori di ricerca può avere un impatto diretto sulla presenza online del tuo sito WordPress. I siti Web con un posizionamento elevato ottengono più traffico e migliori tassi di conversione.

Oggi condividiamo con voi alcuni consigli utili che possono tornarvi utili. Con questi suggerimenti, puoi aumentare notevolmente le prestazioni del tuo sito WordPress. Ti stiamo informando sui modi migliori per abbattere le richieste HTTP per poter aumentare il tempo di caricamento complessivo del sito. Di seguito sono elencati alcuni dei modi collaudati per aumentare le prestazioni del tuo sito WordPress. Dalla disabilitazione dei caratteri emoji, alla funzione di incorporamento all'hosting dei caratteri Google, ci sono molti modi per abbattere le richieste HTTP e ridurre la latenza del tuo sito web.

Disattiva emoji

Molti esperti del settore raccomandano alle società di sviluppo di siti Web e ai professionisti di WordPress di limitare il numero di chiamate HTTP per migliorare la velocità del sito WordPress. Sebbene ci siano numerosi modi per farlo, disabilitare gli emoji è considerato il modo più efficiente per aumentare la velocità del sito. Gli emoji sono stati introdotti con il rilascio della versione 4.2 di WordPress. Questa funzione ha consentito ai proprietari del sito di ravvivare l'aspetto del sito web. Tuttavia, l'utilizzo di emoji su post, post o blog può rallentare la velocità del sito web.

Questo è il motivo per cui la maggior parte degli esperti esorta i proprietari di siti a disabilitare gli emoji sul proprio sito Web per migliorare le prestazioni del sito Web WordPress e garantire una migliore esperienza utente. Il file wp-emoji-release.min.js mostra le numerose icone emoji su questa piattaforma. La scelta di disabilitare gli emoji è completamente tua. La disabilitazione di questa funzione potrebbe impedirti di aggiungere divertenti caratteri emoji sul sito, tuttavia, ti aiuterà anche a velocizzare il sito Web e garantire che gli utenti trascorrano un tempo preciso esplorando il tuo sito Web. Di seguito sono elencati i due semplici modi per disabilitare gli emoji.

1 Codice per disabilitare Emoji

Per disabilitare i caratteri emoji dal tuo sito, tutto ciò che devi fare è inserire un codice nel file functions.php. Ecco il codice che puoi utilizzare per disabilitare gli emoji e aumentare le prestazioni e la velocità del sito.

/**
* Disable the emoji's
*/
function disable_emojis() {
remove_action( 'ks29so_head’, 'print_emoji_detection_script’, 7 );
remove_action( ‘admin_print_scripts’, ‘print_emoji_detection_script’ );
remove_action( ‘ks29so_print_styles’, ‘print_emoji_styles’ );
remove_action( ‘admin_print_styles’, ‘print_emoji_styles’ );
remove_filter( ‘the_content_feed’, ‘ks29so_staticize_emoji’ );
remove_filter( ‘comment_text_rss’, ‘ks29so_staticize_emoji’ );
remove_filter (‘ks29so_mail’, ‘ks29so_staticize_emoji_for_email’);
add_filter( ‘tiny_mce_plugins’, ‘disable_emojis_tinymce’ );
}
 
add_action( ‘init’, ‘disable_emojis’ );
 
/**
* Filter function used to remove the tinymce emoji plugin.
*
*@param array $plugins
@return array                     Difference between the two arrays
*/
function disable_emojis_tinymce( $plugins) {
    if (is_array( $plugins)) {
        return array_diff( $plugins, array( ‘wpemoji’) );
    } else {
         return array();
    }
}
2 Plugin per disattivare Emoji

In alternativa, puoi utilizzare un plug-in per disabilitare la funzione emoji dal tuo sito WordPress. Sono disponibili più plug-in che i proprietari dei siti possono utilizzare per disabilitare questa funzione.

Tuttavia, mentre si sceglie un plug-in allo scopo di disabilitare le emoji, è fondamentale prestare attenzione alla dimensione totale del plug-in. Si consiglia vivamente di utilizzare plugin leggeri. Questi plugin non occupano molto spazio o riducono la velocità del sito web. Uno dei migliori plugin leggeri che puoi utilizzare per il tuo sito WordPress è Disable Emojis.

