10 celebrità che sono morte a 27 anni – Morti di celebrità famose

0

Questo sarà un po ‘deprimente soprattutto se hai 26 anni. Il cliché del numero 13 verrà scomposto quando vedrai quante celebrità sono morte all’età di 27 anni. Abbiamo dieci celebrità che sono morte a 27 anni in questa lista, ma aspetta dopo il decimo perché non è tutto. Ovviamente.

10 Anton Yelchin

La star della serie Star Trek di JJ Abrams, Yelchin, è la più recente tra le morti di celebrità registrate a 27 anni. Il 19 giugno 2016, è sceso dalla sua Jeep Cherokee nel vialetto della sua casa in California. L’auto è quindi scivolata, è rotolata indietro e lo ha premuto contro un pilastro di mattoni e una recinzione di sicurezza. Quando i suoi amici lo trovarono, era morto. L’ufficio del medico legale di Los Angeles lo ha dichiarato morto a causa di asfissia traumatica (soffocamento). Poche settimane dopo è uscito Star Trek Beyond, dedicato alla memoria di Anton Yelchin.

Guarda anche; 10 star famose che sono morte troppo giovani.

9 Jonathan Brandis

Brandis era già un attore di soap opera quando aveva meno di 10 anni. Si era assicurato il ruolo di Kevin Buchanan in One Life to Live quando aveva solo sei anni. Alla cortesia della serie della NBC seaQuest DSV risiede il suo successo come rubacuori adolescente. Film come The NeverEnding Story II, It basato sul romanzo di Stephen King, Ladybugs and Sidekicks sono solo alcuni dei successi al suo attivo. Le cose hanno cominciato a rallentare per Brandis dopo il 1996, quando la SeaQuest si è conclusa. Si è assicurato ruoli in Ride with the Devil e Outside Providence, ma il suo film pilota del 2003, 111 Gramercy Park, non è riuscito a riprendere. Nessuno sa se è stata la sua carriera in declino o qualche altro problema nella sua vita a indurlo a impiccarsi il 12 novembre 2003.

8 Amy Winehouse


Amy Winehouse è stata la parola d’ordine del Regno Unito dopo il suo Black to Black del 2006. Era una sensazione internazionale nota sia per il suo talento nel canto che per il suo aspetto. Il suo atteggiamento le ha anche dato alcuni titoli se abbinato a relazioni intense e abuso di alcol. È entrata nella top 10 della classifica Hot 100 Singles di Billboard con la sua hit "Rehab". Winehouse aveva una voce meravigliosa, ma la sua tendenza ad abusare di alcol fu ciò che alla fine portò alla sua morte. Ironia della sorte, vediamo che nel suo nome in parte- vino. È morta il 23 luglio 2011 e l’inchiesta del medico legale ha rivelato che il livello di alcol nel suo sangue era cinque volte superiore al livello consentito per i conducenti nel Regno Unito.

Guarda anche; Le 10 migliori celebrità che sono morte prima dei 30 anni.

7 Kurt Cobain


Come molti rapper, anche una delle canzoni di Cobain esprimeva il suo desiderio di morte. Dopo “I Hate Myself and Want to Die" le persone non erano cieche di fronte alla possibilità che lui si suicidasse. Gli psicologi dicono che una volta che l’hai detto, puoi farlo. Kurt ha contribuito all’industria musicale con contributi significativi come "Smells Like Teen Spirit" ed è noto che ha trovato conforto nello scrivere, registrare e suonare musica. Era molto vicino a sua moglie Courtney Love e sua figlia Frances Bean Cobain. Eppure tutto questo non era sufficiente per mantenerlo sano di mente. È uscito dalla riabilitazione, dove stava cercando di abbandonare la sua abitudine all’eroina, è volato a Seattle e ha puntato la pistola su se stesso. Questo è successo il 5 aprile 1994.

6 Kristen Pfaff


Kristen Pfaff era un membro della band Janitor Joe, con sede a Minneapolis, attraverso la quale ha trovato fama regionale. Courtney Love (la moglie di Kurt Cobain) ed Eric Erlandson hanno cercato di convincerla a diventare il bassista della band Hole. All’inizio non ha funzionato, ma alla fine è andata in giro. La Pfaff ha sviluppato una dipendenza dalla droga mentre registrava l’album Live Through This di Hole. È entrata in disintossicazione nel febbraio del 1994 e si è pulita. Ha lasciato Hole e si è unita a Janitor Joe solo per un tour, ma dopo la morte di Kurt Cobain ha lasciato Hole e Seattle per sempre. Il 16 giugno 1994, Pfaff è stata trovata morta nel suo appartamento a causa di un’overdose di eroina. La sua partenza per Minneapolis era prevista per il giorno successivo.

