Amazon annuncia un frazionamento azionario 20 per 1 e un programma di riacquisto di azioni da 10 miliardi di dollari

0

Riepilogo: questo sarà il quarto frazionamento azionario di Amazon da quando è stato quotato in borsa nel 1997, e di gran lunga il più grande. La prima ha avuto luogo nel giugno 1998 su base 2 per 1, seguita da una divisione 3 per 1 nel gennaio 1999. L’ultima divisione è arrivata anche nell’era delle dot-com, una divisione 2 per 1 a settembre 1999.

Amazon in un recente deposito presso la Securities and Exchange Commission (SEC) ha affermato che il suo consiglio di amministrazione ha approvato un frazionamento azionario 20 per 1.

La proposta è soggetta all’approvazione degli azionisti in occasione della prossima assemblea annuale degli azionisti della società prevista per il 25 maggio 2022. Se tutto andrà secondo i piani, la scissione avverrà all’inizio di giugno con l’inizio delle negoziazioni su base split-adjusted il 6 giugno, 2022.

Un portavoce di Amazon ha detto alla CNBC che la scissione darebbe ai dipendenti una maggiore flessibilità nel modo in cui gestiscono la propria partecipazione nella società e renderebbe il prezzo delle azioni più accessibile a coloro che sono interessati a investire in Amazon.

Amazon è l’ultima di una serie di grandi società tecnologiche che tentano di rendere le loro azioni più accessibili agli investitori tradizionali. Alphabet il mese scorso ha annunciato una divisione 20 per 1 che entrerà in vigore questa estate. Nvidia ha completato la sua divisione 4 per 1 lo scorso luglio. Apple e Tesla hanno diviso le loro azioni nell’agosto 2020, rispettivamente su base 4 per 1 e 5 per 1.

Il consiglio di amministrazione di Amazon ha anche autorizzato la società a riacquistare fino a 10 miliardi di dollari delle sue azioni ordinarie, che ritiene aumenteranno il valore per gli azionisti a lungo termine.

Credito immagine energico

Fonte di registrazione: www.techspot.com

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More