Sviluppo di app per dispositivi mobili Cose da fare e da non fare che devi sapere

8

Cos'è quell'unica cosa senza la quale aziende come Apple, Samsung, Uber, Airbnb, Facebook, Snapchat, Instagram o persino Google, quasi smetterebbero di funzionare e rimarrebbero paralizzate?

La risposta è App. Un fenomeno che era sussidiario della piattaforma mobile, ma in pochi anni questa parte apparentemente irrilevante dello "schema delle cose" si è trasformata in uno dei motivi più importanti per cui gli smartphone stanno diventando così irresistibilmente difficili da non avere.

Ma quel potere non è ingiustificato, c'è una ragione enorme dietro di esso. Le app sono la risposta per eccellenza al problema più significativo che l'umanità ha affrontato dall'alba dei tempi, ovvero il problema dell'efficienza.

La crescita, in qualsiasi sfera, segue solo se diventi più efficiente in ciò che ti sei prefissato di realizzare. Efficienza significa fare di più con le stesse o anche meno risorse, ed è esattamente ciò che le app ci consentono di ottenere, ovvero l'efficienza utopica.

Considera Uber, una delle più grandi aziende che si sono formate negli ultimi tempi, con una valutazione sbalorditiva di circa $ 69 miliardi.

Possiede letteralmente zero veicoli, ad eccezione di una minuscola flotta di auto a guida autonoma (anche quella, attualmente solo a scopo di sperimentazione) e non ha impiegato alcun conducente, ma è comunque cresciuta in modo fenomenale nel corso degli anni fino a diventare il modo migliore per salutare un giro ovunque tu sia, quando vuoi.

Prima di Uber, dovevi chiamare un taxi o recarti in un punto in cui potevi trovarne uno. Le persone a quel punto non se ne rendevano conto, ma questa attività ha comportato uno spreco di tempo e fatica. Anche i conducenti dovevano aspettare che i potenziali passeggeri venissero da loro, ovunque si trovassero, ma Uber ha cambiato tutto.

Ora puoi chiamare un passaggio dal tuo ufficio, casa, parco o qualsiasi strada a caso e sullo schermo verranno visualizzate solo le corse Uber più vicine disponibili.

L'autista può letteralmente finire per lavorare tutto il giorno, con quasi zero sprechi di fatica nella guida o costi. E per abilitare quel modo definitivo di connettività, Uber prende solo circa il 20 percento della tariffa totale pagata dai passeggeri.

Uber è riuscito a cambiare il modo in cui le persone si spostano nelle aree urbane. È come avere il tuo autista personale, che è sempre lì ogni volta che ne hai bisogno e tutto ciò è possibile perché Uber è un'app.

Ogni app tecnicamente è un assistente personale. Consente all'utente di impegnarsi o eseguire qualsiasi attività specificata a piacimento.

Vuoi un'app per chattare? Non preoccuparti, ci sono WhatsApp e Skype. Vuoi un'app per prenotare una stanza in una nuova città? Non preoccuparti, c'è Airbnb. Annoiato? Vuoi fare un gioco? Non preoccuparti, ci sono Pokemon GO, Subway Surfer, Ludo Star e innumerevoli altri e qui stiamo solo grattando la superficie.

Esistono app dedicate a fornire funzionalità ancora più tecniche come il rendering di video, l'identificazione dei nomi di chi chiama per la prima volta, la gestione delle criptovalute tramite portafogli online e innumerevoli altre. Se hai bisogno, c'è sicuramente un'app presente o è attualmente in fase di sviluppo, per servirla come mai prima d'ora.

Ma a partire da settembre 2017, le app nel solo Google Play Store hanno superato la soglia dei 3,3 milioni, con altre piattaforme come l'App Store di Apple che potenzialmente aggiungono ancora più offerte alla gigantesca e intricata rete dell'ecosistema delle app.

Quindi, come puoi assicurarti che la tua app venga notata, apprezzata e scaricata dagli utenti e generi entrate per la tua impresa contemporaneamente in questa crescente concorrenza?

Bene, per ogni storia di successo, c'è sempre una linea guida dettagliata che elenca le cose da fare e da non fare in modo molto complesso, e una simile ti verrà presentata qui, contenente le strategie che hanno permesso alle migliori app di governare il posatoio per anni in continuazione.

