14 migliori consigli SEO per gli utenti di WordPress

1

Non molto tempo fa, la SEO era abbastanza semplice. Tutto quello che dovevi fare era pubblicare in modo prolifico, utilizzare molte parole chiave e fare qualche altro passaggio, quindi eri pronto per partire. Questo non è più vero.

Google, che è senza dubbio il setter degli standard quando si tratta di tutto ciò che riguarda la SEO, modifica continuamente i propri algoritmi dei motori di ricerca. Questo per garantire che i siti Web che offrono contenuti di qualità insieme a ottime esperienze utente vengano premiati, mentre i siti che contengono spam e informazioni di bassa qualità vengono penalizzati. Tenere il passo con tutto questo può essere difficile.

Fortunatamente, come utente di WordPress, hai accesso a vari plugin che possono aiutarti con la SEO. Oltre a questo, ci sono anche molti suggerimenti e trucchi che puoi applicare anche per aumentare le tue classifiche. Ecco 14 ottimi consigli SEO per gli utenti di WordPress.

1 Vai alla pagina Impostazioni generali e inserisci un elenco di servizi di aggiornamento

Quando si tratta di SEO, una delle cose più importanti è che il tuo sito venga indicizzato rapidamente e frequentemente. Ciò garantisce che i nuovi contenuti vengano scoperti dagli spider dei motori di ricerca. Puoi accelerare questo processo accedendo alla pagina delle impostazioni generali e inserendo un elenco di servizi di aggiornamento. WordPress fornisce un elenco abbastanza decente di questi servizi di aggiornamento che puoi utilizzare. Questi strumenti informano quindi vari motori di ricerca quando il tuo WordPress viene aggiornato, causando una rapida reindicizzazione del tuo sito.

2 Scegli un tema WordPress ottimizzato per la SEO

Ci sono molte cose da prendere in considerazione quando selezioni il tuo tema WordPress. Una cosa che potresti non aver considerato è la SEO. Tieni presente che mentre un tema potrebbe avere un aspetto davvero ordinato e avere un sacco di campane e fischietti, potrebbe non essere molto veloce. Sapendo che le prestazioni della pagina sono uno dei criteri che Google utilizza nelle sue classifiche, potresti voler sperimentare temi diversi fino a trovare il giusto equilibrio tra esperienza utente e prestazioni.

3 Assegna nomi reali ai file immagine

Tieni presente che oltre a guardare il testo sulle tue pagine web, Google guarda anche le immagini. Se trova un'immagine pertinente per una particolare ricerca, ciò aumenterà le tue classifiche. Inoltre, Google visualizzerà l'immagine pertinente nei risultati di ricerca. L'unico modo per Google di sapere se un'immagine è rilevante per una ricerca per parola chiave è attraverso il nome dell'immagine. Ad esempio, se hai un post che contiene un'immagine del Primo Ministro del Canada e chiami il file immagine Tru_image_22.webp, questo non aiuterà affatto il tuo SEO. D'altra parte, se l'immagine si chiama Justin-Trudeau.webp, verrà vista da Google come rilevante per le persone che cercano Justin Trudeau. Naturalmente, il nome dell'immagine è solo il primo passo. Non trascurare il titolo e i tag alt per le immagini che utilizzi.

4 Usa Yoast WordPress SEO: è molto popolare per una buona ragione

Se stai cercando una soluzione più "pronta all'uso" per ottimizzare il tuo sito WordPress per la SEO, potresti considerare di scaricare questo plug-in straordinariamente popolare. Utilizzando questo plug-in, puoi inserire meta descrizioni, titoli e meta parole chiave contenenti il ​​SEO parole chiave ottimizzate per le quali desideri che i tuoi contenuti vengano classificati.Questo plug-in informa anche i motori di ricerca degli aggiornamenti del sito, tra le sue molte altre funzionalità.La facilità d'uso lo rende uno dei migliori plug-in SEO disponibili per gli utenti di WordPress.