Disabilita gli incorporamenti

Gli incorporamenti sono stati rilasciati con la versione 4.4 di WordPress. Questa è una funzionalità innovativa che consente ai proprietari di siti di incorporare contenuti multimediali da altri siti. L'incorporamento di media come audio e video da siti esterni al tuo sito WordPress ti aiuterà a coinvolgere gli utenti. Tuttavia, il più grande svantaggio di questa funzione è che può rallentare notevolmente le prestazioni del sito web. Viene mostrato come script wp-embed.min.js e sebbene sia un'ottima funzionalità ci sono altri modi per incorporare contenuti multimediali da siti come Youtube, Twitter, ecc. Come le emoji, anche gli incorporamenti possono essere disabilitati utilizzando codici o plug-in. Qui abbiamo menzionato i modi per disabilitare gli incorporamenti e aumentare le prestazioni e la reattività della pagina del tuo sito web.

1 Codice per disabilitare gli incorporamenti

Questo è simile al processo di disabilitazione delle emoji. Basta inserire il seguente codice nel file functions.php per disabilitare la funzione di incorporamento.

// Remove WP embed script
Function speed_stop_loading_wp_embed() {
         If (!is_admin()) {
             ks29so_deregister_script( ‘wp-embed’);
         }
}
 
Add_action( ‘init’, ‘speed_stop_loading_wp_embed’);
2 Disattiva gli incorporamenti con i plug-in

L'utilizzo dei plug-in è anche un modo efficace per disabilitare la funzione di incorporamento da questa piattaforma CMS. C'è un'abbondanza di plugin per disabilitare la funzione di incorporamento.

Tuttavia, non tutti sono leggeri e utilizzare quello che occupa spazio può fare più male che bene. Uno dei plugin più apprezzati che puoi utilizzare è Disable Embeds. Con le dimensioni di 3KB, questo plugin vanta molteplici funzioni utili. Utilizzando questo plug-in specifico, puoi impedire ad altri siti Web di incorporare contenuti multimediali dal tuo sito WordPress e interrompere tutti gli script relativi alla funzione di incorporamento.

Implementare la memorizzazione nella cache

L'implementazione della memorizzazione nella cache è un modo collaudato per migliorare le prestazioni complessive del tuo sito Web e migliorare l'esperienza dell'utente. La memorizzazione nella cache non solo facilita il carico del server e consente al tuo sito Web di gestire il traffico senza ritardi o problemi. Implementando la memorizzazione nella cache, puoi migliorare notevolmente il tempo di caricamento del tuo sito web. A tale scopo, puoi utilizzare una miriade di plugin. Tuttavia, se stai cercando un plug-in leggero che sia allo stesso tempo economico e robusto, il plug-in Cache Enabler è la scelta ideale.

Creato da KeyCDN, la dimensione di questo plugin è di 15,4 KB e garantisce una memorizzazione nella cache che fa risparmiare tempo e aiuta il tuo sito web a caricarsi più velocemente. Molti esperti di WordPress hanno provato a implementare la memorizzazione nella cache tramite questo plug-in e hanno migliorato con successo il tempo di caricamento del sito Web. Nella maggior parte dei casi, il tempo di caricamento dell'HTML DOC è migliorato di tacche.

Prova a utilizzare questo suggerimento per migliorare le prestazioni per aumentare la velocità del tuo sito Web e offrire un'esperienza più rapida e migliore ai visitatori del sito.

Utilizzare una rete di distribuzione dei contenuti

Dopo aver disabilitato emoji e incorporamenti e implementato il caching, è meglio passare al suggerimento successivo che può aiutare ad accelerare le prestazioni del sito web. Content Delivery Network (CDN) serve contenuti statici memorizzati nella cache come video, JavaScript e immagini da più server. È stato riscontrato che l'utilizzo della rete di distribuzione dei contenuti sul sito WordPress è un modo infallibile per migliorare la velocità del sito.

Per una corretta ottimizzazione e performance del sito, è essenziale utilizzare il servizio di content delivery network. Aiuta a ridurre il tempo necessario per caricare una determinata pagina sul sito web. Puoi utilizzare un CDN gratuito o uno a pagamento. Uno dei migliori CDN che puoi utilizzare per il tuo sito è WordPress CDN Enabler.

Leggero e ricco di molteplici funzionalità critiche, questo particolare plug-in è gratuito. Basta abilitare l'impostazione CDN per raccogliere i frutti di questa incredibile funzionalità. Dopo averlo fatto, sarai in grado di vedere una grande differenza nel tempo di caricamento totale del sito web.

Rimuovi stringhe di query

La rimozione delle stringhe di query è un altro modo efficace per migliorare la velocità del sito web. I rapporti hanno rilevato che le stringhe di query causano il caricamento lento del sito Web. Rimuoverli dalle risorse statiche del tuo sito contribuirà a migliorare le prestazioni del tuo sito. Quando si tratta di rimuovere le impostazioni delle query, ci sono tre diversi modi in cui puoi provare. Puoi utilizzare codice, plug-in o rete di distribuzione dei contenuti per ignorare le impostazioni delle query.

