10 migliori posti da visitare in Iran – Le 10 migliori destinazioni turistiche dell’Iran

0

L’Iran è stato a lungo conosciuto come un centro di civiltà, cultura e architettura favolosa. Nei tempi antichi, la regione era conosciuta come Persia, uno dei più grandi imperi della storia antica, che si estendeva dal Nord Africa e dall’Anatolia, fino al Medio Oriente e ai confini dell’India. Per coloro che sono in grado di visitare l’Iran, il paese offre paesaggi straordinari, bellezze naturali, storia e architettura. Ecco un elenco di 10 grandi città, paesi e posti migliori da visitare in Iran.

1 Teheran

Teheran, la capitale dell’Iran, è il primo e più ovvio luogo da visitare. Situata vicino all’antica città di Rayy, Teheran è una grande città tentacolare di edifici in cemento e traffico. Detto questo, Teheran si trova anche sullo sfondo delle bellissime montagne Alborz, che sono un ottimo posto per sciare o fare escursioni. La vicinanza della città alle montagne significa che è facile allontanarsi dal caos e dalla confusione della città e liberare la mente ammirando il bellissimo panorama e le cime innevate dell’Alborz.

Teheran ha una popolazione di circa 11 milioni e rappresenta oltre il 40% delle attività economiche della nazione. La città ospita numerosi parchi, come Park-e-Jamshidieh, Park-e-Mellat e Park-e-Shahr. Ospita anche i palazzi di Golestan e Niavaran, la famosa Torre Azadi, il Giardino Zoologico di Teheran e il Museo Nazionale Iraniano di Malik. Altre caratteristiche includono il santuario Imamzadeh Saleh e il famoso e storico Grand Bazaar di Teheran (chiamato Bāzār-e Bozorg).

2 Esfahan

La grande città e provincia di Esfahan (anche ortografata Isfahan, dal medio persiano Spahān) è una delle città più importanti e storiche dell’Iran. Situata a circa 420 km a sud di Teheran, è la terza città più grande del paese e aveva una popolazione di 1,4 milioni (a partire dal 2004). La città ha un certo numero di palazzi safavidi, oltre a bellissime moschee, piazze e altre caratteristiche architettoniche, che fanno di Esfahan il gioiello dell’Iran. Questi splendidi monumenti dell’architettura islamica e persiana includono la Moschea dello Sceicco Lotfollah, lo Shah Mossque, la Moschea Jameh di Esfahan, il Ponte Khaju, la Piazza Naqsh-e-Jahan, Chehel Sotoun, Si-o-she pol, Hasht Behesht e l’Ali Gholi Agha Hammam. Inoltre, ci sono una serie di edifici religiosi non islamici, come la Cattedrale di Vank e il Tempio del fuoco di Esfahan.

3 Shiraz


Shiraz, situata nell’antica provincia di Fārs (originariamente chiamata Pārs, da cui la parola "Persia"), è una città di poeti, filosofi e riformatori religiosi. Shiraz ospita anche l’Arg-e-Karīm, la cittadella di Karīm Khān, nonché le tombe dei famosi poeti Hafez e Saadi. Si trova anche vicino all’antico sito di Persepoli, che può essere facilmente visitato in autobus dalla città. Persepoli, un tempo capitale degli imperatori Dario e Serse dal 550 a.C. circa, tutto ciò che rimane sono grandi colonne imponenti, sfingi e una fantastica scalinata, che ha fregi raffiguranti la variegata popolazione dell’Impero Persiano. Il re persiano Karīm Khān Zand, fece della città la sua capitale nel 1766 d.C., fino a quando la dinastia Qajar conquistò la città nel 1791 d.C. Shiraz ha una serie di bellissimesiti da visitare, tra cui la Moschea Nasir al-Mulk, la Moschea Vakil, il Santuario Shah-e-Cheragh, il Bazar Vakik, Giardino Eram, Giardino Afif-Abad, Bagh-e-Jahan Nama, Casa Qavam, Bagno Vakil la Porta del Corano e il Museo Pars.

4 Sari


Non molto conosciuta al di fuori dell’Iran, Sari è una piccola città nella lussureggiante e verdeggiante provincia di Mazandaran sul Mar Caspio. Sari è il capoluogo di provincia e si trova tra i monti Alborz e la costa del Caspio. La città è nota per la sua bellezza naturale, gli aranceti e la sorgente naturale di Badab Sourt. Sari ha una serie di attrazioni, come la sua Torre dell’Orologio, situata nella "Piazza dell’Orologio" (Meidān-e-Sā’at), e un certo numero di tombe storiche. Sebbene non particolarmente degna di nota, la città è un buon trampolino di lancio per visitare altre città e paesi circostanti nel Mazandaran, come Nur, che si trova sulla costa del Caspio, Babol (precedentemente nota come Bārforoush), che è chiamata la "città dei fiori d’arancio" … e Amol. La regione merita sicuramente una visita, se non altro per i suoi paesaggi verdeggianti e il clima piacevole.

