I 10 migliori orridi bassifondi trovati in luoghi benestanti

12

Quando si parla di bassifondi, "Dharavi" a Mumbai (India), viene in mente con estrema urgenza, grazie al film " Slumdog Millionaire " di Danny Boyle del 2008. Ma i bassifondi non sono sempre la produzione di un paese sottosviluppato. Ci sono bassifondi brulicanti di persone terribilmente povere, anche nelle nazioni più sviluppate. Non mi credi? Diamo una rapida occhiata a 10 dei bassifondi più orribili che si trovano in luoghi relativamente benestanti:

10 Orribili baraccopoli in Canada Real, Madrid

Canada Real ospita trentamila persone della vita bassa che vivono in baracche vicino al sito di incenerimento dei rifiuti di Madrid. Spesso si vedono rastrellare la spazzatura in cerca di beni riutilizzabili. Disteso su ben 16 chilometri di terra, il Canada Real ospita anche il clan spagnolo della baraccopoli e della droga. In tutta la misera città c'è solo una strada asfaltata conosciuta come "tiro a segno" dove si comprano e si vendono merci illegali. La situazione è tranquilla perché il governo si rifiuta di aiutarli o addirittura di riconoscerli. Sono stati fatti tentativi per demolire la città, ma non riuscendo a trovare una nuova residenza, le persone tornano più e più volte nella zona e vivono tra le rovine. In una situazione così ostile e avversione da parte del governo, le organizzazioni di beneficenza disposte ad aiutare trovano difficile avere un impatto di successo.

9 Colonias, Texas / Contea di Hidalgo, Nuovo Messico

Si stima che circa 500.000 persone raggiungano il confine tra Texas e Messico noto collettivamente come Colonias. Sono principalmente ispanici – cioè americani la cui prima lingua è lo spagnolo – il che è dovuto al fatto che molte di queste persone si erano intrufolate in America in cerca di una vita migliore, mentre molte sono nate nelle baraccopoli e non hanno mai messo piede fuori. Pertanto la maggior parte delle persone che vivono in questa comunità sono prive di documenti, quindi l'organico ufficiale non è possibile ma, per essere sicuri, la popolazione è in aumento. I residenti delle Colonie si guadagnano da vivere grazie a magri lavori agricoli e edili. Il tenore di vita qui è, ovviamente, il più orribile. La maggior parte delle persone è costretta a risiedere senza elettricità e senza acqua corrente.

8 Orribili bassifondi di Mahwa Aser nello Yemen


Situato vicino alla capitale dello Yemen, Mahwa Aser è uno dei luoghi più pericolosi per la vitain cui vivere. Mahwa Aser ospita 17.000 persone "Akhdam" – discendenti degli antenati africani – e sono state praticamente escluse da ogni diritto e riconoscimento da parte del governo, tra cui il diritto di voto. Ovviamente non c'è una vera infrastruttura nel posto, niente elettricità o acqua corrente pulita, nessun sistema fognario. L'accattonaggio o la pulizia delle strade sono i lavori giornalieri disponibili. Sfortunatamente il governo dello Yemen non ha mai mostrato alcun interesse a migliorare le condizioni di vita dei suoi cittadini non riconosciuti, quindi durante la ‘Primavera araba', il popolo di Akhdam ha dimostrato la sua ira e ha tenuto scioperi consecutivi (principalmente da spazzini stradali) che si sono conclusi con il governo alcune promesse. Ora il governo sta aiutando a costruire case nella zona.

7 Città dei Morti al Cairo

Al Cairo, si sa che fino a 5.000.000 persone vivono tra i loro antenati defunti. In una città sovraffollata brulicante di 18 milioni di residenti, molti sono costretti a costruire alloggi tra le tombe dei loro antenati noti come la "Città dei Morti". La città dei morti si estende su una terra di 6,5 km che contiene almeno un milione di tombe. In questo moderno slum, la maggior parte delle case ha servizi come cucine, giardini, cortili e altri, ma sono luoghi non sicuri in cui risiedere. Senza elettricità e strade confuse e tortuose, i tassi di criminalità sono alle stelle. In questa giungla di rovine, la polizia può fare poco per fornire sicurezza a questi abitanti degli slum. Negli ultimi anni, il governo egiziano ha discusso del trasferimento, ma guardando al prezzo in costante aumento delle proprietà, il trasferimento non avverrà presto. Mai meno

6 Cage & Coffin Slums a Hong Kong, Cina


Considerata come una delle economie in più rapida crescita al mondo, la situazione di alcuni abitanti delle case è peggiore adesso di quanto non fosse 25 anni fa. Alcune persone risiedono effettivamente in gabbie ammucchiate nella città cuore della Cina, Hong Kong. Alcuni vivono qui da molti anni, visibilmente senza alcuna protezione da pioggia, calore, rumore, inquinamento e assolutamente nessuna privacy. Non solo questo, ci sono anche bassifondi di bara, dove le persone risiedono in spazi scavati nel muro. È estremamente sfortunato che in un'economia in forte espansione alcuni riescano ad accumulare milioni di volte più di quanto necessitano mentre altri sono lasciati nelle condizioni più terribili per tutta la loro vita. Un sondaggio stimava ventimila persone che vivono in questa terribile condizione nella città di Hong Kong.