5 Usa parole chiave nei tuoi permalink

Quando crei i tuoi permalink, dovresti ricordare tre cose. Tienili corti. Mantienili comprensibili. Usa parole chiave. Proprio come non va bene usare nomi di file immagine che non sono riconoscibili dai motori di ricerca, non va bene nemmeno usare permalink che non sono riconoscibili. Se scrivi un post sull'ultimo fumetto di Batman, non nominarlo mysite.com/btmn123/. Invece, fai sapere ai motori di ricerca di cosa tratta il tuo contenuto utilizzando mysite.com/batman_comic_2016/. Se hai adattato una sorta di convenzione di denominazione che richiede l'utilizzo di una serie di lettere o numeri, aggiungili alla fine. Google guarda comunque solo le prime quattro parole. Assicurati solo di mantenere la lunghezza complessiva del permalink il più breve possibile.

6 Usa i backlink ma fai attenzione

Se usi il buon senso, puoi utilizzare i backlink per potenziare il tuo SEO. Innanzitutto, utilizza i collegamenti per collegare i contenuti pertinenti sul tuo sito Web ad altri post correlati sul tuo sito Web. Ricorda solo che l'enfasi è sulla pertinenza. Potresti essere colpito se esageri e se colleghi pagine non correlate solo per ottenere il vantaggio SEO. Puoi anche trovare altri siti web con contenuti simili al tuo e scambiare backlink. Ancora meglio, se riesci a trovare un sito web che è considerato un sito di alta autorità e puoi scambiare backlink con quel sito web, questo ti aiuterà davvero a migliorare il tuo SEO.

7 Assicurati di avere una Sitemap XML

Una mappa del sito è un elenco di tutte le pagine del tuo sito WordPress. Ciò consente ai motori di ricerca di eseguire un'indicizzazione più accurata del tuo sito Web e di indicizzare il tuo sito il più rapidamente possibile. Esistono vari plugin che puoi utilizzare per creare la tua mappa del sito. Yoast è uno di questi. Oltre alla tua Sitemap XML standard, puoi anche trovare plug-in che ti aiutano a creare Sitemap per video, Sitemap per Google News e Sitemap per immagini. Queste mappe del sito alternative possono aiutarti a migliorare le tue classifiche quando le persone eseguono ricerche di notizie e immagini tramite Google.

8 Promuovi i tuoi contenuti sui social media

Non aspettare che i motori di ricerca ti trovino e presentino i tuoi contenuti al mondo. Crea il tuo buzz promuovendo attivamente e in modo aggressivo i tuoi post sui social media. In effetti, alcune persone consigliano di dedicare fino all'80% del tempo alla promozione dei contenuti e il 20% alla creazione dei contenuti. Se puoi generare più condivisioni sui social media, maggiori saranno le probabilità di guadagnare link in entrata esterni, visite al sito uniche e coinvolgimento.

9 Usa gli strumenti per sapere cosa è di tendenza

Se vuoi rimanere il più vicino possibile ai vertici delle classifiche dei motori di ricerca, la cosa da fare è creare contenuti pertinenti e di tendenza. Fortunatamente, ci sono molti strumenti e siti Web che puoi utilizzare per trovare sia argomenti di tendenza che parole chiave di tendenza. Innanzitutto, c'è Buzzsumo.com. Puoi visitare il sito Web Buzzsumo e inserire argomenti o URL del sito Web. Se entri in un argomento, otterrai un elenco degli articoli e dei post più condivisi su quell'argomento. Inserisci un URL e vedrai il contenuto su quell'URL che sta generando più buzz. AllTop.com è un'altra grande risorsa. Questo sito Web aggrega storie di tendenza da sport, intrattenimento, affari e media tecnologici. Oltre a questi strumenti, puoi anche controllare Twitter e Facebook per gli argomenti di tendenza.

Per quanto riguarda le parole chiave, ci sono diversi strumenti che possono aiutarti a trovare le migliori parole chiave da includere nei tuoi contenuti. Questi includono KeywordTool.io, strumenti per le parole chiave di Google e SEMRush.