Guarda anche; Famose star che si sono suicidate.

5 Jimi Hendrix


Jimi Hendrix, senza elogi iperbolici, il più grande strumentista nella storia della musica rock. La sua morte fa ancora riflettere i suoi fan sul tipo di musica che avrebbero potuto ascoltare se fosse stato vivo. Era piuttosto turbato durante gli ultimi giorni della sua vita. Il suo bassista Billy Cox lo aveva appena mollato, stava affrontando una causa di paternità e alle prese con una disputa sul contratto discografico. Allo stesso tempo stava pensando di lasciare il suo manager e possiamo benissimo valutare che non aveva una gamma emotiva di un cucchiaino perché oltre a tutto questo Hendrix stava cercando di far fronte a cattive condizioni di salute a causa di ansia e insonnia. Il 19 settembre 1970, prese nove sonniferi che lo lasciarono così incapace che inalò il suo stesso vomito e morì.

4 Brian Jones dei Rolling Stones


I Rolling Stones sono stati inizialmente guidati da Brian Jones anche se conosciamo di più Mick Jagger e Keith Richards. Nelle parole del bassista Bill Wyman per un’intervista rilasciata al Daily Mail nel 2002, citiamo;

Ha formato la band. Ha scelto i membri. E ha chiamato la band. Ha scelto la musica che suonavamo. E ci ha procurato dei concerti. Era molto influente, molto importante, e poi lentamente lo ha perso … e in un certo senso l’ha sprecato e ha spazzato via tutto.

Jones è diventato frustrato quando la band ha iniziato a muoversi verso il genere pop. Ha iniziato l’abuso di droghe e alcol che hanno portato a sbalzi d’umore e al suo eventuale licenziamento dalla band. Le sue cattive abitudini sono continuate anche se il suo umore è cambiato verso la fine della sua vita. Il 3 luglio 1969, Jones fu trovato in fondo alla sua piscina. Il medico legale lo ha definito un "caso di morte per disavventura".

3 Jim Morrison


Jim Morrison è una star la cui eredità incombe così a lungo dopo la sua morte che è quasi come se non se ne fosse mai andato. Il suo corpo è stato trovato nel suo appartamento a Parigi mentre era nella vasca da bagno. L’autopsia non è mai stata eseguita, anche se la causa menzionata è stata l’insufficienza cardiaca, che ha portato a ogni sorta di speculazioni se è morto accidentalmente, per omicidio o se è morto del tutto. Ovviamente è morto, ma l’eredità di una rock star dura a lungo dopo che se ne sono andati e Morrison apparteneva a un gruppo che era uno dei più popolari. I suoi eccessi sono stati riccamente ritratti nel film biografico The Doors, 1991. Se n’era andato il 3 luglio 1971. Quando è morto, il cantante della sua band era già scomparso da un decennio.

2 Janis Joplin


Janis Joplin morì il 4 ottobre 1970. Si era guadagnata la sua reputazione tra le rock star perché era in grado di cantare a squarciagola proprio come qualsiasi uomo. Tuttavia, non era solo questo che le piaceva un uomo, erano anche il bere e le droghe dove risiedeva il vero problema. Le sue abitudini di alcol e il livello di assunzione di eroina erano piuttosto pessimi e furono fatti sforzi per indurla in riabilitazione. La tragedia non l’ha risparmiata e lei è morta per overdose.

1 Jean Michel


Jean Michel Basquiat e le sue opere hanno giocato la loro magia su Andy Warhol negli anni ’80 ed entrambi hanno collaborato in modo creativo oltre ad essere amici. L’impressione della sua abilità artistica era tale che ha anche frequentato Madonna per un po ‘. Era anche nel famoso video di Blondie’s Rapture, che è di per sé un merito enorme. Tuttavia, c’era un aspetto negativo nella sua vita che era la dipendenza dall’eroina. Quando il suo amico Andy Warhol morì nel febbraio 1987, Basquiat cadde nella depressione e nella droga. Morì il 12 agosto 1988 a causa di un’overdose.

Gli artisti sono creativi e intelligenti, ma si sa che sono sensibili. Sia che si tratti della loro sensibilità per il minimo e del più piccolo degli eventi o del fatto che la loro vita li allontani dalla spiritualità, è triste vedere che vite preziose vengono sprecate a causa della droga, soprattutto. Queste non sono le uniche celebrità però. L’elenco potrebbe continuare …

Fonte di registrazione: wonderslist.com

I commenti sono chiusi.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More