Ecco le cose da fare e da non fare per lo sviluppo di app mobili che devi assolutamente non solo sapere, ma applicare abilmente, se anche tu vuoi che la tua app si riveli un successo strepitoso:

Le cose da fare:

1 Distribuire il modello Freemium con abilità

La bellezza del regno tecnologico e di Internet è che è gratuito per l'uomo comune utilizzare i servizi essenziali e il paywall compare solo quando l'utente desidera accedere alle funzionalità più premium.

L'ecosistema delle app non è diverso con il modello freemium che è il modello di generazione di entrate più utilizzato. Mentre un vero e proprio paywall per acquisire l'accesso al solo download dell'app può anche portare al successo, limita la tua portata e funziona solo quando ti rivolgi a una nicchia particolare come, ad esempio, un gioco di guida automobilistica di fascia alta con grafica ad alta risoluzione rivolto agli appassionati di giochi del genere racing.

Il modello freemium funziona alla grande per alimentare tutti i tipi di crescita dell'utilizzo delle app mobili, da grandi colossi come Instagram e Facebook, le cui funzionalità essenziali sono gratuite ma se vuoi fare pubblicità sulla piattaforma e ottenere l'accesso a milioni di utenti, devi pagare soldi fare quello.

Ma ricorda che il modello freemium funzionerebbe solo se le tue funzionalità principali sono abbastanza buone da rendere l'utente dipendente e solo allora l'utente procederà alla fase successiva per pagare soldi per mettere le mani sulle funzionalità più premium, che migliorano il già esperienza coinvolgente offerta dalla tua app.

2 Assicurati che la tua app abbia un design UI e UX "INTEGRATO".

La maggior parte dei lettori crederebbe che questo sarebbe un altro vetriolo su come la tua app fallirebbe se i colori di sfondo dell'app non sono corretti o se l'app appare troppo disordinata, ma questo non è il tuo consiglio regolare sull'importanza di UI e UX.

Snapchat ha una sfumatura di giallo come colore del tema principale, mentre Facebook preferisce il blu ed entrambi hanno avuto successo. Instagram è ben oltre il disordine, senza il quale l'utente non si divertirebbe mai più a usare Instagram.

La differenza principale che fanno UI e UX non è legata al disordine o alla colorazione, ma è più di come fai sentire all'utente che ogni azione che intraprendono sull'app li accenda a qualcosa di nuovo o addirittura migliore.

E questa è la ragione principale per cui Snapchat ha avuto successo, nonostante le persone abbiano cancellato la sua interfaccia utente per essere così decisamente oltraggiosa. Snapchat è l'ultima interfaccia utente integrata. Non segue la convenzionalità nel design o su ciò che le persone considerano "buon design".

Scorri verso destra su Snapchat e finirai con le storie, scorri di nuovo verso destra e vedrai la pagina colorata di "Scopri" o se scorri verso sinistra all'inizio, puoi visualizzare la tua home page. La barra in alto mostra sempre se qualcuno ti ha aggiunto. La controversa interfaccia utente ha probabilmente reso Snapchat così popolare tra i millennial.

Ma il miglior esempio di una grande UX è il pulsante centrale di SnapChat, con il quale puoi creare "Storie". Avvia un riempimento di colore rosso che inizia quando lo tieni premuto, facendo un giro completo. Rende l'utente "consapevole" che l'app sta rispondendo a una determinata azione intrapresa da lui / lei, a significare che l'app è "viva!"

Ed è questo che significa UI e UX integrate. Ogni funzione dell'app dovrebbe far sentire all'utente che l'app sta rispondendo. In caso contrario, non è necessario sostituire i pulsanti con i touchscreen. Un pulsante esegue un comando, e questo è tutto, ma toccare la superficie stessa è più personale, ed è lì che devi capire, sta la differenza.

Non limitarti a inserire funzionalità, ma investi per fare in modo che l'app sviluppi un'esperienza più "immersiva" e devi assicurarti che dall'ingresso all'uscita, tutto faccia desiderare loro di rimanere lì di più. Ed è esattamente a questo che si riferisce il nostro prossimo "Do".

