La nuova piattaforma di social media di Donald Trump è ora disponibile sull’App Store di Apple

7

Cosa è appena successo? La piattaforma di social media di Donald Trump, Truth Social, è ora disponibile tramite l’App Store di Apple dopo essere stata lanciata domenica in ritardo. Il rilascio pubblico del servizio simile a Twitter segue una fase beta segnalata di 500 utenti che è in esecuzione da dicembre. Era la migliore app gratuita sul negozio all’inizio di oggi.

Il rapporto di Trump con i social media durante il suo periodo come presidente è stato a dir poco teso. Nonostante fosse un prolifico utente di Twitter che twittava regolarmente la politica ufficiale sulla piattaforma, l’ha spesso accusata di essere prevenuta contro i punti di vista conservatori. Trump è stato bandito da Twitter (e Facebook e YouTube) all’inizio del 2021 con l’accusa di aver pubblicato messaggi che incitavano alla violenza durante l’assalto all’attacco al Campidoglio degli Stati Uniti.

Abbiamo sentito parlare per la prima volta dei piani per il social network di Trump a marzo dello scorso anno. Ma il suo "Dalla scrivania di Donald J. Trump" era più vicino a un blog e non è durato nemmeno un mese.

Il progetto Truth Social è sviluppato da Trump Media and Technology Group (TMTG) e guidato dall’ex rappresentante repubblicano David Nunes. Come i tweet di Twitter, i singoli post della piattaforma sono conosciuti come Truths. Vengono mostrati su un feed della verità e se vuoi condividere un post, puoi rielaborarlo. Ci sarà anche il supporto per la messaggistica diretta e la verifica dell’utente.

Se vuoi unirti a Truth Social, preparati ad aspettare. Reuters riferisce che le persone che tentano di registrarsi per un account hanno riscontrato problemi o sono state messe in lista d’attesa. Il sito web truthsocial.com, che non è protetto tramite HTTPS e sembra funzionare solo per quelli negli Stati Uniti in questo momento, continua a non funzionare.

Truth Social si unirà ad altri social network simili con un taglio conservatore in competizione con Twitter, tra cui Gettr, Parler e il sito di video Rumble.

"Questa settimana inizieremo a implementare l’App Store di Apple. Sarà fantastico, perché avremo così tante altre persone che saranno sulla piattaforma", ha detto ieri Nunes su Fox News. "Il nostro obiettivo è, penso che lo raggiungeremo, penso che entro la fine di marzo saremo pienamente operativi almeno negli Stati Uniti", ha aggiunto.

Per gli utenti Android interessati, il sito Web Truth Social rileva che arriverà "presto" sul Google Play Store.

Fonte di registrazione: www.techspot.com

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More