5 Vancouver nel centro est della Columbia Britannica


Vancouver è una città portuale e la terza città più grande della British Columbia. Ironia della sorte, si dice che Vancouver sia una delle migliori città in cui risiedere. Tuttavia c'è un angolo buio nella città: il centro est è infestato da tossicodipendenti, prostitute, malattie, case di omicidi, uomini e donne con infezione da HIV. C'è un fiorente mercato nero chiamato Hastings Street Market, che vende merci rubate, aperto sotto il cielo. L'epatite C è una malattia comune riscontrata tra i residenti lì. In passato, il governo aveva compiuto sforzi ricorrenti per migliorare il luogo, ma non è riuscito.

Cose interessanti: c'è un documentario assolutamente meraviglioso chiamato " Pain and Wastings " (2008) che mette a nudo le terribili condizioni in cui le persone sono costrette a vivere nel centro di Eastside.

4 Tent Slum a Seattle, Washington


Centinaia di senzatetto si riversano a Seattle, costruiscono una tenda per la notte e sono scomparsi al mattino. Ma ci sono oltre 250 persone che si sono stabilite stabilmente nelle loro tende, costruendo una comunità che può essere chiamata "tendopoli", in un'area conosciuta come Nickelsville. Questi abitanti permanenti o temporanei, guardano verso una strada senza speranza senza lavoro, senza soldi e visibilmente senza prospettive future. In passato, il governo aveva costruito unità abitative economiche note come Single Room Occupancy (SRO) che, durante gli anni '70, dovettero essere chiuse a causa di ricorrenti scoppi di incendi. Da allora, le persone gettate nelle strade vivono in tende, con il costante timore di essere arrestate con l'accusa di campeggio illegale. Ogni tanto, generosi cittadini americani offrono donazioni di vario genere, ai poveri residenti della tendopoli che,

3 Hollywood, California


Come molte altre città in questa lista, anche Hollywood ha la sua parte di angoli bui. Questi luoghi oscuri hanno iniziato a spuntare con il boom dell'industria cinematografica. Più tardi, quando la pornografia si è affermata in un'attività, migliaia di persone si sono riversate in questa città da sogno con l'obiettivo di guadagnare una fortuna. Ciononostante molte speranze furono deluse e sorsero baraccopoli abitate da sognatori falliti. Di conseguenza sono aumentati i crimini, l'abuso di droghe e la prostituzione. Il governo ha tentato ripetutamente di raccogliere la sfida, ordinando un giro di vite in luoghi così indisciplinati ma, come dice un funzionario, "te ne sbarazzi uno e ne salta fuori un altro". Per ora, i bassifondi di Hollywood sono in uno scenario tranquillo e senza speranza.

2 La Courneuve nella periferia di Parigi


A pochi chilometri dalla città del romanticismo c'è un'area, così assecondata dalla criminalità che il luogo è stato contrassegnato come riservato ai trasgressori. La comunità lager di La Courneuve ha iniziato a crescere nel secolo scorso a causa dell'afflusso di immigrati dal Medio Oriente e dai Rom. Inizialmente l'autorità non l'ha vista come una minaccia. Quando la questione iniziò a essere gettata nella coscienza del governo, il posto era già brulicante di persone e del loro numeroso numero di bambini. I posti di lavoro scarseggiano e il razzismo dilaga, per questo ogni speranza di uscire dai vicoli bui è debole. Gli abitanti sono fondamentalmente cittadini non riconosciuti che il più delle volte sprofondano nella criminalità. La repellente condizione di vita, in passato, li ha spinti a provocare rivolte ma con scarso successo.

1 Horrid Slums of Dubai, Emirati Arabi Uniti


Dubai è come un gigantesco crogiolo di persone da tutto il mondo che viaggiano in città in cerca di lavoro e denaro. Quasi il 99% della popolazione non è nativa. Accanto alle infrastrutture più costose si può facilmente vedere uno slum ribollente di un numero incalcolabile di persone. Gli abitanti nativi di Dubai sono anche noti per la loro predilezione verso gli abitanti non nativi. Da quando l'economia mondiale è crollata nel 2009, le migliaia di lavoratori bloccati in città sono stati costretti a vivere in condizioni impensabili. Gli immigrati (principalmente dall'India e dal Pakistan) sono stati ridotti a schiavi e sono spesso impiegati nei campi di lavoro nei cantieri. Inutile dire che questi lavoratori hanno poche speranze per una vita migliore.

Fonte di registrazione: www.wonderslist.com

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More