5 Yazd


A differenza delle città di cui sopra per clima e geografia, Yazd è un’antica città desertica nel cuore dell’Iran. Conosciuta come la "città delle torri del vento", Yazd è famosa per il suo broccato tradizionale, la tessitura della seta e l’architettura unica. Situato a circa 270 km a sud-est della provincia di Esfahan, Yazd è caldo e secco, essendo situato tra due deserti: Dasht-e-Kavīr e Kavīr-e-Lūt. I siti importanti da visitare includono il Bagh-e-Dolat Abad, la Moschea Jameh, il Bogheh-ye-Sayyed Roknaddin, Khan-e-Lari, la prigione di Alexander, il complesso Amir Chakmaq, il Dakhmeh-ye-Zartosh (un antico zoroastriano ‘ torre del silenzio ‘) e l’Ateshkadeh (un antico’ tempio del fuoco ‘zoroastriano).

6 Tabriz


Tabriz si trova nella regione nord-occidentale dell’Iran conosciuta come provincia dell’Azerbaigian orientale (non l’attuale paese chiamato Azerbaigian, sebbene condividano un confine comune a nord). Chiamata la "Città della compassione", Tabriz è una delle città più storiche e importanti dell’Iran. Ha anche una serie di siti storici e belli, come la Moschea Blu di Tabriz e le rovine dell’Università Rab’-e-Rashidi(che ha 700 anni). Altre cose da vedere in città includono il Tabriz Bazaar, la Constitution House, il Museo del Corano, l’Arg-e-Tabriz e la chiesa anglicana. La città è anche storicamente importante in quanto comprendeva il primo ufficio postale del paese, nonché la prima stazione dei vigili del fuoco e la prima biblioteca pubblica. Poeti famosi che provenivano o vivevano in città includono Rumi e Shams-e-Tabrizi.

7 Kandovan


Kandovan è in realtà più un villaggio che una città, a seconda della definizione di cosa sia una città, ovviamente, ma merita una menzione qui per le sue incredibili strutture in pietra. Kandovan, che si trova 50 km a sud di Tabriz, ancora all’interno della provincia dell’Azerbaigian orientale, è rinomata per le sue belle case scolpite nelle rocce di una collina. Alcune delle case hanno più di 700 anni e sono ancora utilizzate come abitazioni oggi. Questi antichi edifici, alcuni dei quali sono stati imbiancati per dare un aspetto più moderno, sono decorati con tappeti e tessuti e ospitano comunità di circa 170 famiglie.

8 Kerman


Kerman è una città commerciale nel deserto situata nell’Iran sud-orientale. Si trova a sud-ovest del deserto di Kavīr-e-Lūt. La provincia di Kerman, di cui Kerman City è la capitale, si trova nelle zone aride e semiaride al confine con il deserto. Il nucleo della città è costituito da edifici in mattoni di fango insieme a un antico e storico bazar. La città è un crogiolo di diverse etnie, compresi i baluchi dell’est. Importanti siti turistici della città includono l’Arg-e-Bam, lo stabilimento balneare Ganjali Khan, la tomba di Shah Nematollah Vali e il giardino Shazdeh.

9 Qom


Qom è un centro religioso storico nel mondo islamico shiah in quanto è il luogo di sepoltura di Fātema Ma’suma, la sorella di Imām ‘Alī Rezā. La sua tomba è stata trasformata in un bellissimo santuario dalla cupola d’oro che viene visitato da migliaia di pellegrini ogni anno. Qom si trova nell’Iran centro-settentrionale, sulle rive del Rūd-e-Qom (fiume) e del Dasht-e-Kavīr (deserto di sale), 147 km a sud di Teheran. Oltre ad essere un luogo di pellegrinaggio, la città fu anche significativa durante la rivoluzione islamica del 1979, poiché l’Ayatollah Khomeini fece della città la sua sede. Dieci re e circa 400 santi sono sepolti nella zona, quindi ci sono molte tombe che possono essere visitate.

10 Mashhad


Infine, ci rivolgiamo a Mashhad, la città più santa dell’Iran secondo i musulmani shiah, poiché è il luogo di sepoltura e il luogo del Santuario di Imām Rezā. Situata nella provincia di Khorāsān-e-Razavī nell’Iran nord-orientale, nella valle del fiume Kashaf, Mashhad ha la seconda popolazione dell’Iran, dopo Teheran. La città è in gran parte di forma circolare, con edifici religiosi situati nel centro della città e viali che si estendono dal centro in circa 12 quartieri. Poiché Mashhad è una città santa, il santuario di Imām Rezā è il centro della vita cittadina. Circa 1,5 milioni di turisti stranieri visitano Mashhad ogni anno, il 23% dei quali proviene dall’Iraq. Tuttavia, ci sono anche altri siti da visitare, tra cui il Mehdi Gholibek Hamam, il Mausoleo di Nader Shah e il bazar, chiamato Bāzār-e-Rezā.

Autore: –

NJ Bridgewater è un docente EFL, scrittore, poeta e studioso di storia e religione del Medio Oriente. È anche il co-fondatore e direttore delle operazioni presso Msingi wa Tumaini (mwtumaini [DOT] org), un’organizzazione di beneficenza dedita ad aiutare le ragazze e altri bambini vulnerabili in Kenya. Può essere trovato su Twitter @ Nicholas19 e puoi anche seguire il suo blog, chiamato Crossing the Bridge (nicholasjames19.blogspot.com), che riguarda la religione, la storia e altri argomenti.

Fonte di registrazione: wonderslist.com

I commenti sono chiusi.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More