Edge sostituisce Safari come il secondo browser desktop più popolare

7

Cosa è appena successo? Ricordi quando Edge è stato visto con disprezzo praticamente da tutti e deteneva una piccola percentuale del mercato dei browser? Le cose hanno iniziato a girare a favore di Microsoft una volta che è diventato basato su Chromium nel 2019. Ora, Edge ha superato un traguardo significativo: ha superato Safari diventando il secondo browser desktop più popolare al mondo.

I dati di Statcounter mostrano che la quota utente di Edge è riuscita a superare Safari a marzo. Il browser di Microsoft è balzato dal 9,61% di febbraio e ora si attesta al 9,65%, mentre il prodotto Apple è sceso dal 9,77% al 9,57% nello stesso periodo.

Fonte: StatCounter Global Stats – Quota di mercato del browser

Sapevamo già che Edge sembrava destinato a sostituire Safari come browser desktop numero due, date le tendenze a cui abbiamo assistito nell’ultimo anno circa: a gennaio 2021, Safari aveva il 10,38% del mercato rispetto a 7,81 di Edge, ma dodici mesi in seguito, quella differenza era solo dello 0,30%.

Microsoft ha spinto al massimo, spesso in modi non etici, per attirare più persone su Edge. Se gli utenti hanno perso la loro unica possibilità di impegnarsi in un nuovo programma, il passaggio a un browser predefinito diverso in Windows 11 è stato un processo arduo. Tuttavia, Microsoft ha recentemente lanciato un aggiornamento opzionale che ha reso il passaggio semplice come fare clic su un pulsante. C’erano anche i popup che lanciavano ombre che usava ogni volta che qualcuno visitava la pagina di download di Chrome mentre era su Edge.

Vale la pena ricordare che le varie società di ricerche di mercato utilizzano metodi di raccolta dati differenti. Netmarketshare, ad esempio, ha avuto Edge al secondo posto per oltre un anno.

Ma va da sé che Chrome domina le classifiche di tutti. Quasi tre quarti degli utenti desktop preferiscono l’offerta di Google ed è improbabile che venga messa in discussione a breve. Internet Explorer, nel frattempo, è ancora utilizzato dall’1% – 3% di quelli su desktop, nonostante Microsoft abbia recentemente ricordato alle persone che verrà eliminato il 15 giugno.

Fonte di registrazione: www.techspot.com

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More