3 Utilizza il potere della nuova tecnologia

Pokemon Go, ha permesso ai suoi sviluppatori di guadagnare un colossale $ 1,2 miliardi entro giugno 2017, che è poco più di un anno dal lancio del gioco. Questo è un classico esempio di quale straordinaria dimostrazione di ciò che le app possono aiutarti a ottenere in così poco tempo se la tecnologia viene utilizzata correttamente all'interno dello schema delle cose. Nessun'altra attività si avvicina nemmeno lontanamente alla velocità e all'audacia di guadagnare di Pokemon Go.

La realtà aumentata era già presente nelle app, ma Pokemon Go ha dato una nuova svolta utilizzando quella tecnologia per avviare un gioco che era già stato giocato con le carte collezionabili molto prima dell'era degli smartphone.

Allo stesso modo, l'algoritmo Viola-Jones aveva già fatto apparire delle caselle quadrate sui volti nelle fotocamere digitali, ma Snapchat lo ha utilizzato per creare "Filtri" che consentivano agli utenti di mettere qualsiasi cosa, dai musi di cane alle corone di fiori sopra i loro volti, creando anche immagini opache. prendono vita, dando vita al fenomenale successo di Snap Inc.

L'utilizzo della nuova tecnologia è dove risiede l'innovazione nell'ecosistema delle app perché con milioni di app là fuori, perché qualcuno dovrebbe voler scaricare la tua a meno che non contenga qualcosa di più divertente, esaltante, ringiovanente dell'ultima app che hai usato.

Il settore immobiliare dello schermo mobile sta diventando sempre più sovrappopolato con un numero elevato di "app essenziali" che rendono difficile la competizione per i nuovi entranti.

Se vuoi governare il posatoio, allora devi assolutamente fornire qualcosa che aggiunga valore, senza ripensarci.

Le cose da fare regolari:

Sebbene tu possa trovare queste particolari "Cose da fare" su un sacco di altri post del blog, così come sono molto basilari e probabilmente molte persone le conoscono già, ma per rendere questo post più completo e clamoroso, dobbiamo includerle. Ma non preoccuparti, ci saranno maggiori informazioni su come utilizzare questi particolari "Do" con un effetto ancora più riverberante.

  • Introduci aggiornamenti, funzionalità per funzionalità: sebbene agli utenti piacciano le novità, a volte la loro reazione alle modifiche può essere piuttosto dannosa per le tue app. Invece di introdurre un aggiornamento che rinnova l'intera app in una sola volta, aggiungi le modifiche funzionalità per funzionalità proprio come fanno Facebook, Snapchat o persino Uber.

  • Definisci l'esigenza in modo positivo: solo perché un'app può essere creata, non è una ragione sufficiente per iniziare a svilupparne una, a meno che tu non ne abbia bisogno per soddisfare un requisito aziendale o ritieni che possa soddisfare un'esigenza particolare. Nessuno scaricherà la tua app se è solo un'imitazione del sito web della tua azienda.

    Le app per le aziende possono svolgere le funzioni di fornire un servizio clienti più tempestivo, ottenere aggiornamenti sugli ultimi sconti e offerte e persino convincere i clienti a fornire recensioni e leggere blog come parte della creazione di una comunità di clienti più ampia. Definisci lo scopo di avere un'app prima di iniziare lo sviluppo.

  • Ingegneria orientata al marketing: sebbene i metodi di marketing convenzionali come promozioni, annunci, post di blog a pagamento e recensioni siano ciò a cui tutti gli altri si concedono, raramente portano risultati perché tutti gli altri seguono esattamente la stessa strategia, impedendo così all'utente di impegnarsi attraverso quelli fonti.

    D'altra parte, tuttavia, se il marketing è integrato nell'ingegneria, cioè durante la fase di sviluppo, può dare enormi dividendi.

    Ad esempio, l'indicizzazione mobile-first di Google deve essere utilizzata per ottimizzare la tua app sui motori di ricerca di Google, che consentirà a più utenti di entrare direttamente nella tua app, mentre cercano di trovare una risposta a un'esigenza insoddisfatta.

    Puoi persino fare in modo che la tua app disponga di funzionalità di compatibilità interdominio, come consentire agli utenti di condividere sulle piattaforme di social media direttamente dalla tua app. Queste tattiche alimenterebbero i tuoi sforzi di marketing con grande brio.