1 Utilizzare il codice per rimuovere le stringhe di query

Il codice indicato di seguito può aiutarti a ridurre la latenza del tuo sito.

Basta inserire il codice seguente nel file functions.php.

function _remove_script_version( $src) {
        $parts = explode( ‘?ver’, $src );
        return $parts[0];
}
 
add_filter( ‘script_loader_src’, ‘_remove_script_version’, 15, 1 );
add_filter( ‘style_loaded_src’, ‘_remove_script_version’, 15 );
2 Utilizzare il plug-in per rimuovere le stringhe di query

È inoltre possibile utilizzare un plug-in per rimuovere le stringhe di query e migliorare le prestazioni del sito Web. Uno dei plugin più utilizzati è Query Strings Remover. È leggero e rimuove efficacemente le stringhe di query dalla rete.

3 Cache e ignora le stringhe di query con un CDN

Sebbene l'utilizzo di codici e plug-in possa aiutarti a rimuovere le stringhe di query, l'utilizzo della rete di distribuzione dei contenuti è considerato il più efficace. È il metodo maggiormente raccomandato dagli esperti di WordPress. KeyCDN rende piuttosto facile e conveniente rimuovere le stringhe di query. Senza il fastidio di inserire codici nel file di funzione o utilizzare plug-in, puoi semplicemente utilizzare la rete di distribuzione dei contenuti per eliminare le stringhe di query dalla rete per consentire un caricamento più rapido del sito web.

Ospita Google Fonts

I caratteri di Google fanno parte del tema WordPress che di solito influisce sulle prestazioni e sulla velocità complessive del sito. Le ricerche DNS coinvolte con i caratteri di Google possono influire negativamente sulla velocità del tuo sito. Di seguito è riportato un esempio di caratteri diversi.

https://fonts.google.com/specimen/Merriweather
https://fonts.google.com/specimen/Montserrat
 
merriweather-v13-latin-700.woff
merriweather-v13-latin-700.woff
merriweather-v13-latin-700italic.woff
merriweather-v13-latin-700italic.woff2
merriweather-v13-latin-900.woff
merriweather-v13-latin-900.woff2
merriweather-v13-latin-900italic.woff
merriweather-v13-latin-900italic.woff2
merriweather-v13-latin-italic.woff
merriweather-v13-latin-italic.woff2
merriweather-v13-latin-regular.woff
merriweather-v13-latin-regular.woff2
montserrat-v7-latin-700.woff
montserrat-v7-latin-700.woff2
montserrat-v7-latin-regular.woff
montserrat-v7-latin-regular.woff2

Gli esperti esortano i proprietari dei siti a ridurre il numero di ricerche DNS generate per affrontare il problema della bassa velocità. È qui che la rete di distribuzione dei contenuti può venire in soccorso del tuo sito. Puoi semplicemente migrare i caratteri sul CDN e migliorare le prestazioni complessive del sito. Il plug-in CDN Enabler può essere utilizzato anche per l'hosting dei caratteri Google. All'inizio, ti verrà richiesto di disabilitare questa funzione nel tema WordPress.

Disabilita Gravatar

A questo punto, il numero di ricerche DNS dovrebbe essere diminuito. Infine, la cosa che devi fare per migliorare le prestazioni del sito è disabilitare i gravatar. Basta accedere alla dashboard del tuo sito WordPress e trovare l'opzione secure.avatar.com. Deselezionalo per disabilitare i gravatar. Questa è l'ultima richiesta HTTP che devi correggere per ottimizzare il tuo sito WordPress e aiutarlo a caricarsi più velocemente.

I passaggi sopra indicati possono aiutarti ad affrontare il problema della bassa velocità del sito WordPress in modo efficace e tempestivo. Segui questi passaggi e utilizza il codice e i plug-in giusti per disabilitare le funzionalità che rallentano il tuo sito web. Quando scegli i plug-in online, assicurati di scegliere quelli leggeri e dotati di più funzionalità per garantire risultati ottimali. Puoi risolvere il problema di prestazioni del tuo sito WordPress o assumere professionisti che si occupino del problema di latenza.

Le società di sviluppo di siti Web e gli esperti di WordPress sono specializzati in tali compiti. Possono implementare le giuste modifiche e disabilitare le funzionalità che danneggiano le prestazioni complessive del sito WordPress. Usa i loro servizi e aumenta le prestazioni del tuo sito e contribuisci a garantire un'esperienza senza interruzioni per gli utenti.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More