Amazon ha abbandonato il suo schema di pagamento dei lavoratori per twittare sulle virtù dell’azienda

1

In breve: gli utenti di Twitter possono aspettarsi di vedere meno, se non nessuno, casi di dipendenti Amazon che esaltano le virtù dell’azienda sulla piattaforma d’ora in poi. La campagna del gigante della vendita al dettaglio di pagare i lavoratori per twittare su quanto sia fantastico lavorare in azienda è stata chiusa.

Amazon ha una reputazione di lunga data per avere un luogo di lavoro presumibilmente tossico in cui i dipendenti sarebbero stati costretti a urinare in bottiglia per raggiungere gli obiettivi di consegna e scioperi organizzati. In risposta alla cattiva pubblicità, l’azienda ha istituito il programma di ambasciatore del centro logistico nel 2018. Ha coinvolto lavoratori scelti per il loro "grande senso dell’umorismo" confrontandosi con i critici, inclusi politici e attivisti sindacali, su Twitter "in modo educato, ma schietto… modo."

A questi dipendenti, che hanno utilizzato la designazione "Amazon FC Ambassador" alla fine dei loro nomi su Twitter, è stato anche detto di twittare messaggi positivi.

"Sono un dipendente di un centro logistico. Ho così tante cose di cui essere grato perché ho scelto di accettare un lavoro con Amazon. Vedere come tutto si combina per un ordine di un cliente è spettacolare e sono sbalordito dall’intero processo", L’ambasciatore dell’Amazon FC Michelle ha scritto nel 2018.

Ci sono stati anche numerosi tweet che negavano che il personale doveva urinare in bottiglia, sottolineando che avevano tutto il tempo per le pause bagno.

Secondo il Financial Times, che cita persone a conoscenza diretta della decisione, Amazon ha chiuso e rimosso ogni traccia della campagna alla fine dello scorso anno. Fonti affermano che i dirigenti non erano contenti della scarsa portata e del numero di account falsi che davano false impressioni che alcuni lavoratori di Amazon fossero diventati canaglia.

"Phew Dopo una dura giornata di lavoro non c’è niente come uscire dai cancelli di sicurezza antifurto per andare in bagno prima di iniziare un’altra dura giornata di lavoro nel mio secondo turno. Che benedizione a tutti voi! Alcune persone non hanno nemmeno un lavoro e Lord Bezos me ne fa avere due!" ha scritto un account falso.

Un’indagine di Bellingcat del 2019 ha rilevato almeno 53 influencer Amazon attivi su Twitter, rilevando che alcuni hanno utilizzato identità false o inviato messaggi da account riciclati o errati. Qualcuno ha notato che non erano bot, ma account che venivano ruotati mensilmente.

Fonte di registrazione: www.techspot.com

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More