Le cose da non fare

Mentre il Do ha bisogno di un po' di spiegazioni, chiedere a qualcuno di non fare qualcosa non richiederà molte spiegazioni. Ma le cose da non fare sono ugualmente importanti perché le app più popolari là fuori "Non" le assecondano. Le cose da non fare sono principalmente legate all'aumento della qualità e della superiorità, quindi non perderti le nostre sempre importanti cose da non fare.

1 Non togliere mai il potere di controllo all'utente

Internet ora vanta un ottimo firewall di blocco degli annunci poiché pop-up, spam e ulteriori annunci fastidiosi riducono notevolmente l'esperienza dell'utente. Allo stesso modo, devi cedere il controllo sulla tua app all'utente e non far mai sentire i loro smartphone come se fossero controllati da te.

Se gli utenti desiderano le notifiche push, inserisci un'opzione che abilita o disabilita le funzionalità a piacimento o se l'utente desidera che la tua app si sovrapponga ad altre app, assicurati di dare loro questo potere. In caso contrario, la tua app verrebbe presto eliminata man mano che i livelli di frustrazione dell'utente aumentano.

2 Non creare un'app su una tendenza

È abbastanza facile essere indotti a creare un'app che segua l'ultimo "concetto di tendenza" e travasi con un po' di soldi. Ma stai tranquillo, questa è una tattica fallimentare e il tuo investimento andrebbe sicuramente sprecato se lo facessi.

Un'app come Pokemon More o Power Pokemon non ti aiuterà, anche se Pokemon Go ha appena guadagnato un miliardo di dollari. Pokemon Go è stato un grande concetto e ha coinvolto tutti gli utenti, ma una copia rimarrà sempre una copia e nulla può convincere gli utenti ad amare la tua app allo stesso modo dell'amore Pokemon Go. Non creare mai un'app su una tendenza se desideri risultati a lungo termine dalla tua impresa o dallo sviluppo dell'app.

3 Non compromettere mai gli utenti primari

A volte, le persone credono che un'app complessa sia un'app buona. Tuttavia, nulla può essere più lontano dalla verità. Se l'app mobile che stai cercando di sviluppare non può essere utilizzata da un principiante con la stessa facilità di quella di un esperto, allora la tua app si sta decisamente rivelando una delusione.

L'app dovrebbe sempre mettere la sua missione nell'essere immensamente user-friendly, robusta e interattiva per tutti, anche i profani. Gli utenti primari sono la base di utenti più significativa e se la tua app li ignora, allora è tutto per l'app.

Il motivo per cui Facebook, Snapchat, Uber, Airbnb, Google e una moltitudine di altri hanno riscosso un successo così clamoroso sulle loro piattaforme di app, è perché sono super facili da usare. Veloci, reattive, coinvolgenti e senza un momento di noia, queste app sono come dovrebbero essere le app. Non scendere mai a compromessi con gli utenti fedeli di sempre.

Non dimenticare mai di includere il potere della personalizzazione:

Sebbene l'app sia la stessa per ogni utente, l'esperienza che forniscono dovrebbe sicuramente essere personalizzata monitorando i loro modelli di utilizzo. Le app in grado di "ricordare", ciò che l'utente era più interessato all'ultima visita e personalizzare l'esperienza per l'ultima visita di utilizzo, avrebbero la meglio sulle app che non hanno il potere, ogni volta.

I nostri smartphone sono le nostre vestigia, i nostri assistenti personali e le nostre app devono riflettere proprio quella mentalità. Elimina l ‘"alterità" includendo il potere della personalizzazione nella tua app.

Le app continueranno senza dubbio a dominare mentre concetti come l'Intelligenza Artificiale, l'Internet of Things e persino la Realtà Aumentata, diventeranno sempre più integrati nell'app con il passare del tempo. Il momento migliore per sviluppare un'app è sicuramente oggi, quindi devi capire, conoscere e pianificare come utilizzerai quell'app per portare avanti i tuoi obiettivi di business.

Ci sono più risorse e modi a tua disposizione che mai. Usali al meglio e inizia il tuo viaggio forse con te che sei il prossimo ideatore dell'app più popolare che riesce a catturare l'immaginazione degli utenti e diventare l'ultima storia da un miliardo di dollari di questo fantastico, intuitivo e soprattutto magico mondo di app.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More