10 Resta al passo con gli aggiornamenti dell'algoritmo SEO di Google

Come accennato nell'introduzione, Google e altri motori di ricerca aggiornano costantemente le loro politiche e algoritmi SEO. Sfortunatamente, tenere il passo con questi aggiornamenti può essere difficile. Google raramente, se non mai, annuncia questi aggiornamenti e può anche essere un po' irrequieto nel fornire informazioni anche dopo l'aggiornamento. Tuttavia, se tieni il passo con siti Web e blog specializzati nell'ottimizzazione dei motori di ricerca, di solito puoi trovare le informazioni necessarie per aiutarti a preparare il tuo sito WordPress per affrontare l'ultimo aggiornamento SEO.

11 Gestisci i tuoi collegamenti

Due ottimi plugin di WordPress per aiutarti a gestire i tuoi link sono Broken Link Checker e Link Patrol. Il primo strumento passa attraverso il tuo sito web e cade tutti i collegamenti interrotti sulle tue pagine. Quindi, ti dà la possibilità di correggere quei collegamenti, riparare i reindirizzamenti o semplicemente scollegare senza modificare manualmente ogni post. Anche se, se vuoi cambiare le tue ancore e parole chiave, dovrai entrare in ogni post e pagina, ma almeno saprai dove si trovano. Il secondo strumento è Link Patrol. Ti consente di sapere quali collegamenti emettono link juice e quali potrebbero contenere spam.

12 Concentrati sempre sulla qualità dei contenuti

Se ignori ogni suggerimento e tecnica in questo elenco, salvane uno, quello che implementerai dovrebbe essere questo punto. Alcuni degli aggiornamenti più recenti degli algoritmi di Google e delle sue politiche e procedure di valutazione umana dei siti Web sono stati messi in atto per garantire che solo i migliori contenuti arrivino in cima alle classifiche dei motori di ricerca. Per soddisfare questi nuovi standard, devi concentrarti su originalità, accuratezza, autorità e pertinenza. Ciò è particolarmente vero se il tuo blog o sito Web affronta argomenti che rientrano in ciò che viene definito "I tuoi soldi o la tua vita" o YMYL. Se scrivi su argomenti come salute e medicina, genitorialità, questioni finanziarie o raccogli informazioni personali o finanziarie dai visitatori, ora sei tenuto a standard più elevati.

13 Usa immagini e video

Questo può sembrare troppo ovvio per questo elenco. Dopotutto, sai già che i contenuti visivi aumentano la SEO e molto probabilmente stai già utilizzando contenuti visivi sul tuo sito web. La domanda è: hai modernizzato e massimizzato l'uso dei contenuti visivi? Stai usando l'infografica? E i video come sfondi? Le immagini sulle tue pagine potrebbero essere aggiornate? Ad esempio, se hai fotografie di te e del tuo team sul tuo sito web, è tempo di sostituirle con versioni più recenti? Ci sono immagini stock che dovresti sostituire con immagini reali? Potrebbe essere una buona idea rivedere i tuoi attuali contenuti visivi e rinnovare il tuo sito.

14 Ravviva i vecchi post

Scrivi molti post su tecnologia, app, strumenti e altri argomenti che potrebbero essere sensibili al tempo? In tal caso, potresti considerare di tornare indietro e aggiornare quei post in modo che rimangano pertinenti. Ad esempio, il sito Web che hai ritenuto più utile per gli strateghi del content marketing che cercano di aumentare il traffico del sito Web nel 2011 merita ancora quel titolo? È ancora in giro? Rielabora i vecchi post per riflettere le tendenze e i cambiamenti attuali. È quindi possibile promuoverli per rinnovare l'attenzione. Se le tue frequenze di rimbalzo sono troppo alte, a causa di contenuti che non sono più rilevanti, questo risolverà anche quel problema.

Conclusione

Sarebbe meraviglioso se la SEO fosse qualcosa che potresti fare solo una volta e non pensarci mai più. Sfortunatamente, ora è e continuerà ad essere un bersaglio mobile. Fortunatamente ci sono molti strumenti, suggerimenti, risorse e plug-in che puoi utilizzare per rimanere aggiornato e assicurarti che il tuo sito web rimanga dove deve essere nelle classifiche dei motori di ricerca.

Fonte di registrazione: instantshift.com

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More